Milano, vende droga ad agenti, poi li aggredisce: fermato nigeriano

Lo straniero ha cercato di ingoiare gli involucri per evitare i controlli ma poi, vista l’inutilità della sua azione, si è scagliato contro i poliziotti in borghese

Milano, vende droga ad agenti, poi li aggredisce: fermato nigeriano

Ha cercato di vendere degli stupefacenti ma poi, scoperto che i suoi potenziali clienti erano degli uomini della questura di Milano, li ha aggrediti.

Protagonista dell’episodio, verificatosi durante il pomeriggio di ieri in piazza duca d’Aosta, nelle vicinanze della stazione centrale, un 33enne di nazionalità nigeriana.

I poliziotti, in borghese, stavano tenendo d’occhio lo straniero ed i suoi strani spostamenti. Dopo averlo visto cedere delle bustine in cambio di denaro, il sospetto è diventato una certezza, ulteriormente corroborata dalla successiva azione dell’extracomunitario. L’uomo, infatti, si è avvicinato proprio agli agenti offrendo loro della droga, già confezionata in involucri termosaldati.

A questo punto gli agenti hanno rivelato la loro identità, ed il primo tentativo dell’africano di uscire dalla spinosa situazione è stato quello di cercare di ingoiare gli stupefacenti, circa 14 grammi di hashish. Dopo di che, intenzionato ad evitare il controllo, il nigeriano ha aggredito i poliziotti, ferendoli prima che questi ultimi riuscissero a sopraffarlo ed a far scattare le manette ai suoi polsi.

Lo straniero è stato fermato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti