New York, polizia sotto attacco: due agenti feriti nel giro di dodici ore

La polizia di New York sta indagando per accertare se a sparare sabato notte e domenica mattina, e a ferire due agenti, è stata la stessa persona

Questo fine settimana, la polizia di New York è finita letteralmente sotto attacco, con due agenti ricoverati perché vittime di colpi di arma da fuoco.

Le forze dell’ordine della Grande Mela hanno infatti subìto due attacchi improvvisi, a distanza di neanche dodici ore l’uno dall’altro.

Il primo si è consumato nella notte di questo sabato nel quartiere del Bronx. In base alla ricostruzione fatta da Voice of America, uno sconosciuto si sarebbe avvicinato a un furgone della polizia cittadina. Questi avrebbe quindi cominciato a conversare con i due uomini in divisa che si trovavano allora a bordo del cellulare, quando, d’un tratto, avrebbe preso a sparare contro i tutori dell’ordine.

I colpi esplosi dallo sconosciuto, fa sapere l’emittente, hanno ferito al mento e al collo il poliziotto che si trovava alla guida del mezzo, ma nessuno dei due avrebbe risposto al fuoco. Il collega che sedeva a fianco all’uomo in divisa colpito avrebbe soltanto preso i comandi del furgone e trasportato in ospedale l’agente sanguinante. Quest’ultimo, riferisce il network Usa, dovrebbe riuscire a salvarsi.

Un nuovo tentativo di assassinare dei rappresentanti della forze di sicurezza ha avuto luogo la successiva domenica, in mattinata, nel medesimo quartiere dell’attacco perpetrato dodici ore prima.

In base al racconto del secondo episodio di cronaca diffuso dallo stesso network, un individuo armato sarebbe, verso le otto di mattina, entrato in un commissariato di polizia ubicato nel sudovest del Bronx.

Tale soggetto avrebbe quindi iniziato a sparare all’impazzata, ferendo a un braccio un tenente, prima di essere ammanettato dagli agenti.

L’ufficiale ferito è stato quindi ricoverato d’urgenza, mentre gli investigatori, evidenzia Voice of America, stanno lavorando per accertare se la persona arrestata questa domenica mattina è anche quella che ha aperto il fuoco lo scorso sabato notte.

I due tentativi di uccisione di poliziotti hanno di conseguenza indotto le autorità politiche di New York a schierarsi al fianco degli uomini in divisa.

Ad esempio, riporta l’organo di informazione, Bill de Blasio, sindaco della metropoli, ha tuonato: “Hanno cercato di assassinare dei tutori dell’ordine. C’è troppo odio verso i nostri poliziotti e deve assolutamente cessare”.

Un messaggio di vicinanza agli agenti cittadini, citato dallo stesso network, è stato diffuso anche da Andrew Cuomo, governatore dello Stato di New York: “Le forze di sicurezza della città mettono a rischio la loro vita ogni giorno per garantire la nostra incolumità. Questi attacchi sono davvero odiosi”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

dagoleo

Lun, 10/02/2020 - 10:24

sarà contento il sindaco sinistrato.