È morto Enrico Panattoni, l'inventore della stracciatella

Si è spento questa notte a Bergamo all'età di 85 anni il noto ristoratore che ideò il gelato famoso in tutto il mondo

Questa notte a Bergamo è morto Enrico Panattoni, ristoratore e creatore del gusto stracciatella, gelato apprezzato dai palati di tutto il mondo. Si è spento all'età di 85 anni. Originario di Altopascio (Lucca) giunse a Bergamo nel 1946, ancora giovanissimo, e sette anni dopo avviò la sua attività imprenditoriale con il bar ristorante pasticceria "La Marianna". Fu qui che ebbe la grande intuizione: scaglie irregolari di cioccolato fondente affogate in una crema bianchissima. L'ispirazione gli venne da una particolare minestra alla romana, chiamata appunto "stracciatella", in cui l'uovo rappreso nel brodo bollente ricorda appunto i pezzi di cioccolato
Panattoni è tristemente famoso anche per un altro evento che colpì tragicamente la sua famiglia: nel 1973 suo figlio Mirko venne rapito: fu il primo sequestro di un bambino in Lombardia. Dopo diciassette lunghi giorni il bambino venne liberato dietro pagamento di un riscatto di 300 milioni di lire e i responsabili non vennero mai presi. I funerali saranno celebrati domani alle 10 nella chiesa del Carmine di Bergamo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.