Colpisce vigilante con una freccia poi aggredisce carabinieri: arrestato 24enne

Un giovane di 24 anni ha colpito alla nuca con una freccia un vigilante nel centro commerciale Campania e ha poi aggredito i carabinieri che lo fermato per arrestarlo

Un incredibile episodio di violenza si è verificato all'interno del noto Centro Commerciale Campania, situato a Marcianise nelle vicinanze di Napoli. Qui, un giovane di 24 anni residente nel beneventano, ha scagliato una freccia contro un vigilante che in quel momento stava svolgendo il suo turno di lavoro, colpendolo alla nuca.

La vicenda è accaduta all'improvviso e senza apparenti motivi, ma fortunatamente è stata interamente ripresa dalle telecamere di videosorveglianza. Il 24enne, che si trovava nel parcheggio del centro commerciale, ha estratto una balestra dal sedile posteriore della sua automobile e ha poi sparato una freccia contro il vigilante che in quel momento stava passando, colpendolo alla nuca. Il giovane aveva seguito il vigilante nella zona del parcheggio prima di scoccare la freccia, dalla distanza di un metro circa dalla sua vettura. Il ragazzo, dopo aver ferito l'uomo, si è dato rapidamente alla fuga con la sua auto. Nel frattempo il vigilante, seppur ferito, è riuscito ad allertare i carabinieri, che sono giunti sul posto in breve tempo.

I carabinieri della Compagnia di Marcianise hanno subito soccorso l'uomo, che è stato trasportato al vicino ospedale di Maddaloni, dove i medici hanno riscontrato una ferita lacero contusa a croce che gli è costata diversi punti di sutura. Nel frattempo i militari dell'Arma hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza per ricostruire la dinamica esatta dei fatti e per individuare il colpevole. Una volta acquisite le immagini, sono riusciti facilmente a risalire all'aggressore, scoprendo che risiede in un'abitazione a Telese Terme, in provincia di Benevento. Giunti sul posto per arrestarlo, hanno trovato il giovane in preda alla confusione e all'agitazione, tanto che ha provato a sottrarsi alle manette e ha tentato di aggredire i carabinieri, colpendoli con calci e pugni. Per fortuna, però, è stato definitivamente bloccato e arrestato.

Nella sua abitazione, inoltre, sono stati rinvenuti e sequestrati la balestra usata per colpire il vigilante, dei guanti e delle frecce lunghe circa 40 centimetri. Il 24enne dovrà ora rispondere dei reati di lesioni, tentato omicidio e porto di armi e oggetti atti ad offendere. I motivi del gesto, invece, appaiono ancora ignoti.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?