Una marocchina col niqab si candida all'Eliseo E' la sua sfida contro le leggi sul velo in strada

Keza Drider, di 32 anni, è una marocchina che porta il niqab da 13 anni e ha annunciato la sua candidatura alle elezioni presidenziali. Lo ha fatto da Meaux, feudo di Jean-Francois Copé, segretario generale dell’Ump, "responsabile dell’estensione del divieto del niqab alla strada in violazione del diritto europeo"

Una marocchina col niqab si candida all'Eliseo 
E' la sua sfida contro le leggi sul velo in strada

Parigi - Kenza Drider, 32 anni, porta il niqab da 13 e ha annunciato la sua candidatura alle elezioni presidenziali francesi del 2012. Di origine marocchina, la donna non è una carneade, anzi è molto conosciuta dai media. Spesso si fa intervistare per sostenere la sua battaglia contro la legge che in Francia vieta il velo islamico integrale: è la sola donna con il niqab a essere stata ascoltata dalla commissione parlamentare sul velo islamico nel dicembre 2009.

Il luogo e la data dell’annuncio non sono state scelte a caso: Kenza Drider ha deciso per Meaux, feudo di Jean-Francois Copé, segretario generale dell’Ump. "Il deputato sindaco della città è il responsabile dell’estensione del divieto del niqab alla strada in violazione del diritto europeo", spiega un comunicato da lei firmato. Ed è sempre oggi a Meaux che un tribunale ha condannato per la prima volta due donne a pagare una multa per aver continuato ad indossare il niqba in aperta sfida alla legge anti-burqa. Le due, con il velo islamico integrale, avevano provocatoriamente offerto un "dolce alle mandorle" a Cope il 5 maggio scorso.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento