È stato arrestato in Turchia un uomo legato agli attacchi dell'Isis a Parigi

Secondo i media locali ha dato una mano a scegliere gli obiettivi. In manette anche due siriani

È stato arrestato in Turchia un uomo legato agli attacchi dell'Isis a Parigi

È un belga di origini marocchine uno dei tre uomini fermati questa mattina in Turchia, accusato di avere aiutato a progettare gli attacchi di Parigi, effettuando dei sopralluoghi sui luoghi che poi sarebbero stati presi di mira dai commando del sedicente Stato islamico, causando la morte di 130 persone.

È l'agenzia di stampa Doğan ad annunciare l'arresto di un ventiseienne, catturato in un hotel di lusso ad Antalya, sulla costa meridionale del Paese, insieme ad altri due uomini, siriani entrambi, che si ritiene siano stati inviati dall'Isis, per assicurare che l'uomo passasse la frontiera senza problemi.

In un'operazione separata i turchi hanno fermato anche un gruppo di otto marocchini che sospettano di avere cercato di unirsi alle forze jihadiste in Siria. Il gruppo aveva detto di essere arrivato all'aeroporto Atatürk di Istanbul martedì notte e di essere nel Paese per una vacanza. Ma chi li ha interrogati è convinto che non si tratti di semplici turisti.

Commenti