MotoGp Stoner domina le libere ma cade. Rossi 5°

Jerez. Nonostante una caduta ad un minuto e mezzo dalla bandiera a scacchi - e fanno due in due week end di gara -, miglior tempo di Stoner e della sua Ducati. Eppur si dice e narra che non di pista amata si tratti, soprattutto dalla Ducati. E invece, almeno per ora, il canguro australiano, ancora arrabbiato per l’erroraccio del Qatar, è partito a bomba in queste libere di Jerez, seconda prova mondiale dopo che quella del Giappone è stata annullata causa nuvola di cenere e aerei in tilt. Bene Lorenzo, e dunque la Yamaha, a poco più di un decimo da Casey, controllato a vista dall’altra Ducati, quella di Hayden. Quinto tempo per Valentino Rossi che alla vigilia aveva ammesso i problemi alla spalla e alla mano ancora acciaccate per la caduta in allenamento su una moto da cross. Quanto alla Honda, Pedrosa, vero re di questa pista, è quarto e va benino, nei guai invece il suo compagno, ovvero il nostro Dovizioso, solo dodicesimo (sesto Capirossi).
Dice Valentino: «La spalla mi fa male, soprattutto nelle curve dove devo impostare delle frenate violente... però pensavo peggio, per cui resto ottimista per il resto del week end... La mia Yamaha? Forse la moto perfetta non esiste, ma ci siamo molto vicino... mi manca solo un briciolo di velocità».
Così in tv: oggi su Italia 1 e Premium pole MotoGp alle 13,55; domani i Gp: 125 alle 11, Moto2 alle 12,15 e MotoGp alle 14. Diretta dalle 10,55 sempre su Italia 1 e Premium.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti