L’umile Lerner: «Per me Tg1 o niente»

L’umile Lerner: «Per me Tg1 o niente»

La direzione de L’Espresso? No, grazie. Gad Lerner (nella foto) si scomoda solo per il Tg1. Si accontenta di poco il giornalista più democratico d’Italia, che smentisce le voci nate dal suo soggiorno nella villa sarda dell’Ingegnere sulle trattative con il gruppo di Carlo De Benedetti e pone un aut aut per il suo ritorno alla guida di una grande testata. «L’unica direzione che sarei disposto ad accettare - ha dichiarato alla trasmissione di Radio2 Un giorno da pecora - è quella del Tg1. Se mi danno quello bene, sennò niente». Sarà la voglia di rivalsa, dopo che dal telegiornale di RaiUno Lerner era stato cacciato nel 2000 a causa di un servizio troppo esplicito sulla pedofilia.

Commenti