La Dodge Challenger mostra i muscoli

Novità sotto il cofano della famosa muscle car, che ora adotta V8 6.2 Supercharged di derivazione Corvette Z06 da 640 cv di potenza massima e con una coppia mostruosa. Cambio manuale o automatico ZF a 8 rapporti

La Dodge Challenger mostra i muscoli

La Challenger più potente di sempre si chiama SRT Hellcat.
Oltre al V8 6.4 da 470 cv, debutta infatti il V8 6.2 Supercharged a fasatura variabile e iniezione diretta di benzina di derivazione Chevrolet Corvette Z06, caratterizzato da lubrificazione a carter secco e alberi a camme forgiati, e accreditato di 640 cv.

Tutta questa cavalleria deriva dal lavoro di un compressore volumetrico da 1,7 litri che raggiunge i 20.000 giri/min e favorisce la rapidità di riposta alle pressioni dell’acceleratore.

Il V8 6.2 è proposto in abbinamento alla trasmissione manuale a 6 rapporti oppure automatica ZF a 8 marce del tipo mediante convertitore di coppia.
Come sulle altre SRT, è possibile scegliere tra quattro programmi di marcia (Custom, Sport, Track e Standard) che incidono sull’erogazione del propulsore, la logica di gestione del cambio automatico, la servoassistenza (elettrica) dello sterzo e la soglia d’intervento dell’elettronica.
C’è anche un po’ di Italia sulla Hellcat, che monta un impianto frenante Brembo, coon dischi anteriori autoventilanti da 390 mm di diametro e pinze a 6 pistoncini.

Vuoi conoscere tutto sul mondo di auto e moto? Approfondisci su RED Live

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti