Anche la Norvegia si offre per prendere i migranti della Lifeline

Lo annuncia il premier maltese Muscat in un tweet di ringraziamento al governo di Oslo. Il capitano della Lifeline interrogato e poi rilasciato su cauzione

Anche la Norvegia si offre per prendere i migranti della Lifeline

Non ci sono solo gli otto Paesi europei "volenterosi" a mettersi in fila per accogliere i migranti sbarcati ieri a Malta dalla nave Lifeline dell'omonima ong. Anche la Norvegia ha fatto sapere di essere disponibile a riceverne una quota.

Ad annunciarlo il primo ministro dell'isola, Joseph Muscat, che in un tweet ha ringraziato il governo del Paese scandinavo. Insieme a quello di Oslo, anche i governi di Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Belgio e Malta si sono detti disponibilil ad accogliere parte dei 233 migranti sbarcati ieri nel porto di La Valletta

Il Times of Malta riferisce che il capitano della nave è stato interrogato dalle autorità maltesi - che peraltro hanno già annunciato la propria intenzione di procedere al sequestro dell'imbarcazione e all'apertura di un'indagine - e che è stato successivamente rilasciato su cauzione.

Su di lui pendono le accuse di aver disobbedito agli ordini del Coordinamento delle attività di soccorso per aver soccorso i migranti nelle acque territoriali libiche rifiutandosi poi di consegnarli alla guardia costiera di Tripoli.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti