L'ultima profezia di Fini: manca poco per le urne E poi assicura: Fli nuova alternativa a Berlusconi

Il presidente della Camera torna ad attaccare il governo: "Potete starne sicuri, non passerà molto tempo perché si vada al voto". E poi assicura: "Fli e Terzo Polo alternativi a Berlusconi-Bossi e a Bersani-Vendola"

Agrigento - L'ultima profezia del presidente della Camera giunge da Agrigento. "Non passerà molto tempo perché si vada al voto. Potete starne sicuri. Io ne sono certo. Ecco perché, come Fli e Terzo polo, siamo fortemente impegnati per creare una autentica alternativa, sia al fronte Berlusconi-Bossi, sia a quello Bersani-Vendola".

Gianfranco Fini non ha dubbi insomma. Il governo Berlusconi è ormai agli sgoccioli e a colmare la lacuna politica che si creerà saranno proprio Futuro e Libertà e Terzo Polo che "stanno lavorando per dare vita ad una alternativa a Berlusconi-Bossi che non può rappresentare il centrodestra e a Bersani-Vendola, cui non possiamo delegare battaglie che non sono del centrosinistra, come la giustizia sociale".

Per il leader di Fli, il Pdl "non rappresenta più da tempo i moderati né il vero centrodestra. La maggioranza degli italiani cerca qualcosa di diverso, cerca dei valori da condividere e le bandiere di Fli sono le bandiere dei valori e della legalità". Fini ha poi ricordato la vicenda che lo ha portato fuori dal Pdl: "Non è vero che ce ne siamo andati, ma siamo stati messi alla porta perché abbiamo posto un problema di dignità politica. E la dignità, quando c’è, non si può svendere e nessuno, per quanto miliardario, può comprare la dignità politica".

Infine il leader di Fli ha speso parole positive nei confronti della magistratura che "anziché essere ringraziata, è indicata come un contropotere da abbattere. E su questo non si può tacere. La magistratura invece di essere ringraziata per quanto ha fatto e continua a fare".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.