L'Ucraina ha scelto: Zelensky trionfa su Poroshenko

Vantaggio netto per l'attore Volodymyr Zelensky che vince il ballottaggio contro Petro Poroshenko. "Non vi deluderò", annuncia il comico alla sua prima esperienza politica.

L'Ucraina ha scelto: Zelensky trionfa su Poroshenko

L’Ucraina ha scelto: l’attore comico Volodymyr Zelensky è il nuovo Presidente. Zelensky, infatti, si appresta a trionfare al ballottaggio delle elezioni presidenziali che si sono svolte nella giornata odierna, sconfiggendo con un ampio margine e come da previsioni il Presidente uscente Petro Poroshenko, che ha ammesso la sconfitta. "Lascio la presidenza ma non la politica" ha annunciato dal suo quartier generale l'oramai ex Presidente dell'Ucraina. "Non vi deluderò" ha dichiarato il nuovo Presidente.
Secondo l'ultimo sondaggio condotto da Rating e pubblicato lo scorso 18 aprile, Zelensky era in netto vantaggio con il 72,7% dei consensi mentre Poroshenko si attestava al 27,2% delle preferenze. Tendenza confermata anche dai primi exit poll ufficiali odierni che davano Zelenskiy al 73,2%, Poroshenko al 25,3%. Un divario che non lascia speranza all'ex Presidente.
Il primo turno delle elezioni presidenziali si è svolto lo scorso 31 marzo con 39 candidati, un numero record. Petro Poroshenko ha ottenuto il 15,95% dei consensi mentre il nuovo Presidente Zelensky il 30,24%. In queste settimane, Poroshenko non ha mai veramente insidiato la prima posizione del rivale, alla prima esperienza in politica. Poco prima della chiusura delle urne una grande folla si è precipitata presso il quartier generale di Zelenskiy. "Siamo in vena di vittoria", ha sottolineato al Kiev Post Mykhailo Fyodorov, capo della strategia digitale del comico.
Oleksiy Honcharenko, un parlamentare del partito Bloc di Petro Poroshenko, ha annunciato di essere pronto a fare opposizione a Zelensky. "Cosa ci ha portato a questo? Naturalmente, abbiamo commesso molti errori nel scegliere le persone sbagliate per la nostra squadra” ha detto al Kiev Post.
Il nuovo Presidente dell’Ucraina dovrà fare i conti con una situazione economica molto complessa e difficile. Nel dicembre 2018, il Fmi ha approvato un ulteriore prestito di 3,9 miliardi di dollari per l’Ucraina al fine di stabilizzare l’economia. Il Fondo ha quindi avvertito Kievche sono necessari ulteriori progressi “nelle riforme sull’anticorruzione e nelle privatizzazioni per attirare gli investimenti e migliorare il clima degli affari”.
A gennaio, il rapporto nazionale del Fondo sull’Ucraina ha dichiarato che “gli sforzi per creare un’economia più dinamica, aperta e competitiva non sono all’altezza delle aspettative e l’economia deve ancora affrontare sfide importanti”. Nell’ultimo rapporto sulle prospettive economiche mondiali di ottobre, il Fmi ha previsto che l’economia ucraina crescerà del 2,7% nel 2019, in calo rispetto a una precedente previsione del 3,3%.
Nuovo arrivato nell’establishment politico in Ucraina, la sola esperienza politica di Zelensky – se così si può chiamare – è quella di aver interpretato la parte del presidente ucraino nel popolare programma televisivo “Servant of the People”, che ha ottenuto una popolarità internazionale inaspettata ed è stato acquistato da Netflix.

Commenti