Tragedia nel mar Egeo: morti due bambini

Altra tragedia del mare. Al largo dell’isola di Kastellorizo, sono stati trovati morti cinque migranti

Tragedia nel mar Egeo: morti due bambini

Altra tragedia del mare stamattina nel Mar Egeo dove, al largo dell’isola di Kastellorizo, sono stati trovati morti cinque migranti, tra cui un bambino, due ragazzi e due donne. Un altro bimbo di 8 anni è stato trovato invece morto tra un gruppo di migranti sbarcato a Farmakonisi. Lo riferisce Liberation citando la guardia costiera greca.

Intanto, secondo le stime più aggiornate, nella sola giornata di ieri la Slovenia ha accolto circa 3.000 migranti provenienti dalla Croazia. Le autorità di Zagabria hanno indirizzato il flusso migratorio verso la Slovenia, dopo che l’Ungheria ha chiuso i varchi di confine nella notte tra venerdì e sabato. I primi 600 migranti sono giunti in Slovenia ieri in mattinata. Una parte di loro, circa 250, è stata immediatamente dirottata verso l’Austria. Nelle ore serali è poi arrivato in Slovenia un treno che trasportava 1.800 profughi: circa 600 di loro sono stati trasportati in Slovenia in autobus, gli altri via ferrovia. Anche per loro, dopo la registrazione nei centri di raccolta sloveni, è previsto il trasferimento in Austria. I restanti 600 sono arrivati nel Paese in tarda serata. Nella mattinata di oggi è giunto in Slovenia un nuovo gruppo di 1.200 immigrati, proveniente da Cakovac, in Croazia: 400 migranti saranno registrati a Sredisce ob Dravi, mentre 800 saranno trasferiti con 18 autobus nei centri di raccolta di Gruskovje, Dolga vas e Gornja Radgona. L’arrivo di un ulteriore contingente è previsto per il pomeriggio.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento