Guerriglia in Germania tra neonazi e antifascisti: circa 20 persone ferite

Dopo l'omicidio di uomo per il quale sono stati accusati due immigrati la tensione in Sassonia peggiora di ora in ora

Sale la tensione tra gli estremisti di destra e i militanti di sinistra in Germania. Venti persone sono rimaste ferite nelle manifestazioni che si sono svolte lunedì sera a Chemnitz, in Sassonia. A confermare il dato è stato Oliver Malchow, capo del sindacato di polizia GdP.

La morte di un uomo tedesco di 35 anni - presumibilmente per mano di due richiedenti asilo dall'Iraq e dalla Siria - nelle prime ore di domenica ha scatenato diverse proteste che sono culminate in scontri violenti. Alcuni media tedeschi parlano anche di una vera e propria "caccia ai migranti". Domenica, infatti, circa mille persone hanno manifestato urlando slogan come "Fuori gli stranieri", "Questa è la nostra città" e "Noi siamo il popolo".

La Sassonia, comunque, non è nuova a episodi di intollerenza simili. Due anni fa, per esempio, nella vicinissima Clausnitz, un bus pieno di richiedenti asilo era stato fermato da 100 dimostranti che avevano impedito per protesta l'accesso nelle strutture di accoglienza.

"Lo stato ha fallito in materia di sicurezza interna perché ha ridotto in maniera massiccia il personale", ha detto Malchow al giornale tedesco Neue Osnabruecker Zeitung, aggiungendo che sarebbero necessarie 20.000 nuove assunzioni per porre rimedio alla situazione. "Questo problema non può essere risolto rapidamente".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 28/08/2018 - 14:57

La volessero capire - le autorità tedesche come quelle di altri paesi EU- che l'integrazione è cosa IMPOSSIBILE; alla fine l'uomo risolverà il problema come ha sempre fatto nella storia: chi è convinto che 70anni di pace abbiano anestetizzato la razza umana -e i bianchi in particolare- si dovrà ricredere amaramente.

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 28/08/2018 - 15:57

Finalmente il popolo germanico torna a risvegliarsi dal coma profondo in cui erano riusciti a farlo sprofondare, ignorando ahimè che nulla è impossibile.

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 28/08/2018 - 19:16

Evam vorrai dire il nazismo,coma ajajaajja non ha mai dormito.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 28/08/2018 - 20:03

Evam vorrai dire il nazismo che non ha mai dormito..

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 29/08/2018 - 08:33

Non sarebbe male documentarsi un po' meglio su quanto sta accedendo: da altre fonti si apprenderebbe che l'uomo accoltellato a morte stesse difendendo, assieme ad un altra persona, una ragazza molestata pesantemente da due immigrati medio orientali ... da qui la sommossa di una larga fetta della popolazione della città, altro che "neonazisti". Altre notizie che circolano parlano poi di una polizia molto "decisa" verso i manifestanti tedeschi e assai di mano leggera contro gli immigrati in piazza e i loro amichetti e sostenitori di sinistra... Tempo fa il Giornale non avrebbe avuto problemi a pubblicare certi dettagli.

Ritratto di Evam

Evam

Mer, 29/08/2018 - 18:40

franco-a-trier_DE ritengo che il popolo germanico come tutta l'Europa, siano vittime di un complotto per annichilire la coscienza e la volontà popolare. Come si risvegliano ha poca importanza, l'importante è che si risveglino.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 30/08/2018 - 09:27

giusto ma qui sono sempre svegli basta vedere la loro economia...