Scomparsa in mare la campionessa mondiale d'apnea

Si era immersa al largo delle Baleari e di lei si sono perse le tracce. Il figlio è stato chiaro: "Possibilità di trovarla viva non ce ne sono"

La campionessa mondiale di apnea Natalia Molchanova
La campionessa mondiale di apnea Natalia Molchanova

L'ultima volta che l'hanno vista era alle Baleari e si preparava per una delle sue immersioni. Da allora, da domenica, della campionessa mondiale di apnea Natalia Molchanova non si sa più nulla.

La 53enne russa non è più tornata in superficie, dopo essere scesa a circa quaranta mentre di profondità, senza pinne, al largo dell'isola di Formentera. La Molchanova sarebbe finita lontana dai suoi compagni e secondo l'Aida (Association Internationale pour le Développement de l'Apnée) potrebbe essere rimasta preda di forti correnti sottomarine.

"Ha una passione per l’immersione libera che le bruciava dentro così in profondità che le ha dedicato la vita", si legge in un comunicato firmato dalla federazione e dai suoi familiari. Il figlio Alexey, dopo due giorni di ricerche, ha messo le cose in chiaro: di possibilità di ritrovarla viva non ce ne sono.

Diversi sub, col supporto di un elicottero e di un'imbarcazione stanno setacciando l'area dove si pensa possa trovarsi la Molchanova. A scandagliare il mare anche un robot sottomarino. La Guardia civile spagnola ha fatto sapere che si continuerà a cercarla fino a domenica.

Campionessa mondiale nella sua specialità, molti titoli e premi conquistati durante la sua carriera, l'atleta russa è arrivata a trattenere il respiro sottacqua fino a nove minuti e raggiunto i 101 metri di profondità con l'ausilio di una fune.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti