«Il Pd si allarga? Ora si lavori insieme»

Il sottosegretario regionale: «Raggiunta l’intesa, basta polemiche»

Sottosegretario Fabrizio Sala, anche lei al timone Expo?
«Il giusto riconoscimento a un territorio come la Brianza che è terra di imprenditori».

Sicuro sarà un buon affare?
«Expo è una straordinaria occasione, anzi quell'occasione unica che il buon imprenditore non si lascia mai sfuggire».

Da dove si parte?
«Dall'aver girato finalmente pagina. Ora tutti uniti a lavorare perché questo è un grande evento che va sfruttato per rilanciare l'economia non solo della Lombardia, ma dell'intero Paese».

Ma il commissario Roberto Formigoni dice che la sinistra si sta prendendo tutto.
«Con la nomina del commissario unico, sull'Expo è partito il pragmatismo di noi italiani che nel momento difficile sappiamo mettere in campo tutto il buono».

L'Expo è giovane, ma ha già ha una lunga storia di liti. Lei porterà la bandiera del Pdl?
«Prima si discuteva, ora la politica ha saputo raggiungere un'intesa. Per il bene di tutti».

Il suo lavoro da dove partirà?
«Finora si è parlato troppo di infrastrutture e padiglioni, adesso occupiamoci del tema. C'è troppa carenza di contenuti nella comunicazione».

E dunque «Nutrire il pianeta, energia per la vita».
«Entro giugno faremo un grande evento alla Villa Reale di Monza che diventa la sede di rappresentanza. Lanceremo questioni fondamentali per il futuro».

E gli imprenditori?
«La seconda parte della mia delega riguarda proprio l'internazionalizzazione delle imprese. L'Expo dev'essere per loro una grande vetrina sul mondo».

Un'idea nuova?
«Magari un marchio di Regione Lombardia per le imprese che puntino proprio sull'internazionalizzazione».

Altro?
«Bisogna gestire l'indotto. Anzi il pre-indotto che crea l'Expo, perché si parte subito e adesso si possono già vedere i benefici di un evento che aprirà nel 2015».

Come si vendono la Lombardia e l'Italia all'estero?
«Parlando di produttività, cultura, turismo, agricoltura. Io dico che non possiamo sbagliare».

Come si sbaglia?
«Dobbiamo andare avanti con un passo diverso. Si sbaglia se si continua a parlare di infrastrutture e non si arricchiscono contenuto e offerta per i milioni di visitatori da portare a Milano».

Brianzolo, 41 anni, sposato e padre di un bambino, Fabrizio Sala è il nuovo sottosegretario regionale a Expo e Internazionalizzazione delle Imprese. Consulente finanziario e aziendale, nel 1999 a 27 anni è diventato sindaco di Misinto ed è stato riconfermato nel 2004. Oggi è consigliere regionale pdl.

Commenti