Wilbur Smith all'Huffington: "Avrei voluto essere Silvio Berlusconi"

Il romanziere, in Italia per presentare il suo ultimo libro, ammette di ammirare il Cavaliere: "Genio della finanza, abilissmo amante e uomo carismatico"

"Non conosco i dettagli della situazione politica italiana". In compenso "avrei tanto voluto essere Silvio Berlusconi: un vero genio della finanza, un abilissmo amante e un uomo carismatico". A dirlo non è una persona qualunque, bensì Wilbur Smith.

Il romanziere, a Roma per presentare il suo ultimo libro, Vendetta di sangue, si concede una chiacchierata con l'Huffington Post. Forte di 20 milioni di copie vendute soltanto in Italia, Wilbur Smith ammette il suo apprezzamento per il Cavaliere, di cui è un "grande ammiratore".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.