Incatenata e abbandonata con i cuccioli appena nati: salva la cagnetta

La mamma era immobilizzata, stremata cercava di allattare i suoi piccoli Fortunatamente un passante si è accorto e ha avvisato i soccorsi

In Irlanda una bellissima cagnolona è stata abbandonata in mezzo a un campo, incatenata a una sbarra. I suoi cuccioli, nati da poco, le erano attaccati alle mammelle, nel disperato tentativo di succhiare il latte. Sarebbero certamente tutti morti se un passante non si fosse accorto della loro presenza e non avesse avvertito i soccorritori. La cagnolona, che è stata chiamata Emmy Lou, ha circa due anni di età, è nera, di taglia media, e ha due splendidi occhi scuri che cercano amore e protezione. I suoi cuccioli, ben sei, sono di vari colori. I loro nomi sono June, Dotty, Billy Ray, Patsy, Dolly e Dixie. Il ritrovamento è avvenuto nelle campagne di Elphin, nella contea di Roscommon, in Irlanda.

Mamma cagnolona e cuccioli hanno rischiato di morire

Se non fossero stati salvati sarebbero sicuramente morti per il freddo e la fame, come ha sottolineato Hugh O’Toole, il responsabile dell’Ispca, la Irish Society for the Prevention of Cruelty to Animals, l’organizzazione animalista che ha accolto la famiglia e fatto le foto per la pubblicazione su internet. La famigliola era stata infatti abbandonata senza acqua né cibo, quest’ultimo necessario alla madre per produrre il latte e sfamare i suoi piccoli. Inoltre la pioggia battente degli ultimi giorni e il freddo pungente avrebbero potuto uccidere tutti e sette in pochissimi giorni. Fortunatamente però l’Ispca è stata avvertita in tempo per prestare l’immediata assistenza per salvarli. Mamma e cuccioli sono stati immediatamente portati nella struttura a Longford, dove hanno ricevuto tutte le cure del caso e sono stati sottoposti ai vari esami veterinari di routine.

Pronti per essere adottati

La cagnolona è stata controllata, ed è risultata in buona forma ma sprovvista di microchip, apparecchio richiesto dalla legge per poter identificare i proprietari. Stanno tutti bene e presto saranno pronti per essere adottati, da qualcuno che finalmente li amerà. Il prossimo anno i cuccioli, quando avranno compiuto otto mesi, saranno messi sul sito ufficiale dell’organizzazione, in attesa di essere accolti in una casa. Per il momento, fino alla fine dell’anno, verranno accuditi dai volontari. O’Toole ha detto anche di non riuscire a spiegarsi come un essere umano possa anche solo pensare di abbandonare un cane e i suoi cuccioli in mezzo alla campagna, andando incontro a morte certa. L’Ispca ha tre centri e tutti sono completamente pieni di animali abbandonati che vanno curati prima di essere adottabili. Le risorse sono però limitate.

Commenti

Divoll

Ven, 15/11/2019 - 22:18

Ecco, a gente che fa queste cose ai piu' indifesi riserverei lo stesso trattamento. Non meritano altro che disprezzo.

maricap

Sab, 16/11/2019 - 02:16

Bestie feroci, con sembianze umane, e come tali dovrebbero essere trattati.