Rapinatore seriale arrestato grazie al tatuaggio

Arrestato a Milano, avrebbe commesso almeno altre due rapine

Rapinatore seriale arrestato grazie al tatuaggio

Un rapinatore seriale è stato arrestato a Milano, grazie alla descrizione di una delle vittime e al suo tatuaggio sulla mano sinistra. È stato infatti questo il particolare che ha permesso agli agenti di riconoscerlo e bloccarlo. A finire in manette un uomo di 38 anni, già conosciuto alle Forze dell’ordine e senza un lavoro. L’arresto è avvenuto giovedì mattina, 26 aprile, nella metropolitana milanese. All’incirca alle 11,30 di ieri gli agenti della Polstrada hanno individuato il sospettato in metropolitana. Pochi minuti prima era stata rapinata una farmacia in via Broletto, una strada in pieno centro, compresa tra il Castello Sforzesco e il Duomo.

Secondo quanto ricostruito il rapinatore avrebbe aggredito la farmacista in un momento in cui non vi erano clienti all’interno dell’esercizio e si sarebbe impossessato dell’intero bottino in cassa, circa 180 euro in contanti, per poi darsela a gambe. La vittima della rapina è riuscita a fornire agli agenti accorsi sul luogo una descrizione molto accurata del malvivente. Soprattutto un particolare ha fatto in modo che i poliziotti riuscissero a individuare il rapinatore, il tatuaggio presente sulla sua mano sinistra. Anche i video delle telecamere di sorveglianza della farmacia avrebbero confermato il disegno sul corpo dell’uomo.

Il 38enne è stato bloccato proprio mentre stava cercando di salire su un treno della linea rossa, alla fermata Duomo. Ulteriori indagini avrebbero portato alla luce almeno altri due colpi commessi dal pregiudicato negli scorsi giorni. L’uomo avrebbe un particolare interesse per le farmacie, infatti altre due, sempre nella medesima zona, sarebbero state da lui visitate. L’uomo è stato condotto in carcere a San Vittore e verrà interrogato nelle prossime ore. L’accusa per il momento resta quella di rapina.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti