Liguria, torna maltempoBorghetto Vara prontaad evacuare le abitazioni

Nuovo allarme a Borghetto Vara. Il torrente Pogliaschina si ingrossa e sfonda gli argini. Paese pronto all'evacuazione

Torna l'allarme in Val di Vara, la zona colpita più duramente dall'alluvione che ha sconvolto la Liguria lo scorso 25 ottobre. La pioggia ha ricominciato a cadere su Borghetto Vara e il sindaco, Fabio Vincenzi, non ha perso tempo, iniziando a predisporre un piano di evacuazione per le abitazioni più a rischio.

Le precipitazioni intense che si stanno abbattendo in queste ore sull'area destano preoccupazione, soprattutto perché stanno rimettendo in moto le numerose frane causate dalla prima ondata di maltempo. Paolo Boicelli, capo della struttura tecnica del comune di Borghetto, ha espresso la sua preoccupazione, facendo notare come  se le frane ripartissero, potrebbero "piombare sulle abitazione, ostruire i torrenti" e nel caso peggiore "determinarne l'esondazione". Il torrente Pogliaschina, già esondato a ottobre, provocando la morte di 5 persone a Borghetto Vara, sta ricominciando a salire e ha già sfondato gli argini in diversi punti.

Le previsioni metereologiche sono critiche anche per la giornata di domani. Proprio questo fatto ha portato la prefettura della Spezia ha disporre il monitoraggio di tutte le strade interessate da cantieri. Oggetto di particolari controlli la provinciale che collega Pignone a Colle di Gritta, aperta solo per i mezzi di soccorso. In caso di eventi metereologici particolarmente avversi le strade presidiate saranno chiuse per prevenire problematiche come quelle già vissute a ottobre.