«Lost» La serie-culto chiude, all’asta gli oggetti usati

La sedia a rotelle e i coltelli di John Locke, il biglietto della lotteria vincente di Hurley, la birra con il logo «Dharma». Questi alcuni degli oggetti della serie televisiva Lost che saranno offerti in vendita all’asta agli appassionati del programma culto che chiude stasera in America i battenti con la puntata finale. Milioni di appassionati di Lost, dopo avere seguito per sei anni le avventure di un gruppo di superstiti di un disastro aereo bloccati su un’isola misteriosa del Pacifico, stanno facendo lo slalom tra i siti internet per evitare che il gran finale di stasera sia rovinato dalle numerose anticipazioni affiorare online. Per lo stesso motivo lo Disney ha deciso di anticipare la trasmissione dell’ultima puntata della serie nel resto del mondo: il finale sarà quindi trasmesso quasi in contemporanea con gli Usa in molti Paesi (compresa l’Italia, dove si potrà vedere su Fox tramite Alice Iptv e cubovision).
Per colmare il vuoto provocato dalla fine di Lost la Abc ha deciso di mettere all’asta centinaia di oggetti usati durante le riprese. E sarà messa in mostra anche «Jughead, l’ordigno nucleare che ha un ruolo così importante nella trama della serie. L’asta sarà curata dalla compagnia specializzata Profiles in History e si terrà tra alcune settimane in California. Intanto alle Hawaii, dove sono state girate quasi tutte le scene, c’è già chi calcola quanto costerà all’economia locale la fine della serie.

Commenti