Brasile, attacco in una cattedrale: cinque morti e quattro feriti

Un analista ha esploso 20 colpi di pistola, uccidendo tre uomini e una donna, poi si è suicidato. Le autorità brasiliane si interrogano sui motivi del folle gesto.

Brasile, attacco in una cattedrale: cinque morti e quattro feriti

In Brasile un uomo armato è entrato nella cattedrale metropolitana di Campinas (vicino San Paolo) ed ha aperto il fuoco contro le diciotto persone presenti che, al termine della Santa Messa (celebrata poco prima dal sacerdote Amauri Ribeiro Thomazzi, vicario parrocchiale della Cattedrale) si erano fermate nel luogo sacro per continuare le loro preghiere.

L'episodio è accaduto nel pomeriggio dell'11 dicembre, verso le 13:15, quando al termine della Santa Messa delle ore 12:15, un uomo con due armi da fuoco è entrato nella cattedrale Nossa Senhora da Conceição (situata nel centro della città e molto nota in Brasile) ed ha sparato all'impazzata sui fedeli. L'azione è stata rapida ed ha provocato la morte di quattro persone. Dopo gli spari, l'uomo si è suicidato sparandosi. Altre quattro persone sono rimaste ferite.

Le autorità del Brasile non conoscono ancora le motivazioni del folle gesto. La Cattedrale di Campinas ha fornito alle autorità le registrazioni del circuito di sicurezza interno e dal video si vede l'intera scena.

Il delegato della Guardia municipale Campinas José Henrique Ventura ha informato che il sicario si chiamava Eulero Fernando Grandolpho, era di Valinhos, aveva 49 anni, non aveva precedenti penali ed era un analista di sistemi. Secondo le informazioni fornite dalla "Policiais militares" e dalla "Guardas municipais", l'uomo, che avrebbe premeditato il tutto, prima di suicidarsi, nei pressi dell'altare della Chiesa, era stato ferito dagli agenti immediatamente intervenuti sul posto. Al momento dell'attacco alla cattedrale la polizia era stata mobilitata contro una rapina presso una banca del centro della città. Per tale motivo gli agenti sono arrivati velocemente.

La polizia ha trovato due pistole usate per l'attacco: una pistola automatica da 9 millimetri e un revolver calibro 38. Inoltre ha rinvenuto lo zaino dell'attentatore con i suoi documenti. Secondo un commerciate della zona della Cattedrale l'uomo avrebbe sparato una ventina di colpi.

I corpi delle cinque persone (quattro uomini e una donna) morte, incluso il cecchino, sono stati portati all'Iml (Instituto Médico Legal) di Campinas. Dei quattro feriti, due sono stati portati all'Ospedale Mário Gatti (Heleno Severo Alves, un ottantaquattrenne ferito al petto e all'addome e Jandira Prado Monteiro, una sessantacinquenne ferita al petto, alla mano e con una clavicola fratturata). Un'altro ferito è stato trasportato all'Hospital de Clínicas di Unicamp, che non ha riferito il nome. Un altro Ospedale (Hospital Beneficência Portuguesa) ha confermato di aver in cura un uomo di 64 anni che è stato colpito ad entrambe le braccia.

Il sindaco di Campinas, Jonas Donizette, ha decretato tre giorni di lutto cittadino. "Ci rammarichiamo profondamente per quello che è successo", hanno scritto dall'Arcidiocesi l'Amministratore diocesano monsignor José Eduardo Meschiatti e il responsabile della Cattedrale monsignor Rafael Capelato. "Soffriamo con le persone che in questo momento piangono la morte dei loro amici, fratelli e parenti. Chiediamo a tutti di pregare affinché queste famiglie trovino conforto e pace in Dio. Ripudiamo tutti gli atti violenti e chiediamo che, ora più che mai, tutti si facciano promotori di pace". Nel pomeriggio del 12 dicembre è stata celebrerà una messa in suffragio per le anime dei fedeli uccisi.

Il presidente eletto Jair M. Bolsonaro ha scritto sul suo profilo Twitter che sta seguendo "l'indagine delle autorità sul crimine barbarico commesso nella cattedrale metropolitana di Campinas". Poi ha espresso la sua solidarietà alle vittime di questa tragedia e alle loro famiglie.

Non sono mancate le polemiche politiche. Il deputato federale Alberto Fraga ha accusato la televisione Rede Globo di aver indirettamente fomentato tali crimini. Nella plenaria della Camera, il deputato ha affermato che questo tipo di tragedia si ripetono anche in Brasile "a causa dell’insistenza con la quale le emittenti diffondono le notizie sui lupi solitari degli Stati Uniti che prendono le armi e sparano all’impazzata".

Commenti