Mondo

Genitori in overdose, ​in auto c'è pure il figlio

Orrore in Ohio. La polizia soccorre una coppia in overdose. In auto con loro c'è anche il figlio di 4 anni

Genitori in overdose, ​in auto c'è pure il figlio

Le foto diffuse dalla polizia dell'Ohio sono un pugno allo stomaco. Nell'abitacolo di una Ford Explorer parcheggiata in una stradina secondaria di East Liverpool ci sono due persone, un uomo e una donna. Sono strafatti, sono in overdose. E dietro di loro, in silenzio sul seggiolino, un bimbo di quattro anni. Non dice nulla. È il figlio della coppia. E, quando il poliziotto Kevin Thompson li ha trovati, ha scoperto il dramma senza precedenti.

Come ricostruito dal Daily Mail, Rhonda Pasek (50 anni) e James Lee Acord (47 anni) sono stati trovati in overdose mentre il figlio di quattro anni, bloccato sul seggiolino, era costretto ad assistere alla penosa scena. A notarli sono stati appunto alcuni poliziotti che, dopo aver notato il veicolo fermo sul ciglio della strada, hanno trovato la coppia accasciata sui sedili davanti dell'auto. Erano entrambi privi di sensi e in evidente overdose. Kevin Thompson ha immediatamente dato loro il Narcan permendogli così di rinvenire. La coppia è stata, poi, trasportata in ospedale.

Adesso sulla testa di Rhonda Pasek e James Lee Acord pensa una denuncia pesantissima. In attesa del processo, però, il piccolo è stato subito affidato ai servizi sociali. Per sensibilizzare l'opinione pubblica americana e dare un esempio a tutti, i poliziotti hanno deciso di divulgare le fotografie scattate quando hanno ritrovato i due genitori in overdose. "Ci sentiamo di fare da portavoce ai bambini, questo bimbo non può parlare, ma nessuno dovrebbe ritrovarsi in una situazione simile con due genitori come questi - hanno spiegato gli agenti - ci dispiace se qualcuno si sentirà offeso da queste immagini, ma questo è quello che causa l'eroina e non vogliamo resti all'oscuro. Tutti devono sapere e cose come questa devono essere prevenute".

Commenti