Varoufakis molla Tsipras: ​"Non correrò con lui al voto"

"Non posso stare con lui", ha detto, perché la sua posizione sul piano di salvataggio "ha provocato una frattura" in Syriza

Varoufakis molla Tsipras: ​"Non correrò con lui al voto"

L'ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, non correrà con Alexis Tsipras alle prossime elezioni generali. La notizia, che circolava da alcuni giorni, è confermata dallo stesso Varoufakis in una intervista alla tv francese France 2. "Non posso stare con lui", ha detto, perché la sua posizione sul piano di salvataggio "ha provocato una frattura" in Syriza e "costernazione in quanti si oppongono a questa politica illogica". Il partito, ha spiegato, "dopo la scissione" ormai "è storia" . Poi l'ex ministro ha rincarato la dose: "Non posso accompare Tsipras in questo cammino - ha detto Varoufakis - perchè Tsipras ha provocato la rottura di Syriza, che, dopo la scissione, è ormai storia". In un’altra intervista a Le Monde, Varoufakis ha detto che la Grecia "era solo una battaglia in una guerra molto più ampia". "In gioco - secondo Varoufakis - c’è la lotta tra Germania e Francia per il controllo dell’Unione monetaria".

Ma dopo lo strappo, Varoufakis non ha specificato per chi correrà alle prossime elezioni. Yanis Varoufakis non è nella lista dei 25 dissidenti dell’ala sinistra di Syriza che hanno reso noto di aver creato un nuovo partito dopo l’annuncio di elezioni anticipate e le dimissioni del premier Alexis Tsipras. Il nome dell’ex ministro delle Finanze, oppositore agguerrito dell’austerity targata Ue ma, alla fine, strenuo oppositore del premier, non figura tra i promotori della nuova formazione "Unità popolare", come riferisce la Bbc citando il quotidiano Ta Nea. Tra gli ’assentì, anche la speaker del Parlamento, Zoe Konstantopulou, anche lei tra i critici di Tsipras. Forse l'ex ministro pensa ad una lista propria?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti