La sua auto è in fiamme con la figlia dentro. ​Il padre non prova a salvarla

Per la piccola Zoey, rimasta intrappolata all'interno della vettura, non c'è stato nulla da fare. Suo padre, ricoverato con ustioni di secondo e terzo grado, si trova ora sotto la custodia degli inquirenti

La sua auto è in fiamme con la figlia dentro. ​Il padre non prova a salvarla

Tragedia negli Stati Uniti, dove una bimba di soli 3 anni ha perso la vita dopo essere rimasta intrappolata all'interno di un'auto in fiamme.

Secondo quanto riferito dalla stampa, il fatto si è verificato domenica scorsa, intorno alle 21. La piccola Zoey Pereira si trovava insieme a suo padre Martin su una strada del Queens, in prossimità del Baisley Boulevard e della 155th Street, quando l'Audi A6 Sedan sulla quale stavano viaggiando ha preso fuoco. Sul posto si sono immediatamente precipitati i soccorsi, ma nulla è servito per salvare la vita alla bambina. Rimasta chiusa all'interno dell'abitacolo, la piccola non è riuscita ad abbandonare la vettura, anche perché il calore sprigionato dal rogo ha presto sciolto le maniglie delle portiere.

Estratta dal veicolo dai vigili del fuoco, Zoey è stata tempestivamente trasportata al Jamaica Hospital Medical Center. Qui la bimba è spirata, nonostante l'intervento dei medici.

Rinvenuto nello stagno di Baisley, dove si era gettato per sfuggire alle fiamme, anche il padre 39enne della piccola è stato soccorso nella medesima struttura ospedaliera. L'uomo, che presentava ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo, è stato poi trasferito al Weill Cornell Medical Center di Manhattan.

Su di lui si è subito concentrata l'attenzione degli inquirenti. Sono in molti infatti a chiedersi come sia possibile che Martin non abbia in alcun modo tentato di salvare sua figlia, nonostante la situazione disperata. Non solo. Stando a quanto riportato dal “New York Post”, gli investigatori hanno rinvenuto una bombola di gas all'interno del veicolo, ed un'altra in mezzo alla strada.

Il 39enne, preso in custodia dalla polizia, si trova ora al centro delle indagini, ma nei suoi confronti non è stata ancora mossa alcuna accusa. Il caso sta facendo molto clamore negli Stati Uniti.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento