Mondo

Spari dall'auto all'improvviso: colpiti italiani a Ibiza

I due uomini sono stati raggiunti da diversi colpi di pistola esplosi da un'auto in corsa mentre si trovavano ad una festa. All'origine la disputa per una donna

Sparatoria per gelosia a Ibiza: colpiti due italiani

Paura in Spagna, dove due uomini italiani sono stati feriti la notte scorsa a colpi d'arma da fuoco all'interno di un poligono di tiro a Ibiza. Secondo quanto reso noto dai servizi di emergenza, si tratterebbe di due connazionali, uno di 25 o 28 anni e l’altro di 35 anni, rimasti vittime di un'aggressione. Il 25enne sarebbe ora ricoverato in condizioni molto gravi, mentre il 35enne non susciterebbe invece preoccupazione. All'origine della violenta aggressione motivi di gelosia nei confronti di una donna.

Gli italiani colpiti da diversi proiettili

Per il momento non sono ancora emersi dettagli precisi sulla dinamica della sparatoria. Si sa solo che è avvenuta all’interno di un'area sede anche del poligono industriale di Ca na Palava, un'area polifunzionale nel municipio di Santa Eularia dove sono presenti diverse attività. La chiamata ai soccorsi è partita verso le 2.45 del mattino e subito si sono attivati i servizi di emergenza che in poco tempo sono giunti sul posto.

Dopo una ricostruzione più accurata è emerso che i due italiani non si trovavano proprio all'interno del poligono industriale di Ca na Palava ma stavano invece partecipando a una festa privata all'esterno di un'abitazione sempre nei pressi del complesso. La villa dove si stava svolgendo la festa era stata presa in affitto ma per ora non è dato sapere se i due feriti siano turisti o risiedano stabilmente a Ibiza, l'isola delle Baleari.

La svolta nelle indagini

Ci sarebbe una donna all'origine della violenta rissa degenerata in sparatoria per motivi di gelosia, e non un agguato come si era pensato inizialmente. Secondo quanto ha appreso l'AGI da fonti investigative, sarebbero tre gli italiani protagonisti di quanto avvenuto nella notte a Ibiza. Per la precisione, un 28enne, un 33enne e un 35enne, tutti residenti sull’isola delle Baleari. Il trio stava partecipando a una festa organizzata nell’appartamento dove abita il più giovane del gruppetto, quando all'improvviso è scoppiata una violenta lite, probabilmente per la ragazza di uno dei tre. Il 33enne avrebbe prima colpito il padrone di casa con il calcio di una pistola e, subito dopo, avrebbe sparato alcuni colpi ferendolo gravemente alla testa e al ginocchio. Meno grave il 35enne che ha riportato solo una ferita di striscio.

Grave la vittima più giovane

La più giovane delle due vittime, che secondo alcune informazioni avrebbe 25 anni, mentre secondo altre 28, una volta giunta nella struttura ospedaliera sarebbe stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico al cranio per l'estrazione di un proiettile. Adesso il giovane sarebbe ricoverato nel reparto di terapia intensiva. L’altro italiano rimasto ferito, un 35enne, avrebbe invece riportato lesioni lievi e le sue condizioni non desterebbero preoccupazione. Il personale della Guardia Civil di Santa Eularia, contattato dall'Agi, ha affermato che le indagini sono in corso e che non è possibile per il momento rendere note ulteriori informazioni.

Commenti