Torna l'incubo Al Qaeda: "In ogni momento può colpire voli aerei tra Europa e Usa"

L'ex numero due della Cia Michael Morell: "È peggio di Isis. Il terrorista più pericoloso del mondo è l'arabo al-Asiri, celebre per i suoi ordigni esplosivi". Sostieni il reportage

Torna l'incubo Al Qaeda: "In ogni momento può colpire voli aerei tra Europa e Usa"

Poche ore dopo il documento dell'Isis che invita i membri di Al Qaeda ad unirsi alle file del Califfato, dagli Usa arriva un nuovo allarme sul pericolo rappresentato dall'organizzazione terroristica che fu di Bin Laden.

Secondo l'ex numero due della Cia Michael Morell, Al Qaeda potrebbe essere in grado di distruggere un aereo di linea sulla rotta Londra-New York "in qualsiasi momento". In particolare, Morell mette in guardia contro il ramo yemenita di Al Qaeda, da tempo segnalato come particolarmente attivo e pericoloso: "Non mi sorprenderebbe affatto se le propaggini arabe di Al Qaeda abbattessero un qualsiasi aereo statunitense in volo da Londra a New York o da New York a Los Angeles o in qualsiasi altro luogo degli Usa, anche domani", spiegato l'ex 007 nel libro autobiografico The Great War of Our Times.

Interpellato sulla minaccia di Isis, Morell ha replicato che per gli Usa il pericolo maggiore è tuttora costituito dalle propaggini arabe di Al Qaeda e dal suo leader, esperto di esplosivi, Ibrahim al-Asiri. Al-Asiri è responsabile per l'attacco, condotto con un ordigno nascosto nelle mutande, che per poco non abbatté un aereo a Detroit nel Natale 2009; inoltre utilizzò suo fratello come kamikaze inserendogli dell'esplosivo nel retto nel tentativo - fallito - di assassinare un principe saudita.

Per Morell, al-Asiri è probabilmente "il terrorista più pericoloso attualmente in circolazione, bravissimo nel suo lavoro e perverso".

Commenti