Sostenibile, tecnologico e a misura di paziente Ecco il nuovo Policlinico

Posata la prima pietra, mille giorni di lavori Spazi aperti, negozi, bar e due Case del parto

È scattato ieri con la posa della prima pietra il conto alla rovescia: tra mille giorni, quindi per la fine del 2022, sarà consegnato alla città il nuovo Policlinico. Non solo il più grande e moderno ospedale nel cuore della città, ma anche un luogo con percorsi di cura dedicati, aree pensate per il relax, una Galleria pedonale con servizi e attività commerciali e un parco sopraelevato unico nel suo genere. «Un'opera che Milano, la Lombardia e i pazienti aspettano da tempo - spiega Marco Giachetti, presidente della Fondazione Policlinico - così come la aspettano tutti i nostri medici, infermieri e operatori per poter svolgere al meglio le loro funzioni, già eccellenti e fiore all'occhiello della sanità nazionale. Sono ancora più orgoglioso perché si tratta del primo ospedale pubblico autofinanziato, grazie alla valorizzazione di quanto è stato donato con generosità dai benefattori e dai filantropi nel corso dei secoli». Tradotto in cifre: su 201 milioni di euro di costo complessivo, 135 milioni sono stati ricavati dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare, 30 stanziati da Regione Lombardia e 36 dal Ministero della Salute.

Un ospedale, quello firmato da Stefano Boeri, sostenibile in tutto: non solo a costo zero, non consumerà nuovo suolo, sarà costruito secondo i più innovativi parametri di sostenibilità e aumenterà la dotazione di verde grazie al più grande giardino pensile terapeutico al mondo. «Un'opera che segna un po' una rivoluzione e che va a inserirsi in un contesto urbano che coniuga antico e nuovo, un esempio di cosa vuol dire sostenibilità» per dirla con le parole del sindaco Beppe Sala. «Il contributo del Comune - ha assicurato - sarà di riuscire a portare la metropolitana 4 in tempo per l'apertura». «Oggi è un momento importante - ha spiegato il governatore lombardo Attilio Fontana - in cui anche la Regione vuole dire che c'è la massima determinazione perchè la nostra sanità sia presa come esempio e come modello, non solo in Italia, ma anche in buona parte d'Europa».

«In prospettiva il nostro sarà anche un nuovo modo - spiega il direttore generale del Policlinico Ezio Belleri - di rispondere alle esigenze di cura dei pazienti e dei cittadini. Rappresenta il punto di partenza per un'organizzazione e un modo di lavorare rinnovati, perché i principi cardine con cui questo ospedale è stato concepito sono la sinergia delle risorse e la condivisione delle tecnologie, per ottimizzare i costi e velocizzare le cure».

A realizzare la struttura sarà il Consorzio Stabile SI. L'area del cantiere si estende per 23mila metri quadrati, la struttura sarà formata da due edifici di 7 piani uniti da un corpo centrale di 3 piani, il tutto con accesso a due piani interrati e 500 posti auto. Nel Corpo Centrale si troveranno 21 sale operatorie, nei piani sotterranei le grandi macchine della Radiologia e della Neuroradiologia.

L'Edificio Sud sarà dedicato principalmente alla donna, al neonato e al bambino: qui si concentrerà l' area dell'urgenza con il Pronto Soccorso ostetrico-ginecologico, il Soccorso Violenza Sessuale e Domestica e il Pronto Soccorso Pediatrico. Qui troverà spazio anche l'area ginecologica e quella dedicata alla Maternità e alla Patologia della Gravidanza dotato di un Blocco Parto con 11 sale travaglio (di cui 3 attrezzate per il parto in acqua) e 3 sale operatorie dedicate alle urgenze. Previste anche due speciali «Case del Parto»: mini-appartamenti che ricreano un ambiente famigliare, in cui la donna può vivere l'esperienza del parto in casa pur restando in un ambiente protetto.

L'Edificio Nord ospiterà le attività medico-chirurgiche: un'Area Polispecialistica Medica per pazienti cronici e fragili e per persone con malattie rare e un'area dedicata alla Chirurgia Generale e alle Chirurgie Super-Specialistiche, con particolare attenzione all'area dei Trapianti.

Rimarranno attivi il Padiglione Guardia-Accettazione, che ospita il Pronto Soccorso Generale per gli adulti, con nuove aree dedicate ai prelievi e all'Endoscopia, la Clinica Mangiagalli con il Centro per la Procreazione Medicalmente Assistita e a diverse attività ambulatoriali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

tiromancino

Gio, 28/11/2019 - 18:34

Chi vivrà vedrà,sperem