Mondo

Dov'è finito Vladimir Putin? Non appare in pubblico da sette giorni

Il Cremlino assicura che sta bene, ma i media locali si interrogano

Dov'è finito Vladimir Putin? Non appare in pubblico da sette giorni

Dov'è finito Vladimir Putin? Se lo chiedono i media e i social russi. Una malattia, un golpe di palazzo, un test per vedere come reagisce il Paese: è giallo su Putin, nonostante le ripetute rassicurazioni del Cremlino secondo cui il presidente gode di "ottima salute".

Intanto lui non appare in pubblico dal 5 marzo, quando incontrò a Mosca il premier italiano Matteo Renzi. È la prima volta che succede una cosa del genere nei 15 anni di potere del 62enne leader russo. Dmitri Peskov, portavoce di Putin, alle domande di Radio Eko di Mosca, ha spiegato che Putin "ha incontri tutto il tempo, oggi, domani", ma non ha precisato quale sarà il prossimo impegno in pubblico.

I dubbi sono sorti ieri, dopo l’annullamento di un viaggio ad Astana previsto per oggi per un trilaterale con il presidente kazako Nursultan Nazarbaiev e quello bielorusso Aleksandr Lukashenko. Una fonte kazaka aveva riferito che Putin si era ammalato ma Peskov aveva assicurato che era "assolutamente in buona salute". Sempre ieri era stato cancellato all’ultimo momento un incontro con una delegazione dell’Ossezia del sud. Ieri il servizio stampa della presidenza russa ha pubblicato una foto di Putin a colloquio con il capo della Repubblica di Karelia, notizia che un giornale locale ha però pubblicato il 5 marzo. Sempre sul sito del Cremlino c’è la notizia di un incontro il 10 marzo tra Putin e il governatore della regione autonoma di Yamal-Nenets, ma due fonti vicine al Cremlino hanno riferito che Dmitri Kobylkin non si è presentato. Anche l’incontro tra il presidente russo e alcune donne per la festa dell’8 marzo è avvenuto prima, come ammette lo stesso Peskov senza indicare quando, ma una delle partecipanti lo fa risalire al 5 marzo, ossia il giorno dell’ultima comparsa del capo di stato russo.

Commenti