Pakistan, due adolescenti assassinate dai familiari: erano "in compagnia di un ragazzo"

Le ragazze sarebbero state vittime di un “delitto d’onore”, ossia di un fenomeno criminale che uccide ogni anno in Pakistan circa mille persone

In Pakistan sono state di recente uccise due adolescenti nell’ambito di un “delitto d’onore”, perpetrato da loro familiari. Gli assassini avrebbero infatti punito con la morte le due giovani in quanto accusate di avere infangato il buon nome della famiglia. La colpa delle ragazze, di 16 e 18 anni di età, sarebbe stata l’uscire “in compagnia di un ragazzo”. Il fatto di sangue si è verificato giovedì pomeriggio nel villaggio di Shaam Plain Garyom, al confine tra i distretti tribali del Waziristan del Nord e quello del Sud, nella provincia occidentale di Khyber Pakhtunkhwa.

In base a quanto ricostruito dalla Bbc, i parenti delle adolescenti avrebbero scoperto la condotta imperdonabile delle due grazie a un video, girato con un cellulare circa un anno fa ma divenuto virale sul web in queste settimane, che mostra quelle teenager all’aperto in compagnia di una coetanea e di un ragazzo, che è anche l'autore delle riprese.

Proprio la diffusione sui social del filmato che mostrava le giovani insieme a sconosciuti avrebbe spinto, afferma l’emittente, due familiari delle adolescenti, ossia il padre della sedicenne e il fratello dell’altra, a ucciderle.

Gli assassini avrebbero tolto la vita alle teenager per mezzo di “colpi di arma da fuoco”. I killer, evidenzia sempre il network britannico, sono stati alla fine catturati domenica.

Nonostante l’arresto dei presunti colpevoli, le forze dell’ordine pakistane sarebbero ancora in stato di allerta, poiché vi sarebbe la necessità, rimarca l’organo di informazione londinese, di tutelare la sicurezza della terza ragazza e del giovane che apparivano in quel video insieme alle adolescenti assassinate.

I “delitti d’onore”, denuncia la Bbc, sarebbero una vera e propria piaga per il Pakistan, dato che, in base alle stime di Human Rights Watch, in quella nazione si verificherebbero ogni anno quasi mille atti di violenza intesi a lavare il buon nome di famiglie danneggiate nella reputazione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 18/05/2020 - 10:27

Ora aspettiamoci una valanga di babbei politically correct italiani che diranno la stessa idiozia,"nel nostro meridione, fino a cinquant'anni fa, succedevano questi fatti", senza tener conto dell'influenza islamica.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/05/2020 - 10:50

coming soon anche in italia con tutti i pachistani che arrivano!!inshallah!

SAMING27

Lun, 18/05/2020 - 10:50

Il fatto non è nemmeno commentabile tanto è incredibilemnte orribile. Fatti simili sono all'ordine del giorno nei paesi islamici, soprattu tto nel Pakistan. E' incredibile che non si possa invertire la rotta in modo che questo Paese impari a comportarsi in modo normale e tollerrante.

maxfan74

Lun, 18/05/2020 - 11:01

Vorrei tutte queste donne libere di vivere, di scegliere e di sorridere...

aswini

Lun, 18/05/2020 - 11:33

non sono state educate come silvia all'amore universale

gjallahorn

Lun, 18/05/2020 - 11:33

le disposizioni sul delitto d'onore sono state abrogate il 5 agosto 1981 (legge 442), non in Sudan, ma nella civilissima culla del cristianesimo, Italia. Mario Galaverna, Lun, 18/05/2020 - 10:27 meglio babbeo che ignorare che la norma ha poco meno di 40 anni e che tutto ciò è accaduto alla povera Barbara Rauch anche a San Michele Appiano (Bz) il 20/03/2020.

umberto1964

Lun, 18/05/2020 - 12:02

MaroGalaverna non fai a tempo a chiamare i paladini del politicamente corretto che si materializzano , gjiallahorn ga tirato in ballo il delitto d' onore abolito nel 1980 come dice lui nella culla della cristianità cioè l' Italia , sarebbe da chiedere al fenomeno quante volte venne applicato , poi un conto è l' omicidio commesdo da una singola persona ( da condannare comunque ,ci mancherebbe altro . Lo spiego perché altrimenti le anime belle credono che io lo giustifichi). Um altro conto ka cultura che ammette barbarie simili , inoltre i casi simili in Pakistan è scritto che sono un migliaio all' anno .

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/05/2020 - 12:11

gjallahorn Lun, 18/05/2020 - 11:33 cher c'azzecca il delitto d'onore con la povera Barbara???Inoltre per chi ha meno di 40 anni è come se parlassi del XVIII SECOLO! ripijate!!

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Lun, 18/05/2020 - 12:17

Infatti nel nostro Meridione l'occupazione islamica è durata 300 anni. Bari fu anche sede di un Emirato.

il_Caravaggio63

Lun, 18/05/2020 - 12:21

ma la rula jebreal, non ci dice niente su questo fatto, avvenuto nell'illuminato e musulmano pakistan?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 18/05/2020 - 12:36

gjallahorn, eccomi. Capisco che per non ammazzare una figlia alcuni abbisognano di una legge. Da noi i musulmani le sgozzano e poi le seppelliscono con la testa rivolta alla mecca, sa, il corano e le loro leggi prevalgono sempre sulle nostre. In ogni caso, pur sbagliando le date, il senso del mio intervento non muta. Ma la mi scusi, cosa centra questo ( Appiano, uno stalker l'assassino di Barbara Rauch In carcere un conoscente di Terlano che era stato denunciato in passato dalla vittima. A dare l'allarme è stato il convivente.) col delitto d'onore in Pakistan? Afferma forse che rientra nella grande idiozia politically correct chiamata femminicidio?

CidCampeador

Lun, 18/05/2020 - 12:48

protezione islamica delle donne

Malacappa

Lun, 18/05/2020 - 13:02

Barbari

il_Caravaggio63

Lun, 18/05/2020 - 13:03

se lo fanno i musulmani per il politically correct non è femminicidio, ma un incidente domestico al massimo.

Smax

Lun, 18/05/2020 - 13:06

Religione di pace e amore.

Brutio63

Lun, 18/05/2020 - 13:27

Le risorse che le ONG vanno a prendete per riempire l’Italia, con la benedizione di Francesco e delle Coop interessate a lucrare sull’accoglienza. È folle aprire le frontiere e voler integrare persone così diverse per tradizioni, usi e culture. Che poi integrazione vuol dire che noi accettiamo loro e non il contrario!

billyserrano

Lun, 18/05/2020 - 13:35

E comunque non dimentichiamo che una certa "parlamentare" nostrana diceva che:- quello sarà il nostro stile di vita futuro.

newman

Lun, 18/05/2020 - 13:49

E magari le due fanciulle furono violentate in ancor piú giovane etá da padre e fratello, che adesso le uccidono per salvare l'"onore" della famiglia. Costumi atavici di una crudeltá inaudita, specialmente nei villaggi. Si ricorda che proprio in quella zona furono bruciati vivi nella propria automobile un pastore protestante, sua moglie ed i loro figli, perché cristiani. Dove analfabetismo e fanatismo si accoppiano, il dolce Islam diviene antipatico, disumano ed assurdo. Quando berberi cristiani venivano sgozzati, dicevano gli assassini che Allah si deliziava dei loro gemiti e delle loro pene. Un caso di sadismo teologico nella religione dell'amore e della pace.

Santorredisantarosa

Lun, 18/05/2020 - 14:24

SINISTRA ITALIANA CHI TACE ACCONSENTE.

evuggio

Lun, 18/05/2020 - 14:59

grande civiltà!!! fa venir voglia di convertirsi vero?

gjallahorn

Lun, 18/05/2020 - 15:17

Carissimi, delitto d' onore ha tantissime declinazioni. Attenuante per l' omicidio a seguito di un' offesa personale, verso un parente o all' intero gruppo familiare. Per un musulmano la donna non è allo stesso livello dell' uomo e il familiare (padre, fratello), fino al matrimonio ne deve controllare il comportamento. La trasgressione delle regole sulla continenza (anche flirtare ) non è consentita, punto. Allo stesso tempo queste regole antiche, comuni a quasi tutti i popoli mediterranei per millenni (greci, latini e turchi) sono state a lungo tollerate anche dalla legislazione italiana, anche se in forma sempre più attenuata, fino al 1981 ed è una vergogna che deve essere a tutti nota.

gjallahorn

Lun, 18/05/2020 - 15:23

L' esempio proposto è una declinazione moderna dell' onore offeso del possessivo coniuge che reagisce violentemente alle reiterate difese dell' ex moglie. Altri tempi una moglie divorziata, anche dal marito violento, nel senso comune era inconcepibile e altamente provocatorio. Il divorzio fu introdotto nel 1974, il reato di adulterio, 559 del c.p. (anche il solo flirtare) era a solo ad addebito della donna fino al 1968, il delitto d' onore abrogato nel 1981. Quindi parlare di antica civiltà noi, sicuramente non il padre che citato nell' articolo difendeva l ' onore della famiglia , forse è un po' grossolano. Comunque per noi kāfirūna del secondo millennio è fortunatamente inconcepibile.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 18/05/2020 - 15:39

gjallahorn, non dice nulla di nuovo sulle regole islamiche. Mi permetto inoltre di approfondire la tematica sulla continenza islamica essendo, ovviamente ipocrita, tant'è che esiste il matrimonio di piacere da consumarsi in pochi minuti o in un tempo concordato. La famiglia della fanciulla, con parte dei denari incassati provvede alla ricostruzione del'imene dovendo essere "vergine" al prossimo matrimonio. Qua da noi un simile comportamento ha altro nome ma tant'è, siamo noi gli amorali. L'età minima della fanciulla e determinato dal menarca. Questa è la loro eccelsa morale sessuale.

gjallahorn

Lun, 18/05/2020 - 16:04

Mario Galaverna Lun, 18/05/2020 - 15:39 Il matrimonio temporaneo sigheh, da un minuto a 99 anni, fa parte del culto scita persiano non di quello sunnita praticato in Pakistan ed è un modo per salvaguardare la donna, magari vedova o ripudiata, da accuse di stupro o di libertinaggio (la punizione sarebbe sempre per la donna). Una donna nella cultura islamica non può restare senza tutela di un familiare o del marito, né è possibile compiere atti sessuali fuori dal matrimonio (zina). Per noi kāfirūna non esiste equivalenza.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 18/05/2020 - 16:40

gjallahorn, grazie, per una volta dialogo con una persona con conoscenze specifiche che non un generico " sono solo più arretrati di noi" argomentazione arrogante e intrisa di superiorità spocchiosa. Ne approfitto, su quali basi si pensa di instaurare questo sedicente dialogo così tanto osannato dai nostri chierici e che inganna sconsiderate alla Romano?

fisis

Lun, 18/05/2020 - 16:41

Ma che bella questa "religione" di pace (eterna).

d'annunzianof

Lun, 18/05/2020 - 17:03

Barbari selvaggi

sr2811

Lun, 18/05/2020 - 17:49

Ora tutti a condannare le gesta e poi quando vengono in Italia fanno quello che vogliono e tutti zitti...

Divoll

Lun, 18/05/2020 - 17:57

Ecco la famosa "religione di pace" chiamata islam. Paragonarla al Medioevo e' un insulto al Medioevo.

Calmapiatta

Lun, 18/05/2020 - 18:15

Le leggi tribali e medioevali alla base di questo omicidio, sono le stesse che hanno messo il velo in testa alla Romano. Qui la religione non centra nulla, queste sono norme sociali retrive e barbariche e la sx ancora non ha capito la differenza tra religione e mancanza di cultura. Accettiamo, una colta per tutte il fatto che noi siamo andati più avanti.

Curro

Lun, 18/05/2020 - 18:43

Strana forma di rispetto nei confronti delle donne.