Inadempienze Case popolari: il Comune fa causa ai due gestori

Palazzo Marino porta in tribunale la società Romeo e Pirelli, le società che gestiscono (insieme a Gefi) le 30mila case popolari del Comune. Ieri la giunta ha deliberato di fare causa per «non adempimento degli obblighi contenuti nel capitolato e nel contratto di gestione». A breve scadrà l’appalto con le società, e la gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica sarà affidato in maniera diretta all’Aler. Ma proprio in vista del passaggio di consegna (e dopo le tante segnalazioni di pagamenti chiesti agli inquilini per lavori mai effettuati) il Comune aveva chiesto alle società di mettere a disposizione tutti i dati di gestione. Romeo e Pirelli hanno contestato la richiesta e la giunta ha deciso di intraprendere un’azione giudiziale. «Chiederemo i danni per tutto ciò che non hanno fatto nel corso di questi sei anni», assicura il vicesindaco Riccardo De Corato.
De Corato ha rivolto invece «anche a nome del sindaco» un appello ai cittadini che intendono segnalare episodi di occupazioni abusive nelle case popolari». È stato messo a disposizione presso Settore Sicurezza il numero 02.88456893, attivo 24 ore su 24. Gli agenti da lì sono in grado di controllare anche le telecamere presenti in diversi palazzi popolari, e possono far scattare tempestivamente i controlli delle forze dell’ordine, «riuscendo a evitare anche intrusioni in flagranza».