Le relazioni Cina-Ue nell'era post-epidemia: la ricetta di Xi Jinping

Xi Jinping ha avuto un incontro in videoconferenza con il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, e con il presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen

La sera del 22 giugno, a Beijing, il presidente cinese Xi Jinping ha avuto un incontro in videoconferenza con il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, e con il presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen.

Si è trattato del primo incontro formale tra i leader della Cina e i nuovi leader leader dell'Ue, nonché dello scambio istituzionale di più alto livello tra Cina e UE mai avvenuto dopo lo scoppio dell’epidemia di Covid-19.

Durante l'incontro, il Presidente Xi Jinping ha presentato la Cina ai suoi interlocutori, sottolineando alcuni importanti concetti: la Cina cerca la pace, non l’egemonia; la Cina è un'opportunità, non una minaccia; la Cina è un partner, non un avversario. Il presidente cinese ha inoltre indicato che la Cina e l'Ue dovrebbero rispettarsi a vicenda, cercare i punti comuni, lasciare da parte le divergenze. E ancora: sviluppare relazioni armoniose, migliorare continuamente la comprensione e la fiducia reciproche, espandere gli interessi comuni nella cooperazione e risolvere i difficili problemi collegati allo sviluppo.

Dal canto loro, Michel e Von der Leyen hanno dichiarato che l'Unione europea è disposta a tenere un dialogo strategico con la Cina con un atteggiamento franco per ampliare i consensi.

La cooperazione Cina-Ue nell'era post-epidemia

Come si può promuovere la cooperazione Cina-Ue nell'era "post-epidemia"? Durante l'incontro, Xi Jinping ha affermato che Cina e Ue dovrebbero essere due importanti forze per mantenere la pace e la stabilità globali. Il rafforzamento della comunicazione e del coordinamento su questioni globali tra Cina e Ue può infatti svolgere un ruolo chiave nel mantenimento della pace e della stabilità del mondo.

La Cina e l'Ue dovrebbero poi essere i due maggiori mercati in grado di promuovere lo sviluppo e la prosperità globali. Durante l'incontro, le parti hanno quindi sottolineato la necessità di accelerare i negoziati sull'accordo di investimento Cina-Ue e di raggiungere tale accordo il più presto possibile.

Xi Jinping ha aggiunto che la Cina e l'Ue sono due civiltà che dovrebbero aderire al multilateralismo e migliorare la governance globale. Il presidente Xi ha anche ribadito che, indipendentemente dai cambiamenti della situazione internazionale, la Cina si schiererà sempre dalla parte del multilateralismo e che aderirà al concetto di consultazione, cooperazione e condivisione per la governance globale.

Durante l’incontro, Xi Jinping ha infine proposto di creare un partenariato strategico globale Cina-Ue con una maggiore influenza mondiale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.