Kim apre a Seul, Trump lo avvisa: "Il mio pulsante nucleare è più grande"

Segnali di distensione tra le due Coree. Il presidente Usa replica alle minacce: "Ho un bottone nucleare che funziona"

Kim apre a Seul, Trump lo avvisa: "Il mio pulsante nucleare è più grande"

Continuano i segnali di distensione tra le due Coree: dopo che Seul ha proposto un vertice per discutere l'ammissione degli atleti del Nord alle Olimpiadi invernali di febbraio, il governo di Pyongyang ha annunciato la volontà di riaprire il canale di comunicazione con il Sud.

Ieri il ministro dell'unificazione della Corea del Sud, Cho Myoung-Gyon, ha spiegato che gli argomenti sul tavolo non si limitano ai Giochi invernali di Peyongchang, ma che si parlerà anche di "altre questioni d'interesse reciproco per il miglioramento delle relazioni fra i due Paesi".

Niente spiragli di pace, invece, col fronte occidentale. Dopo che nel suo discorso di fine anno Kim Jong-un aveva annunciato di avere un "pulsante nucleare" sulla sua scrivania, Donald Trump replica sostenendo di averne uno "molto più grosso e potente del suo". "E funziona", ha minacciato il presidente degli Stati Uniti su Twitter.

Commenti