Iraq, il parlamento ha approvato la mozione contro la presenza di truppe Usa nel paese

La mozione è passata con 170 voti favorevoli ed è stata approvata grazie al fronte tornato compatto tra i partiti sciiti

Riunito in sessione straordinaria, il parlamento iracheno ha approvato nelle scorse ore una mozione contro la presenza delle truppe americane nel paese.

È questa, di fatto, la prima risposta politica arrivata da Baghdad dopo l’operazione americana che, lo scorso giovedì sera, ha portato alla morte del generale iraniano Qassem Soleimani. Il raid è avvenuto quando il numero uno della brigata Al Quds dei pasdaran, è uscito dal perimetro dell’aeroporto della capitale irachena.

Un’azione quindi che, seppur inquadrabile nel contesto delle tensioni lungo l’asse Washington – Teheran, è avvenuta in territorio iracheno. Da qui la convocazione del parlamento in sessione straordinaria, con all’ordine del giorno la mozione sopra accennata.

Per avere la maggioranza, il testo doveva essere approvato da almeno 150 parlamentari. Così come sottolineato dalla tv irachena, che ha trasmesso la seduta parlamentare in diretta televisiva, sono stati 170 i voti a favore della mozione.

Una maggioranza ampia e non scontata. Infatti, il parlamento iracheno uscito fuori dalle elezioni del maggio 2018, appare molto frammentato e suddiviso in diversi partiti che rappresentano le tante anime di cui è composto il paese arabo.

È risultato essere molto compatto il fronte sciita ed anche in questo caso l’esito non era affatto scontato. Gli sciiti, che rappresentano la maggioranza della popolazione, sono divisi sul fronte politico al loro interno. Da un lato vi è la coalizione guidata da Moqtad Al Sadr, il quale non vede di buon occhio un’alleanza con l’Iran, dall’altro lato invece vi sono le liste raggruppate nella coalizione “Fatah”, molto vicine alle milizie anti Isis e dunque collegate a doppio filo con Teheran. In mezzo, i partiti che hanno come riferimento gli ex premier Al Abadi ed Al Maliki.

Divisioni evidentemente superate dopo il blitz di giovedì sera contro Soleimani. Alcuni voti favorevoli sono arrivati da deputati sunniti, anche se le delegazioni dei rappresentanti della comunità sunnita e di quella curda in buona parte non si sono presentate all’interno dell’aula parlamentare.

La mozione approvata impegna, nello specifico, “il governo a lavorare per porre fine alla presenza di truppe straniere in Iraq” e difendere contestualmente la sovranità del paese arabo. Inoltre, i parlamentari hanno chiesto all’esecutivo di interrompere l’accordo che prevede la presenza di soldati Usa per i prossimi quattro anni in nome della lotta all’Isis. La palla adesso dunque passa al governo, guidato dal premier dimissionario Al Madhi. Quest’ultimo ieri a Baghdad era tra i partecipanti al corteo funebre che ha accompagnato la bara di Soleimani nelle strade della capitale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

anita_mueller

Dom, 05/01/2020 - 17:57

Gli americani dovrebbero cessare di esistere: sono il male del mondo. Sono brutti, obesi, disarmonici, guerrafondai e servi del Governo Ombra Mondiale. Che si salvino solamente i Nativi Americani ovvero i cosiddetti Indiani d'America, che da 60 milioni che erano sono stati sterminati dagli europei, in particolare i britannici, riducendoli a soli 800 mila individui: questa è stata la prima vera guerra mondiale. Gli ebrei uccisi durante la seconda guerra mondiale (ad opera di quegli psicopatici nazisti tedeschi) in confronto sono bazzeccole: ed al contrario degli Indiani d'America non hanno imparato niente dalle sofferenze patite.

alberto_his

Dom, 05/01/2020 - 18:02

Se così sarà (lecito dubitarne, visto che gli USA si considerano sopra ogni legge), sarà riuscito l'ennesimo capolavoro statunitense in politica estera: perdere l'Iraq (e con esso facilmente la Siria, visto l'esiguità e la posizione occupata dal contingente), che entrerà sempre più in orbita iraniana. Potrà essere un'altra vittoria del compianto Gen. Suleimani. Attendiamo l'evolversi degli eventi.

ghorio

Dom, 05/01/2020 - 18:05

Sono curioso di vedere come andrà a finire. Ma l'Iraq vuole allearsi con il nemico Iran? Questa mi era davvero sfuggita e mi sorprende. Certo che il Medio Oriente è davvero strano . Invece di ringraziare gli Usa li vogliono cacciare. Poi sulla vicenda non si capisce l'atteggiamento del pavido Occidente che ha paura di solidarizzare con l'alleato Usa. Evidentemente è tutta questione di affari.

killkoms

Dom, 05/01/2020 - 18:07

Se non vogliono truppe straniere nel loro paese tengano fuori gli iraniani con cui si sono scannati per anni!

MASSIMOFIRENZE63

Dom, 05/01/2020 - 18:09

Ecco, secondo me questa cosa Trump non l'aveva prevista. E' un bel danno per le mire espansionistiche degli USA.

DRAGONI

Dom, 05/01/2020 - 18:19

L'ITRAN METTE PAURA AL CONFINANTE IRAQ. HANNO FRONTIERE TERRESTI E MARITTIME IN COMUNE FACILI DA SUPERARE E SOVVERTIRE IL PSEUDO E DEBOLE GOVERNO IRACHENO.

Ritratto di adl

adl

Dom, 05/01/2020 - 18:25

Ho appena letto l'editoriale di G. Gaiani su Analisi Difiesa sulla cappellata di Trump, che usa le basi in Irak per uccidere oltre che Soleimani una figura di spicco della gerarchia militare irachena. L'eccezionalismo americano continua a destabilizzare il M.O., è ora di finirla.

MarioNanni

Dom, 05/01/2020 - 18:49

Il Parlamento iracheno, nella sessione straordinaria convocata per oggi dopo il raid Usa in cui è stato ucciso il comandante iraniano Qassem Soleimani, ha esortato il governo a "porre fine alla presenza di truppe straniere" in Iraq, iniziando col "ritirare la sua richiesta di assistenza" alla comunità internazionale per combattere l'Isis. DUNQUE, amici de Il Giornale, truppe straniere, non americane.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/01/2020 - 18:51

e che potevamo aspettarci? erano terribilmente corrotti già ai tempi di saddam.....

GeoGio

Dom, 05/01/2020 - 18:54

Alla fine Trump ha ragione. Meglio chiarire chi e amico e chi no. Obama con la sua politica grigia tirava il sasso e nascondeva la mano

lorenzovan

Dom, 05/01/2020 - 19:07

sai quanto glie ne gfrega açll'impero-..continuera'le uccisioni mitrate a partire dal Kuwait e dall'arabia saudita...in cambio dasrra' loro cpome sempre ..carta bianca per la creazione di terrorismo sunnita secondo la legge Wahabita..poi fatra' finta di combatterli e si ricomincera'...e i danni collaterali saranno sempre tanti..ma utili alla causa delle multinazionali del petrolio e degli armamenti...e alla rielaziome di qualche amereccano orfano dei bei rtempi delle giubbe azzurre o fiero sionista...

Jon

Dom, 05/01/2020 - 19:16

FINALMENTE..!! FUORI DAI CABASISI, tornatevene a casa vostra ed usate le tasse della gente per sviluppare il Paese, che ne ha bisogno grande..!!

Reip

Dom, 05/01/2020 - 19:24

Un guerra contro l’islam fondamentalista e’ inevitabile!

alox

Dom, 05/01/2020 - 19:35

Niente scorciatoie, non resta che andare direttamente a Teheran.

alox

Dom, 05/01/2020 - 19:42

Come dice Lindsay Graham truppe US per almeno 100 anni in Medio Oriente.

lorenzovan

Dom, 05/01/2020 - 19:51

REIP.."Un guerra contro l’islam fondamentalista e’ inevitabile"..guarda che l'unico islam fondamentalista.. e' quello sunnita Wahabita e quello pakistano.. ..sono alleati stretti stretti stretti degli USAisraele...svegliati che la mamma ha fatto i gnocchi..secondo una antica battuta...

lorenzovan

Dom, 05/01/2020 - 19:53

ghorio e kilkoms..ora deciderete voi dalla vostra cameretta..in pantofoline per non sporcare il pavimento...chi deve restare e chi no ..chi deve essere amico e chi no..del popolo irakeno...lolololololol

lorenzovan

Dom, 05/01/2020 - 19:54

alox..quando scrivi ..metti la Kippah..prima o dopo ??

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 05/01/2020 - 20:12

@anita_mueller Eccola qui! Aspettavo una pasionaria che facesse questo bel discorsino, dopo che avete criticato i partiti di centro-Destra per la commissione Segre! Vedo che lei è perfettamente allineata ai "democratici" iraniani che hanno in costituzione lo sterminio degli Israeliani e la totale distruzione di Israele. Oppure preferisce i turchi che vogliono eliminare il Popolo Kurdo? Le consiglio una buona lettura, che troverà molto vicina al suo pensiero: si chiama Mein Kampf, scritto nel 1925 da un tale A. Hitler e tradotto anche in Italiano nel 1934. Sicuramente lo troverà molto vicino al suo pensiero.

Zingarettibacia...

Dom, 05/01/2020 - 20:16

Anita mueller che film c'è stasera al centro sociale? Solo canne oggi? Poi succede che qualche czzt la scriviamo sempre no?!

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 05/01/2020 - 20:16

MASSIMOFIRENZE63 Lei dice? E se invece Trump avesse previsto tutto e stesse cercando di sfilarsi dallo scomodo e costoso ruolo di poliziotto del mondo occidentale, come ha sempre dichiarato di voler fare? E se gli USA si mettessero alla finestra per vedere cosa sanno fare i loro ingrati alleati dell'europa occidentale, e intervenissero solo dietro corale e umile richiesta degli stessi? Ci pensi...

AngeloErice

Dom, 05/01/2020 - 20:19

JON :19.16 Aspetta, ma parli degli americani!? LORO devono usare le tasse per sviluppare il LORO paese? Ma ti senti bene? Posa il fiasco che è meglio...

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Dom, 05/01/2020 - 20:24

Manita mueller. Posa la bottiglia .

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 05/01/2020 - 20:24

Se tutti i popoli li cacciassero a calci in **** questi assassini seriali, vorrei proprio vedere cosa farebbero: la guerra a tutto il resto del mondo ? Non che gli manchi la faccia...

lawless

Dom, 05/01/2020 - 20:27

l'america è arrivata in ritardo, l'iran praticamente si è annesso l'iraq e gli iracheni con questo voto hanno convalidato il fatto che soleimani era il loro capo, punto.

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Dom, 05/01/2020 - 20:28

Lorenzolassaben. Posa la bottiglia pure tu che non si capisce cosa scrivi. Il Porto e’ un buon vino pero’ i portoghesi ne fanno un uso parco.,

nunavut

Dom, 05/01/2020 - 20:35

Egragia Anita hai il cevello a compartimento chiuso? mi dica chi ha annientato la civiltà Maja e Azteca, Isabelle la Catholique le dice qualche cosa ?? erano indiani d'America pure loro o erano di secondo livello per lei?

Klotz1960

Dom, 05/01/2020 - 20:38

Agli Usa -e per inciso anche a noi - tocchera' fare molto presto le valigie ed andarsene dall'Iraq. Se l'Iraq vuole passare al lato dell'Iran, occorre accettarlo. E tanto per essere chiari, e' proprio questa la ragione dell'uccisione del generale iraniano.

nunavut

Dom, 05/01/2020 - 20:46

Personalmente penso che l'uccisione fu accettata da parecchi attori sullo scacchiere "mondial" non sia mai che il generale si sia montato la testa e abbia voluto o cercato di rompere oppure inconsapevolmente un giocattolino di chi comanda VERAMENTE,non paesi ma certe entità finanziarie. Inoltre fu un suo sbaglio servirsi dei manifestanti schiiti per attaccare l'ambasciata ( territorio Usa)forse fu un artefice della presa dell'ambasciata a Teheran nel 1979 sotto il gov. Carter,forse voleva riprovarci ad umiliare gli Usa ma ora c'è un altro presidente.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 05/01/2020 - 21:18

Un contratto pluriennale si può anche cessare, purché siano d'accordo tutti i contraenti. Se Iraq metterà in costituzione il diritto di esistenza dello Stato di Israele, in teoria gli Usa non avranno più motivo per difendere Israele.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 05/01/2020 - 21:24

Un contratto pluriennale si può anche cessare, purché siano d'accordo tutti i contraenti. Se Iraq metterà in costituzione il diritto di esistenza dello Stato di Israele, in teoria gli Usa non avranno più motivo per difendere Israele. Se invece Bagdad vuole la jihad permanente farà la fine della Libia è della Germania di Hitler.

killkoms

Dom, 05/01/2020 - 21:34

@lorenzovan,si informi sul conflitto ira(n)-ira(q)!

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 05/01/2020 - 21:42

anita e l'inutile lorenzoioliol accumunati dall'abuso di pessimo vino. Dovreste abbandonare il bottiglione e lasciarvi disintossicare...E.A.

Reip

Dom, 05/01/2020 - 22:24

@Lorenzovan... Cerco di spiegarti anche se credo che tu non abbia elementi culturali per capire. Con fondamentalismo islamico si definisce, almeno a partire dalla nascita della Repubblica Islamica nell'Iran, la corrente di attivismo teoretico e politico conservatore che attraverso interpretazioni letterali del Corano e di altri testi islamici propugna un ritorno ai «fondamenti» dell'Islam delle origini, ritenuti autentici e infallibili. Insomma un MONDO islamico fondamentalista, un MONDO non un singolo Paese, capisci? La cultura fondamentalista islamica e’ presente DOVUNQUE e la cultura Islamico fondamentalista anche! Per “guerra contro l’Islam fondamentalista” si intende guerra contro questa cultura, religione islamica deviata, violenta, bestiale, retrogada e totalitarista, l’ISIS ne e’ un esempio! Alla lunga, lo scontro tra la civilta’ cristiano laica e democratica occidentale contro l’oscurantismo di un mondo Islamico fondamentalista sara’ inevitabile!

alox

Dom, 05/01/2020 - 22:34

lorenzovan ma quando ti svegli? bestia!

alox

Dom, 05/01/2020 - 22:43

@nunavut forse, oppure una azione fortunata e impulsiva di Trump (se ci fosse stato Bolton un bella batosta l'avrebbero gia' presa dopo l'attacco all'Arabia...civili inclusi). Credo che Trump non ha un piano preciso, data la forza militare a disposizione non e' che ne abbia poi tanto bisogno, ma la figura del beota da Trump me l'aspetto ogni giorno (come quando abbandono' gli alleati Curdi).

Arch_Stanton

Lun, 06/01/2020 - 00:19

Voto imbarazzante, dato che gli USA ogni anno pagano miliardi di dollari allo stato iracheno, lo armano, addestrano polizia e militari, danno mezzi, elicotteri, aerei. Sunniti e curdi non hanno partecipato al voto, sapendo che verranno annientati dai sciiti filo iraniani. Soleimani era in Iraq per dirigere attacchi che avrebbero ucciso centinaia di americani, ma questo agli antiamericani non interessa. E’ incredibile che ci sia gente che difende Soleimani, riconosciuto capo del terrorismo mondiale.

nino49

Lun, 06/01/2020 - 00:50

Sarebbe ora che TUTTI indistintamente se ne tornassero a casa loro, Italiani compresi. Che ci stanno a fare gli americani in medioriente?? creano solo casino e solo per i loro sporchi interessi (petrolio)!

HARIES

Lun, 06/01/2020 - 01:14

@lorenzovan, abbiamo capito tutti che non capisci un bel niente. Lo si nota da come e da quello che scrivi. Sembra che sei appena uscito da una chat di ubriaconi.

timoty martin

Lun, 06/01/2020 - 08:24

x anita_mueller; Hanno parecchi difetti, come tanti altri. Ricordiamo pero' che il 6 giugno 1944, 59.000 americani hanno sbarcato in Normandia per difendere la democrazia e che 6.000 giovanissimi americani hanno perso la vita per difendere la nostra libertà.

buonaparte

Lun, 06/01/2020 - 08:39

leggo i commenti di alcuni contro gli ebrei ed israele .. sono gli stessi che solo qualche giorno fa scrivevano a favore della segre e contro i nazisti che uccidevano gli ebrei..MAHH..

nunavut

Lun, 06/01/2020 - 19:59

@ alox 22:43 concordo con te sulla monata d'aver abbandonato i Curdi, i quali oggigiorno dopo l'uccisione di Soleimani e il voto dei deputati irachieni di espellere i soldati Usa sarebbero stati di grande aiuto. Non concordo sulla tua supposizione della fortunata e impulsiva decisione, per riuscire tale impresa sono necessari interventi di vari attori dell'intelligence e non solo americani,posso sbagliarmi ma il generale o era troppo sicuro di se stesso oppure é stato tradito = money non olet ed é la mxxxe du diable. En passant Buon Anno.

alox

Mar, 07/01/2020 - 20:14

@Arch-Stanton condivido al 100%. @nunavit purtroppo ascoltando Trump, i suoi tweets, le sue azioni, non credo abbia molta fiducia dei suoi generali (la maggior parte non ci sono piu' al governo...) e sappia come funziona l'esercito (caso Edward Gallagher...) per non parlare dell'intelligence e servizi di spionaggio. Comunque condivido con Arch-Stanton ossia sostenere chi c'e' dall'altra parte, gente che grida alla guerra santa e promette distruzione di Israle, USA e poi, a ruota, gli altri infedeli da 40 anni e' inconcepibile. Buon anno.