Cronaca locale

Maltempo, uomo morto schiacciato da albero: dramma a Napoli

La tragedia questa mattina in via Nuova Agnano, periferia occidentale di Napoli. A perdere la vita un marocchino 62enne. Danni per il forte vento anche in altre zone della città

Maltempo, uomo morto schiacciato da albero: dramma a Napoli

L’ondata di maltempo che ha investito l’Italia sta creando grandi problemi anche a Napoli. Oltre ad allagamenti e voragini che si sono aperte in diversi punti della città, nel capoluogo partenopeo questa mattina si è consumata una tragedia.

Un uomo di 62 anni di origini marocchine è morto schiacciato da un albero di grosse dimensioni che si è staccato probabilmente a causa del forte vento che sta spazzando ormai da ore il territorio. La drammatica vicenda è accaduta intorno alle 7 di questa mattina in via Nuova Agnano, alla periferia occidentale della città. L'uomo è stato soccorso dal personale del 118: nonostante il pronto intervento la corsa in ospedale si è rivelata purtroppo in utile. I medici hanno solo potuto constatare il decesso.

La caduta degli arbusti sta creando pericoli e disagi per i cittadini. Nelle ultime ore, infatti, si sono registrati alberi sradicati a via Nicolardi ai Colli Aminei, e nel Parco Pineta di piazza Arenella. Danni a Barra a seguito del crollo di un grosso albero e paura anche lungo la Tangenziale di Napoli, dove due arbusti sono stati divelti dal vento finendo sulla carreggiata. Numerose le telefonate ai vigili del fuoco anche per cadute di cartelloni pubblicitari, tendoni e fioriere dei ristoranti distrutti e alcune vetrate di portoni che hanno subito lesioni. Anche la pioggia sta creando disagi: la corsia che costeggia la Villa Comunale è allagata.

Non va meglio in provincia. A San Giorgio a Cremano, comune alle porte di Napoli, una voragine si è aperta su via Giuseppe Verdi, una traversa della centralissima via Alessandro Manzoni, e ha inghiottito un'automobile. Per recuperarla, si è dovuto ricorrere ad un carro attrezzi. Spavento per i residenti dei palazzi della zona che hanno sentito un forte boato ma per fortuna non risultano feriti.

La Protezione Civile della Regione Campania ieri ha prolungato fino alle 23.5 di oggi l'avviso di allerta meteo già vigente, di colore arancione a causa di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, anche di forte intensità, in attenuazione nella seconda parte della giornata.

Inoltre sono previsti venti forti e, dal pomeriggio, “temporaneamente molto forti dai quadranti occidentali con locali raffiche nei temporali”. Il mare, ovviamente sarà agitato o molto agitato con mareggiate lungo le coste esposte.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti