Ue, Juncker presenta i nuovi commissari europei

La squadra guidata da Juncker. Al francese Moscovici il ruolo chiave dell'Economia. Elogi alla Mogherini: "Ultracompetente". Migrazioni a un greco

Ue, Juncker presenta i nuovi commissari europei

Il presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker ha annunciato la composizione del nuovo esecutivo Ue, che vede il francese Pierre Moscovici, ex ministro delle Finanze di Parigi, ottenere il posto chiave di commissario agli Affari europei. Ai servizi finanziari va il britannico Jonathan Hill. Sono sette i vicepresidenti della Commissione: l’olandese Frans Timmermans sarà vicepresidente vicario. Tra loro, oltre a Federica Mogherini designata dal Consiglio agli Esteri e alla Difesa, la bulgara Kristalina Georgieva (bilancio e risorse umane), la slovena Alenka Bratusek (unione energetica), il finlandese Jirky Katainen (lavoro, crescita, investimenti e competitività), il lettone Valid Dombrovskis (euro e dialogo sociale) e l’estone Andrus Ansip (mercato unico digitale).

L’attuale ministro della Difesa greco, Dimitris Avramopoulos, diventerà il commissario europeo per le Migrazioni e gli affari interni. Il governo ellenico ha insistito molto per vedere affidato al proprio candidato questo portafoglio, considerato strategico dopo il drastico aumento dei flussi migratori diretti nel paese. Non era, questo, un ruolo strategico anche per l'Italia? Negli ultimi cinque anni è stata la svedese Cecilia Malmstrom a occuparsi della materia. La Malmstrom è stata indicata come prossimo commissario europeo al Commercio.

"Non sono sorpreso dalle qualità" della Mogherini "ma da certi commenti che hanno accompagnato" la sua candidatura. "È ultracompetente", assicura Juncker presentando la sua Commissione e dicendosi felice che l’italiana avrà l’ufficio nel palazzo Berlaymont e "parteciperà di più" ai lavori della Commissione.

Nella conferenza stampa che segue alla presentazione della sua nuova squadra Juncker fa sapere che "Frans Timmermans, attuale ministro delle Finanze del regno dei Paesi Bassi, sarà il mio braccio destro, e sarà più di un mio collaboratore. Sarà il mio supplente quando io non potrò esserci. Si occuperà di coordinare i lavori del collegio". Juncker, popolare, ha dunque deciso di dare a un socialista il ruolo di primo vicepresidente della Commissione.

Il presidente della Commissione sottolinea anche il foprte peso specifico delle donne nel suo esecutivo: "Riuscire ad ottenere commissari di sesso femminile è stata un’impresa ardua", ma ora "sono nove", di cui tre vicepresidenti, e "tutte con portafogli chiave come concorrenza, mercato interno, industria, lavoro e commercio".

L'elenco completo dei ministri Ue

Presidente Jean Claude Juncker Vicepresidenti

Alta rappresentante per la politica estera e di sicurezza-vicepresidente Federica Mogherini

Primo vicepresidente Frans Timmermans (Olanda), migliore regolazione, relazioni interistituzionali, legislativo, carta diritti fondamentali

Bilancio e risorse umane Kristalina Georieva (Bulgaria)

Mercato unico digitale Andrus Ansip (Estonia)

Unione dell’energia Alenka Bratusek (Slovenia)

Euro e dialogo sociale Valdis Dombrovskis (Lettonia)

Occupazione, crescita, investimenti e competitività Jyrki Katainen (Finlandia)

Agricoltura e sviluppo rurale Phil Hogan (Irlanda)

Clima-energia Miguel Arias Canete (Spagna)

Concorrenza Margrethe Vestager (Danimarca)

Economia e società digitale Guenther Oettinger (Germania)

Affari economici, fisco, unione doganale Pierre Moscovici (Francia)

Educazione, cultura, giovani e cittadinanza Tibor Navracsics (Ungheria)

Occupazione, affari sociali, competenze professionali, mobilità Marianne Thyssen (Belgio)

Ambiente, affari marittimi e pesca Karmenu Vella (Malta)

Vicinato europeo e negoziati allargamento Johannes Hahn (Austria)

Stabilità finanziaria, servizi finanziari e unione dei mercati dei capitali Jonathan Hill (Regno Unito)

Sanità e sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis (Lituania)

Aiuti umanitari e gestione delle crisi Christos Stylianides (Cipro)

Mercato interno, industria, imprenditoria e pmi Elzbieta Bienkowska (Polonia)

Cooperazione internazionale e sviluppo Neven Mimica (Croazia)

Giustizia, consumatori e eguaglianza di genere Vera Jourova (Repubblica Ceca)

Migrazione e affari interni Dimitris Avramopoulos (Grecia)

Politiche regionali Corina Creju (Romania)

Ricerca, scienza e innovazione Carlos Moedas (Portogallo)

Commercio Cecilia Malmstrom (Svezia)

Trasporti e spazio Mzros Sefcovic (Slovacchia)

Commenti