Il papà del 15enne ucciso a Napoli devasta l'ospedale: "Voglio giustizia"

Dopo il decesso i familiari della vittima hanno devastato il pronto soccorso. Si indaga su una stesa davanti alla caserma Pastrengo

Voglio giustizia per mio figlio. Lavorava, era un bravo ragazzo, e me lo hanno ammazzato”. Sono le parole di Vincenzo Russo, il papà del 15enne ucciso nella notte a Napoli. A raccogliere il suo sfogo è Repubblica. “Qualunque cosa stesse facendo – ha dichiarato – non vale una vita umana”.

Ugo è stato ucciso a 15 anni mentre tentava di rapinare un carabiniere libero dal servizio che, minacciato con una pistola alla tempia, ha reagito e sparato, colpendo il ragazzo alla testa e al torace. Arrivato in condizioni molto gravi all’ospedale Pellegrini, il giovane è deceduto al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini, dove si è scatenata la furia violenta dei familiari che hanno devastato tutto quello che si sono trovati davanti. Le condizioni in cui sono stati lasciati gli ambienti e la distruzione di mezzi e macchinari ha costretto all’interruzione del pubblico servizio. Dopo poco il decesso, inoltre, delle persone a bordo di scooter hanno raggiunto la caserma Pastrengo, sede del comando provinciale dei carabinieri, e hanno esploso dei colpi d’arma da fuoco.

Con il passare delle ore, intanto, si aggiungono nuovi dettagli nella ricostruzione della dinamica dei fatti accaduti nella notte. Secondo quanto accertato, il militare 23enne assaltato dai rapinatori, avrebbe parcheggiato l'auto, e mentre la fidanzata sarebbe scesa, lui non ne ha avrebbe il tempo. Bloccato con una pistola puntata contro avrebbe reagito. La pistola è poi emerso che era a salve, una replica in metallo simile a un’arma vera recuperata dai militari dell’Arma. E' stato ritrovato e sequestrato il motorino con cui Ugo Russo sarebbe entrato in azione con un complice, anche lui minorenne, un 17enne incensurato dei Quartieri Spagnoli identificato dai carabinieri.

La morte di un quindicenne è sempre e comunque una tragedia. Ma è inaccettabile che sia stato devastato, tanto da dover sospendere l’attività, il pronto soccorso dell’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli. Medici e infermieri devono lavorare in serenità per poter curare pazienti in emergenza”, ha scritto sui social il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Solidarietà agli operatori sanitari anche dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: "Siamo stati all'ospedale Pellegrini questa mattina innanzitutto per dare la nostra solidarietà, per sostenere e incoraggiare il nostro personale. Non possiamo non constatare che non è la prima volta che qui si verificano atti di aggressione e di violenza. E non possiamo non chiedere formalmente l'istituzione di un posto di polizia nel presidio, come già fatto senza ottenere risposta, da un anno e mezzo, per l'ospedale San Giovanni Bosco".

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Teobaldo

Dom, 01/03/2020 - 15:10

Vincenzo ci mancherai...

Algenor

Dom, 01/03/2020 - 15:15

Era un bravo ragazzo che lavorava? Rapinare la gente é un lavoro?

Ritratto di faman

faman

Dom, 01/03/2020 - 15:17

la morte di un ragazzo è sempre una tragedia, ma la reazione è inaccettabile. Poi non ha senso dire qualunque cosa stesse facendo, ma allora giustifichiamo tutto? Anche le azioni criminali?

MammaCeccoMiTocca

Dom, 01/03/2020 - 15:23

Comprendo lo stato d'animo del genitore e la sua reazione per quanto eccessiva, era nel momento incontrollabile. Ma se avesse allevato meglio il figlio anche con l'uso di schiaffoni quando necessario, forse non si sarebbe trovato nella situazione tragica di oggi. C'è anche da dire che con gli schiaffoni ci sarebbe poi stato un giudice che si sarebbe messo di mezzo. Da dove ricominciamo? Cominciamo con la riforma dei giudici e poi istruiamo i genitori ad allevare i figli con un pò di tensione alle redini.

Henzine

Dom, 01/03/2020 - 15:34

A un gravissimo lutto, avvenuto in quelle circostanze, ma il ragazzo morto non aveva in mano una pistola? Come dopo il padre gravemente colpito dal lutto “non giustifica” sfasciare il pronto soccorso. Medici infermieri che erano lì che colpe avevano? Salve

magnum357

Dom, 01/03/2020 - 15:38

Toh, non sapevo che fare rapine, comunque vada a finire, sia sempre colpa altrui !!!!

Ilsabbatico

Dom, 01/03/2020 - 15:43

Vuole giustizia? Era un bravo ragazzo? Ma perché sono sempre bravi ragazzi quando poi sono in giro a 15 anni armati a rapinare? ....ma almeno abbiate il buon senso di stare zitti

killkoms

Dom, 01/03/2020 - 15:45

"..qualsiasi cosa stesse facendo. ."?ma la gente,carabinieri e non,dovrebbero lasciarsi rapinare e anche uccidere?ma quanta gente di ogni età ed estrazione sociale è rimasta ferita e/o uccisa per rapine?lo sapevano cosa faceva?

Étienne_de_La_Boétie

Dom, 01/03/2020 - 15:46

Quante volte abbiamo sentito dire che un gioielliere, un benzinaio, un tabaccaio o addirittura uno che trova i ladri di notte a casa sua, non deve commettere un omicidio per salvare le proprie cose. Una vita vale più di un incasso giornaliero o una catenina d'oro. Questa è la cultura di chi vuole che siano armati solo i poliziotti e i delinquenti, non le persone per bene. Il buonismo che facilita il crimine. Al ragazzo è andata male, di solito va male agli innocenti.

killkoms

Dom, 01/03/2020 - 15:47

@st6,cosa doveva aspettarsi allora?

mark_

Dom, 01/03/2020 - 15:49

Ma se uno a 15 anni va in giro a puntare pistole alla tempia...che cosa farà a 30 anni? Un genitore può difendere un figlio tal genere ....solo se è esattamente come il figlio. ...mi dispiace per la morte di un 15enne. ..ma è esattamente cosi

Anonimo51

Dom, 01/03/2020 - 15:54

Se il padre fosse stato piu' "presente", sicuramente domani il figlio sarebbe andato ancora a lavorare, ma se l'insegnamento dato equivale all'azione di distruggere il pronto soccorso, beh allora se ne assuma le responsabilita' e reciti il mea culpa.

Brutio63

Dom, 01/03/2020 - 15:55

Non si va in giro a 15 anni a fare rapine, è andata male ed ha trovato un militare che ha sparato, dispiace ma è morto per causa sua e di chi non lo ha educato bene, famiglia e società. A 15 anni si studia e si fa sport, punto! Napoli è ancora abbandonata e terra di nessuno, dopo gli anni delle chiacchiere sinistre del duo Russo-Jervolino e Bassolino sulla rinascita etc etc ora pure con De Magistris è una città dove non si vive secondo canoni ordinari e ragazzini di 15 anni vanno in giro a fare rapine e delinquere in gruppi! Questa tragedia è figlia di incultura e della sub cultura che anche film e serie tipo Gomorra incentivano. Ci vogliono scuole, impianti sportivi, controlli e pene severe per riportare Napoli ed il sud alla normalità, il resto sono chiacchiere da bar come si sono fatte negli anni! Lo stato deve dimostrare di essere presente e perseguire chi ha devastato il pronto soccorso e chi la notte è andato in giro sparando, anni di lavori socialmente utili farebbero bene. Scope, rastrelli, pale etc per educazione sociale!

ilbelga

Dom, 01/03/2020 - 15:59

tutta la mia solidarietà a chi si è difeso. capisco l'amarezza dei genitori, però si dovrebbero mettere in discussione e cercare di capire da chi ha preso questa strada il loro figliolo. comunque, in questo caso manderei a loro il conto dei danni che hanno fatto in ospedale oltre che all'interruzione di pubblico servizio.

giosafat

Dom, 01/03/2020 - 15:59

Io capisco, quasi tutto, e accetto quasi tutto...ma perchè quelli che hanno devastato l'ospedale non sono in galera (interruzione di pubblico e vitale servizio)?

Ilsabbatico

Dom, 01/03/2020 - 16:03

X Brutio63 ...finalmente un commento serio di buon senso e condivisibilissimo. Grazie

blackbird

Dom, 01/03/2020 - 16:06

@ magnum357: Certo che sì. Se incardineranno bene la causa civile, anche se il carabiniere venisse condannato penalmente solo per eccesso colposo di legittima difesa (il ragazzo infatti non aveva sparato, avrebbe potuto solo fargli vedere l'arma, per il momento), certamente sarà condannato a risarcire lautamente i famigliari. Se non potrà farlo lui lo farà lo Stato, visto che è un dipendente dello Stato. Siamo in Italia, si rilegga le sentenze dei casi simili. Al benzinaio spararono con una mitraglietta e finì sotto inchiesta per qualche anni! (se non sbaglio) A Genova un carabiniere sparò in aria, la pallotola colpì un sasso che gli era stato lanciato addosso, si spezzò e colpì, uccidendolo, uno degli aggressori. Al morto intitolarono una sala del Senato. Qui le cose vanno così.

bernardo47

Dom, 01/03/2020 - 16:07

brutta vicenda. A 15 anni si va a scuola pero'.....e' molto meglio imparare almeno un mestiere. Dispiace molto, ma il militare e' stato aggredito da incappucciati, per rapina a mano armata.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 01/03/2020 - 16:13

Sono risultati dell'ignoranza e della stupidità. Se è comprensibile il dolore per la perdita materiale di un figlio, e senza dubbio inferiore al fatto che questo ragazzo era già stato ammazzato da chi non gli ha insegnato vivere civilmente, rispettando il prossimo. I primi se non gli unici responsabili sono i genitori.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 16:13

Brutio63: " per riportare Napoli ed il sud alla normalità" La normalità è non avere reati: impossibile riportare qualsiasi città d'Italia "alla normalità", i reati e i crimini sono quotidiani ovunque.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 01/03/2020 - 16:13

Qualunque cosa stesse facendo? Andare in giro con una pistola e puntarla alla tempia di uno qualsiasi,mi spiace per il padre,non era una " qualunque cosa stesse facendo",stava facendo intimidazioni con un arma e per giunta ad un carabiniere. Il ragazzo ci ha perso la vita ed il padre ha mancato nell'educarlo.

babilonia

Dom, 01/03/2020 - 16:13

Cosa faceva con una pistola in mano? Dove era la madre, dove era il padre? con quale educazione hanno tirato su quel figlo quindicenne? Consiglio vivamente al quel padre se ha altri figli di seguirli meglio di come ha fatto con quello che si credeva un guappo...

ex d.c.

Dom, 01/03/2020 - 16:13

È chiaro se quale famiglia provenisse

Redfrank

Dom, 01/03/2020 - 16:15

delinquenti di razza......ricordo con molto dispiacere che tempo fa fu ammazzato un carabiniere e ci fu qualche delinquente che disse che i carabinieri sanno di rischiare la vita........delinquente verace......avete mai riflettutto che un vostro ragazzo potrebbe essere un carabiniere che ci protegge dai delinquenti.......altro che.......

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 01/03/2020 - 16:20

Brutio63:è d'accordo con lei il 23% di "Italiani",che a Marzo 2018 hanno votato per una "difesa sempre legittima",contro L'INVASIONE-ACCOLTA",e contro tante altre cose....

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 01/03/2020 - 16:25

Il commento precedente non è stato pubblicato e lo ripeto di nuovo.....i genitori non sono stati capaci di educarlo e adesso ne riportano le conseguenze....spero solo che noi come St As to non diamo soldi ai delinquenti per risarcimento..... dovrebbe essere il contrario!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 01/03/2020 - 16:32

che lavoro fanno i genitori di questi ragazzo? perchè giravano armati a 15 anni? chi e dove hanno trovato l'arma? prima di sfasciare gli ospedali,trovate le risposte

LP_LP

Dom, 01/03/2020 - 16:45

Quando muore un ragazzo di 15 anni vi è sempre una grande tragedia umana da metabolizzare. L'aver puntato la pistola alla testa ad un'altra persona fa, inoltre, capire in quale situazione di vita si trovasse... Spiace molto anche per l'operatore delle forze dell'ordine che, in cuor suo, sarà certamente devastato dall'accaduto. Va detto, tuttavia, che quest'ultimo ha difeso l'incolumità - oltre che sua - della sua accompagnatrice e che l'aver (ora) appurato che l'arma dell'assalitore fosse a salve, non solleva quest'ultimo dalle responsabilità del gesto (epilogo compreso).

Gianmario

Dom, 01/03/2020 - 16:51

Un quindicenne che aggredisce con un’arma un poliziotto in borghese che cosa sperava... il padre che chiede giustizia?! Ha sfasciato tutto... il figlio non poteva aver avuto un maestro migliore!!

STREGHETTA

Dom, 01/03/2020 - 16:52

" Giustizia e vendetta " - Il padre ha detto : " Voglio giustizia ". Ma forse intendeva " Voglio vendetta ". C'è qualcosa di intimidatorio fra le righe in quella decisa dichiarazione. Per uno che considera una rapina un lavoro.., anche la vendetta può apparire una sorta di giustizia.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 01/03/2020 - 16:54

Fatemi capire. Uno mi punta una pistola in faccia per rapinarmi, io riesco a sparargli prima che lo faccia lui . E' una normalissima leggittima difesa, il morto éera un delinquente armato e pronto a

ST6

Dom, 01/03/2020 - 16:54

anticalcio: "che lavoro fanno i genitori di questi ragazzo?" Lui ha precedenti penali per rapina. "perchè giravano armati a 15 anni?" Per rapinare. L'arma era finta/inerte. "chi e dove hanno trovato l'arma?" L'arma era finta/inerte. Acquistabile liberamente ovunque. Se intendi chi/dove l'hanno ritrovata dopo il crimine, sono stati gli inquirenti non lontano dalla scena. "prima di sfasciare gli ospedali,trovate le risposte" Fermo restando che sfasciare gli ospedali è un crimine, non ci hai capito granchè del fatto mi sa.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 01/03/2020 - 16:56

L'ultima dichiarazione alla stampa del padre di tale DELINQUENTE e "avrebbe dovuto sparargli alle gambe" Cioe Suo figlio puo puntare un'arma alla TEMPIA di una persona, ma la persona PUO SOLO sparare alle gambe di suo figlio!!! Pensa un po in che "mondo" vivono sti DELINQUENTI!!!!

STREGHETTA

Dom, 01/03/2020 - 16:58

" Due bravi ragazzi " - Napoli. Quindicenne ucciso durante una tentata rapina, da parte sua e di amici, ad un carabiniere con fidanzata, che si è difeso. Il padre ora urla che era un bravo ragazzo che lavorava, i parenti hanno fatto scempio al Pronto Soccorso, una vita è una vita dicono, vale più dei soldi. Il ragazzo impugnava un'arma finta, che aveva puntato sul carabiniere : di grazia, come poteva il giovane carabiniere sapere che quell'arma era fasulla? E se fosse stata vera? Avrebbe dovuto aspettare di essere steso per poi cercare di sparare agli aggressori?? Anche lui era un bravo ragazzo che lavorava, un bravo ragazzo come l'altro. O no? Una vita è una vita, non c'è dubbio, ma i figli vanno educati o rischiano di vedersi sfilare quella vita quando sono ancora dei ragazzi.

napolitame

Dom, 01/03/2020 - 16:59

Temo purtroppo che il "lavoratore" non abbia neppure sofferto. Ma già pensera' il giudiciame a rimettere le cose a posto.

claudio63

Dom, 01/03/2020 - 17:00

un quindicenne di notte in giro su uno scooter e armato, tenta una rapina e viene ucciso da un carabiniere. Mi spiace, non doveva succedere,ma i genitori avrebbero potuto chiedersi PRIMA che compagnie frequentava e forse devastare la sua camera.... ignoranti a cui tutto e' dovuto e forse di piu'. nota finale per Papete: Lei ha gia letto referto medico e perizia balistica. complimenti, deve essere il prim o a leggere cio che non e'redatto. Si nasconda se ha ancora un minimo di dignita'. Solidarieta' per il povero carabiniere e la sua compagna.

linea56

Dom, 01/03/2020 - 17:01

Se non fosse stato un carabiniere il delinquente l'avrebbe fatta franca quindi:chi per questi mari naviga.Speriamo non si faccia come per l'altro mascalzone un altarino di preghierA- Giuseppe

herman48

Dom, 01/03/2020 - 17:01

Chiediamo giustizia! Lavori forzati a quegli scalmanati che hanno devastato il pronto soccorso e i proventi del loro lavoro per riparare i danni!

claudio63

Dom, 01/03/2020 - 17:03

immagino che adesso i genitori verranno invitati ad " amici' e quant'altro per urlare la loro disperazione e sete di vendetta, prevedo manifestazioni di chretini, acciughe e sardinein piazza a urlare contro lo stato fassista e violento, quello stesso stato che lascia un pronto soccorso devastato e non si cura di un territorio dove un 15 enne si puo' armare e organizzare rapine in pieno centro. Ditemi che non ci azzecco anche questa volta, purtroppo.

manfredog

Dom, 01/03/2020 - 17:03

...un bravo ragazzo che faceva le rapine puntando la pistola alla tempia, si si, proprio bravo!! Siamo alla fine; comprendo il dolore di un padre, per carità, ma che voleva che facesse il carabiniere, vedendosi puntare una pistola alla tempia, che si facesse magari pure sparare!? mg.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 01/03/2020 - 17:06

Un appello al padre :mi spiace per suo figlio,la vita avrebbe potuto dargli tanto,ma ha fatto delle scelte non sagge e lei in qualità di genitore non ha saputo dargli il meglio.Aver devastato il pronto soccorso per reclamare giustizia o vendetta,non so come la intende lei,ha peggiorato le critiche che potevano essere mosse a sua difesa.Mi spiace,le mie condoglianze per suo figlio e se può rifletta per quanto fatto e per quanto avrebbe potuto fare per suo figlio.

savonarola.it

Dom, 01/03/2020 - 17:08

Peccato perché prometteva bene

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Dom, 01/03/2020 - 17:13

Caro genitore farebbe bene a stare zitto e riflettere sul dramma per riscattare la vita sbagliata probabilmente non solo del figlio. Forse la giustizia che chiede è già avvenuta. Difendere la propria vita di fronte ad una minaccia armata è già un atto di giustizia anche se non dovesse essere condivisa dalla magistratura. Quel povero carabiniere, anche lui poco più di un ragazzo, passerà guai seri ma ciò che ha fatto rimane un atto di giustizia moralmente valido.

demokratos

Dom, 01/03/2020 - 17:17

Certo, da una famiglia così cosa poteva venir fuori! Nient'altro che un figlio delinquente e fessacchiotto che tenta la rapina ad un carabiniere.Da un punto di vista umano certo è un giovanotto che è morto ma da un punto di vista della società è un ladro in meno.

lupo1963

Dom, 01/03/2020 - 17:18

Si dira' che e' un problema minore , ma io trovo DEVASTANTE la vera e propria APOLOGIA della delinquenza ( potere , auto di grossa cilindrata, vestiti , orologi , gioielli ,"femmine", atteggiamenti e linguaggio da " guappi"')di serie come Gomorra , in arrivo una intitolata Ultras ancora a Napoli ( sic !).Questi begli "esempi" possono influenzare la mente di ragazzini , di per sé gia' a rischio di cadere nella criminalità per gli ambienti dove nascono e crescono .

Ritratto di Cosmonauta

Cosmonauta

Dom, 01/03/2020 - 17:23

In galera devono metterlo cosi' se se ne son fatti fuori 2 in un colpo! Disgraziati..rapina con pistola apparentemente vera ed era un bravo ragazzo! A me possono farmi papa allora! RIDO PER NON PIANGERE!

Ritratto di vadis

vadis

Dom, 01/03/2020 - 17:24

Una medaglia al carabiniere, una cella per coloro che hanno distrutzo una sala d’ospedale. Preferisco leggere che un delinquente è morto, piuttosto che un poliziotto.

Ritratto di iNick

iNick

Dom, 01/03/2020 - 17:24

Mi scusi Padre del minore, lei è una persona distrutta e la capisco, ma adesso vorrei una risposta da Lei a la mia domanda: aveva una richiesta del Dottore x fare ciò che ha fatto? Padre di stokausen. Abbiamo tutti i figli ed io sono disoccupato. I miei non fanno rapine

Doc71

Dom, 01/03/2020 - 17:27

Il padre vuole giustizia? Della giustizia se ne occupera' la magistratura. Altrettanta giustizia dovrebbero pretendere coloro i quali non potranno usufruire delle prestazioni sanitarie del pronto soccorso devastato e per questo chiuso.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Dom, 01/03/2020 - 17:29

Un bravo ragazzo, si. E io sono Guilio Cesare

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 01/03/2020 - 17:32

Incredibile... Cosa ti aspetti se vai a fare una rapina ?

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 01/03/2020 - 17:36

Ecco dove si arriva con il buonismo ed il giustificazionismo ad oltranza Gli onesti si devono vergognare di essere onesti...

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 01/03/2020 - 17:36

Avere una pistola alla tempia, reagire con decisione, e liberarsi della persona che voleva assassinarlo.

Gianni11

Dom, 01/03/2020 - 17:43

La giustizia e stata gia' fatta. Adesso manca di arrestare i parenti per i danni fatti all'ospedale.

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 01/03/2020 - 17:45

se fosse stato un bravo ragazzo....come spieghi caro genitore che tuo figlio andava in giro armato a fare rapine ? forse era questa l' educazione che gli stavi insegnando, ha avuto ciò che si meritava,come un delinquente qualsiasi AMEN

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 01/03/2020 - 17:52

Ed invece di sentirti in colpa per la mala educazione impartita che fai ?

Avi28

Dom, 01/03/2020 - 17:54

A quindici anni “lavorava”... A parte che in Italia possono lavorare solo i maggiorenni, ma questa è la deriva di certi genitori a cui non andrebbero tolti i figli, ma direttamente i testicoli in età pre fertile

Scirocco

Dom, 01/03/2020 - 17:56

E meno male che era un bravo ragazzo!! D'altronde uno che cresce in una famiglia che distrugge un pronto soccorso non può che diventare un delinquente. Comunque se invece di morire il ragazzo ladro di 15 anni fosse morto il giovane militare di 23 anni, Repubblica avrebbe "raccolto lo sfogo del padre" ?

no_balls

Dom, 01/03/2020 - 17:57

Ha ragione ... deve avere giustizia..... nel frattempo pignorateci anche il letto e se ha altri figli lavoratori minorenni toglieteci la patria potestà..... Dopodiché battere a tappeto i quartieri spagnoli , non deve vendersi manco 1 grammo di fumo Fino a quando il Paperino si prostera' in ginocchio E chiedera scusa.... e lo farà statene certi. Spontaneamente............si fa per dire.

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Dom, 01/03/2020 - 18:00

Vuoi giustizia ? Ti devono mettere in galera anche solo per il tipo di educazione (!) Che hai impartito ! Bravo !

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Dom, 01/03/2020 - 18:05

Visto il modus operandi e la "attrezzatura" di cui disponeva il ragazzo, non era sicuramente alla prima esperienza. Ci siamo tolti un delinquente di torno. Voglio giustizia nei confronti del padre e di chi ha devastato un ambulatorio di pubblica utilità.

Ritratto di marcotixi

marcotixi

Dom, 01/03/2020 - 18:18

Probabilmente le persone per bene e i familiari del povero ragazzo morto hanno una definizione di "bravo ragazzo e lavoratore" diversi. Io sto col rapinato ed il resto delle persone "civili". Certo che se fosse stato un bravo ragazzo, cioè : scuola, sport, magari qualche videogioco e di notte a casa a dormire non gli avrebbero sparato addosso per giustissima autodifesa.

Dordolio

Dom, 01/03/2020 - 18:18

La vedo male per il carabiniere. A quanto pare il giovane rapinatore aveva adocchiato il suo orologio di valore. Ma come si è permesso di averne uno? E chi credeva di essere, Gad Lerner? Se non l'avesse avuto - ovviamente - la rapina non sarebbe avvenuta e il povero giovane sarebbe ancora vivo e vegeto. Giusto che il carabiniere venga trasferito (avverrà sicuramente) e poi - discretamente - congedato dall'Arma. Così verrà dato un preciso segnale e ci sarà chi si saprà regolare per il futuro. Così la serenità napoletana sarà restaurata.

flashmen

Dom, 01/03/2020 - 18:25

Intanto che si trovi un buon avvocato per il reato di interruzione di pubblico servizio e pagamento danni. Dopo se ne parlerà.

Boxster65

Dom, 01/03/2020 - 18:31

Ha ragione il papà, lavorava!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 01/03/2020 - 18:31

Unica cosa positiva, che non diventerà un pluripregiudicato. Perchè secondo voi cosa sarebbe diventato, un gran lavoratore? Chissà quante rapine, che gli sono andate bene.

DonatellaLp59

Dom, 01/03/2020 - 18:32

Tale padre , tale figlio! Dinastia di delinquenti! Morto a 15 anni???? Il mondo se ne farà una ragione! È morto da delinquente! Sarebbe ormai tempo di chiamare le cose con il loro nome! Tutta la mia solidarietà al militare e che finalmente si possa arrivare ai Decreti Sicurezza del Senatore Salvini dove se è leggitima difesa, chi si è difeso , non deve essere neppure processato!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 01/03/2020 - 18:35

Del carabiniere, del suo futuro, dei suoi rimorsi di coscienza che non lo farà dormire, non importa a nessuno? Ma la gente ed i giudici lo capiscono o no! State vedere che ora faranno vedere pure il funerale alla televisione, come fosse un VIP e "milioni" di spettatori, là ad applaudirlo.

Boxster65

Dom, 01/03/2020 - 18:35

Mettete dentro il subumano padre. Di sicuro il figlio lo ha instradato lui a "lavorare". E che paghino i danni all'ospedale. Auspico medaglia al carabiniere!

27Adriano

Dom, 01/03/2020 - 18:41

Per andare in giro a rapinare le persone...non doveva essere troppo bravo!! I suoi genitori , devastando il pronto soccorso, sono criminali!

gesan

Dom, 01/03/2020 - 18:41

Quando avvii tuo figlio al duro lavoro del rapinatore devi mettere in conto anche un incidente mortale. Perdere un figlio è dura, ma quest'arroganza è inaccettabile,

Brutio63

Dom, 01/03/2020 - 18:47

ST6: non funziona così! A 15 si studia e si fa sport e ci si diverte in tanti modi ma non così andando in giro a fare rapine. Non dimenticate il povero vigilante ucciso a sprangate anno scorso da ragazzini. Se i genitori non li educano li educhi lo stato, in ogni caso la normalità non è vivere di reati. Napoli è una città meravigliosa che merita molto di più, attenzioni, cure, ordine e non violenza e sub culture di ragazzini che non vanno a scuola e non imparano un mestiere e saranno pessimi adulti. È tempo dopo 20/30 anni di chiacchiere di di fantomatiche rinascite e rilanci di mettere ordine e cambiare senso di marcia. Terra dei fuochi, evasione scolastica, droga etc sono tutti lati di un unico problema e non possiamo permetterci di abituarci!

papik40

Dom, 01/03/2020 - 18:49

Al papa' che vuole giustizia per la morte del figlio 15nne spero che venga tolta la patria potesta'!

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 01/03/2020 - 18:50

Basta con queste sceneggiate, basta zone franche. Ci sono i danni da pagare, magari con una colletta tra amici e Giggino 'o sindaco.

routier

Dom, 01/03/2020 - 18:53

Mi sfugge il nesso tra la sparatoria e la devastazione all'Ospedale. Al ragazzo mica gli hanno sparato i medici del Pronto Soccorso anzi, magari hanno tentato di salvarlo.

zetanautilus

Dom, 01/03/2020 - 18:56

Se ha tentato di compiere una rapina, ha fatto bene il Carabiniere a sparare. Il padre cerchi di educare meglio i propri figli. Solidarietà al Carabiniere.

lolafalana

Dom, 01/03/2020 - 19:02

Ma quale "voglio giustizia" del padre, un figlio ladro, rapinatore e camorrista la giustizia che si meritava la ha già avuta. Una medaglia a quel CARABINIERE, che come al solito viene invece accusato di omicidio.

-cavecanem-

Dom, 01/03/2020 - 19:02

La reazione del padre fa bene intendere il tipo di famiglia alla quale apparteneva il 15enne."Bravo' non e' l'aggettivo giusto. Come si dice in America: "Play stupid games, win stupid prizes."

Ritratto di faman

faman

Dom, 01/03/2020 - 19:06

blackbird-Dom, 01/03/2020 - 16:06 "A Genova un carabiniere sparò in aria, la pallotola colpì un sasso che gli era stato lanciato addosso, si spezzò e colpì, uccidendolo, uno degli aggressori. Al morto intitolarono una sala del Senato. Qui le cose vanno così.!" Ti riferisci forse alla vicenda di Giuliani? Se è così le cose sono andate diversamente.

bernardo47

Dom, 01/03/2020 - 19:09

i figli vanno seguiti e indirizzati a una vita da persone per bene....

bernardo47

Dom, 01/03/2020 - 19:10

i figli vanno seguiti e indirizzati a una vita da persone per bene.......e se sgarrano, calci nel sedere perbacco!

roberto67

Dom, 01/03/2020 - 19:13

La scena del branco di scimmie che devasta il reparto ospedaliero è impressionante. Si parla spesso di azioni criminali ai danni della collettività ad opera di immigrati clandestini di dubbia origine ma qui si parla di Italiani: a quanto pare non siamo affatto meglio degli Africani.

claudioarmc

Dom, 01/03/2020 - 19:13

Gli daranno una medaglia per essere crepato mentre lavorava? Il sindaco de Magistris gli intitolerà una Via?

Ritratto di peppi55

peppi55

Dom, 01/03/2020 - 19:17

Da Roma in giù servirebbe il MOSSAD islraliano, nel giro di 4/5 mesi risolverebbe quello che i nostri governanti non hanno risolto in più di 100 anni. Saluti

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 01/03/2020 - 19:18

il comportamento dei famigliari , un pochino giustificano l'atto del figlio. NON POTEVA AVERE INSEGNANTI MIGLIORI.

Santorredisantarosa

Dom, 01/03/2020 - 19:25

DO-UT- DES IL VERO CARABINIERI CHE FA IL SUO DOVERE NON HA RIMORSI.

Lele53

Dom, 01/03/2020 - 19:27

Ascolatevi cosa dice questo signore che ha spopolato a Sanremo https://www.youtube.com/watch?v=WltgjG7gTTY Si arriva a capire cosa vuole dire la cultura del degrado, dell'illegalità, del tutto è permesso per soddisfare il mio bisogno. Non c'è nulla da meravigliarsi se poi accadono queste cose. Quello che mi dispiace è che il povero ragazzo carabiniere pagherà di suo per questa realtà ignobile.

madboy

Dom, 01/03/2020 - 19:31

A qualunque età mi puntassero una pistola per rapinarmi , fossi armato farei fuoco a prescindere. Il territorio campano è perso necessario esercito, uomini, mezzi ed armi per tentare una improbabile normalizzazione. Punizione esemplare per chi ha devastato il pronto soccorso e sparato contro il comando provinciale dei carabinieri. INCREDIBILE . Capitano gli onesti ti aspettano .

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 01/03/2020 - 19:40

Un bravo ragazzo che se non avesse trovato il Carabiniere armato avrebbe messo a segno la sua bella rapina, magari non la prima, e sicuramente non l'ultima. Inoltre veniva sicuramente da una rispettabilissima famiglia infatti la zia, sorella del padre, ha dichiarato: "Mio fratello ha dei precedenti che risalgono al 2004, ma non con le armi, e non è giusto che mio nipote paghi con la vita per niente". Ogni commento è superfluo!

enzolitti

Dom, 01/03/2020 - 19:50

Questa s'ì che è bella! Invece di andarsi a nascondere per la vergogna di avere allevato un figlio così, questo papà esemplare vuole giustizia. Ma che cosa vuole dire, che hanno impedito al figlioletto di compiere una rapina? E come si sono permessi di reagire? Ormai siamo alla pazzia. Il fatto è che conoscono la giustizia italia, alleata dei delinquenti e si comportano di conseguenza. In America a quest'ora tutti e due i genitori sarebbero in galera per omessa sorveglianza di minore.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 01/03/2020 - 19:50

se facessimo piazza pulita da tutta questa feccia, non sarebbe necessario che un carabiniere sarebbe costretto a sparare

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 01/03/2020 - 20:25

Vi chiedete che il padre non gli ha insegnato niente? Mi sa che glielo ha insegnato bene, visto la reazione in ospedale. Ora basta con il vabbuò, fategli pagare tutti i danni. Non devono essere i cittadini onesti italiani a risarcire le cose distrutte.

Georgicus

Dom, 01/03/2020 - 20:27

E' triste constatare come il politicamente corretto abbia "contagiato" anche chi in questo quotidiano è deputato alla "censura" dei commenti on line. Mentre io invece sono orgoglioso di dire pane al pane.

NoMoreBllsht

Dom, 01/03/2020 - 20:33

Complimenti al carabiniere che ha fatto perfettamente il lavoro per il quale è pagato: ce ne vorrebbero mille come lui! E lo stato dovrebbe pure dargli una medaglia! E massima solidarietà per tutto il personale del pronto soccorso, devastato da quelle che sono vere e proprie bestie ignoranti (bellissimo vedere che tutti i famigliari sono vestiti alla moda e perfettamente curati...si fossero preoccupati di curare anche il cervello dei loro figli, forse adesso non starebbero a piangere). Per risolvere i problemi di Napoli e di molte altre città del sud è necessario un periodo di fermezza e tolleranza zero senza il minimo buonismo falso e ipocrita.

cecco61

Dom, 01/03/2020 - 20:40

@ faman: comunque siano andate le cose nel caso Giuliani, il Carabiniere avrebbe dovuto sparare prima, e per colpire Giuliani e l'amico direttamente, senza rimbalzi, visto che stavano aggredendo, uno con un estintore e l'altro con un palo di legno, due agenti delle Forze dell'Ordine. Solo voi sinistrati pensate che i Kompagni possano esercitare qualunque violenza e restare impuniti. La Legge uguale per tutti gli altri, non per voi, vero?

ST6

Dom, 01/03/2020 - 20:44

Seawolf1: "Napoletani. Basta la parola." Hai dimenticato " Coronavirus".

tazzo99

Dom, 01/03/2020 - 20:46

neanche a caracas ti puntano la pistola alla tempia per una rapina nel centro della citta': e' presidiato dall esercito e sicuro. A napoli invece si'. non capisco perche' durante la devastazione dell'ospedale non li hanno sparati. si dia una medaglia al militate che si e' difeso.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 20:50

napolitame: 'Temo purtroppo che il "lavoratore" non abbia neppure sofferto.' Non ne sarei così sicuro. Tra l'essere rimasto colpito a terra sotto lo scooter, l'arrivo dell'ambulanza, barella, accesso IV, tragitto all'ospedale etc. sono passati più di 30-35' di sicuro. Uno strazio purtroppo per lui

UnoDiFuori_

Dom, 01/03/2020 - 20:50

Il Carabiniere era bloccato seduto nell'auto minacciato con una pistola perfetta imitazione, da quanto si legge, altro che sparare alle gambe come ipotizzava il genitore gli ha sparato in faccia ed ha fatto bene ! Vita mea mors tua.

filgio49

Dom, 01/03/2020 - 20:54

Avresti dovuto dirlo a tuo figlio che il mestiere del ladro e' pericoloso e si puo' rischiare anche la vita! Adesso chi paga i danni che avete causato all'ospedale? Ovviamente noi italiani popolo bue, vero?

UnoDiFuori_

Dom, 01/03/2020 - 20:58

Leggo da un'altra fonte " L'uomo si è qualificato ma, vistosi puntare una pistola alla tempia, ha accelerato nel tentativo di fuggire. Poi ha esploso tre colpi d'arma da fuoco contro il 15enne con la sua pistola d'ordinanza. ". Stando cosi' i fatti la cosa cambia di molto per il Carabiniere.

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Dom, 01/03/2020 - 21:05

Se fosse stato mio figlio mi sarei prima vergognato, e poi scusato a nome suo. Comunque è meglio avere a che fare con il Coronavirus che con questa gentaglia.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 21:08

Brutio63: funziona esattamente come dico. Sono nato a Napoli, ho doppio passaporto IT/U.S. . A 15 anni facevo sport, di lì a poco professionistico. A 19 ero nelle Forze Armate. Qualche anno dopo ho superato le selezioni per le forze speciali. Servito il mio paese per qualche altro anno, poi transitato civile, ripreso a studiare. Mi sono occupato d'informatica ed altro in molti posti, girato il mondo, vissuto un pò ovunque, combattuto guerre, visto molte più cose dei miei coetanei (e mi sono perso anche tante altre cose rispetto a loro, anche di vita ed esperienza banale ma "necessaria") Napoli non ha nulla di speciale nè in negativo nè in positivo - il mondo è pieno di piccole e grandi Napoli ovunque. La verità è solo una: quando ad uno Stato manca la volontà di agire, manca tutto. In Italia non s'è mai voluto; probabilmente resterà tutto così e basta.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 01/03/2020 - 21:10

Ma l'avete VISTO e SENTITO il papà di questo delinquentello al TG1 delle 20!!! Stava scappando!!! ha detto!! E si e sempre cosi per questi BULLI DELINQUENTELLI, fanno i DURI co la pistola in mano, poi quando trovano un vero DURO SCAPPANO!!! AFANCUL!!!

ST6

Dom, 01/03/2020 - 21:12

UnoDiFuori_: "gli ha sparato in faccia" Falso. Quello che tu vuoi credere sia accaduto tu non è la verità - la verità si accerta, non è fantasia. E soprattutto non aiuta il Carabiniere coinvolto.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 21:14

Brutio63: "Napoli è una città meravigliosa" A me non sembra. Ma io ho girato il mondo, e non posso dire di nessuna città che sia "meravigliosa". Forse è quello

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 01/03/2020 - 21:19

Quando accadono fatti come questo, sempre mi domando, chi e che permette che vengano messe in commercio armi FINTE,come la repplica di una VERA Beretta, alla quale basta togliere il TAPPINO ROSSO, per farla sembrare VERA!!! Ma chi cacchio c'è nello stato che NON se ne avvede di queste cose!!! AUGH.

Ritratto di Barry2017white

Barry2017white

Dom, 01/03/2020 - 21:20

Il sole ne' ha fatto di danni. Se al sud,avessero indossato il colbacco con il ghiaccio all interno,in maniera da reffreddare i neuroni del cervello,tutto questo non sarebbe successo....

lagoccia

Dom, 01/03/2020 - 21:22

barbari. napoletani? no grazie, preferisco il coronavirus

Reip

Dom, 01/03/2020 - 21:31

Vorrei capire ma quella merxx di de Magistris cosa fa?

Reip

Dom, 01/03/2020 - 21:35

Una tragedia! Tuttavia... Si tratta di un un delinquente minorenne, figlio di malavitosi! Il carabiniere ha fatto benissimo a sparare! Meriterebbe una medaglia! Fossimo in USA i genitori criminali di questo disgraziato sarebbero gia’in galera!!!

Reip

Dom, 01/03/2020 - 21:42

Per chi non lo avesse capito Napoli è una città perduta! Senza speranze! Il ragazzino è solo “uno de tanti”! Uno dei tantissimi delinquenti minorenni, armati di pistola, spesso figli di veri criminali cammoristi! Sono a centinaia, nel cuore di Napoli e periferia... Sono delle vere e proprie bestie, armati, spietati e pericolosissimi, e malgrado la giovanissima età spesso drogati e ubriachi! Lo Stato è assente, non c’è la fa! Ribadisco Napoli è una città senza speranze, infatti sono ben pochi i giovani che restano lì!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 01/03/2020 - 21:42

Chiediamoci, da dove deriva la certezza dell'inviolabilità di chi delinque? Ma dalla nostra giustizia che tutela il delinquente a prescindere. E questi sono i risultati. La spudorata certezza che la vittima dell'atto criminale non reagirà, pena l'indagine e la condanna. Dicono i sinistrati de sinistra, " bisogna NON reagire e chiamare le forze dell'ordine" ma qui, sfighissima, la forza dell'ordine e la vittima coincidevano. Se il deficiente con la scacciacani avesse calcolato la probalilità CERTA, (non remota dato l'andazzo) di essere freddato forse avrebbe soprasseduto al tentativo di rapina. Quindi, il dramma, è tutto da imputare agli imbesuiti de sinistra, non a chi si è difeso.

Ritratto di faman

faman

Dom, 01/03/2020 - 21:43

cecco61-Dom, 01/03/2020 - 20:40: guarda che nel caso Giuliani riconosco la legittima difesa al carabiniere. Mi riferisco alla fake news sulla sala al Senato dedicata a Giuliani. E' stata una iniziativa di un piccolo gruppo parlamentare di estrema sinistra, non è stato "il Senato" come istituzione. La targa con la dedica è stata rimossa quando nessuno del gruppo parlamentare è stato eletto alle elezioni successive. Questo per onore di verità. Il post di blackbird lascia intendere in malafede: cosi vanno le cose da noi. Gradirei un commento.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 21:43

tazzo99: "neanche a caracas ti puntano la pistola alla tempia per una rapina nel centro della citta'" Strano, i verbali nella Questura di Milano che riportano simili accadimenti nel capoluogo lombardo devono essere dunque falsi. Ne sai qualcosa per caso?

Solovale48

Dom, 01/03/2020 - 21:47

Non era un bravo ragazzo. La "reazione" di parenti ed amici illustrano perfettamente in quale ambiente è cresciuto, e perciò la precoce fine di questo giovane è da mettere in conto a chi l' ha cresciuto ed ai " valori" che gli ha trasmesso. La vera vittima, che porterà in sé il peso terribile di aver stroncato una giovane vita, per difendere la fidanzata e sé stesso, è il giovane carabiniere. Chissà se ci sarà chi si prenderà cura di loro e li difenderà dallo sciaccallaggio mediatico e sociale. Spero che l' Arma abbia questo coraggio, o sprofonderemo sempre di più nel caos.

Ritratto di faman

faman

Dom, 01/03/2020 - 21:50

cecco61-Dom, 01/03/2020 - 20:40: ti ripeto due miei commenti: 1)questi assalti alla sanità sono inaccettabili, non giustificabili nemmeno dal giusto sgomento dei familiari del ragazzo. 2)la morte di un ragazzo è sempre una tragedia, ma la reazione è inaccettabile. Poi non ha senso dire qualunque cosa stesse facendo, ma allora giustifichiamo tutto? Anche le azioni criminali?

ST6

Dom, 01/03/2020 - 21:51

tazzo99: "non capisco perche' durante la devastazione dell'ospedale non li hanno sparati." Ma chi li doveva sparare, se c'erano solo medici? Gli ammalati, forse? Con le siringhe cariche di soluzione fisiologica? Ti accorgi di quanto 6 1 coglione e della figurella che ti sto facendo fare? E questa gente *vota*. Mah.

killkoms

Dom, 01/03/2020 - 21:52

@unodifuori,perché?era sotto minaccia!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 01/03/2020 - 22:04

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. Dalle mie parti quando un tizio ha quello che si merita si dice: ha trovato quello del formaggio.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 01/03/2020 - 22:07

Ma i cocchi di mamma, minorenni, che ci facevano in giro a scorrazzare dopo una certa ora? Se lavorava era meglio che fosse stato a letto a riposare per riprendersi in piena forma la mattina successiva. Come dicono a Napule ... chiagni e fotti.

Gibulca

Dom, 01/03/2020 - 22:08

Pieno apoagio al carabinere. In galera manderi i familiari del ragazzo ucciso, complici di tutto ciò. Napoli è proprio una città da terzo mondo. Chissà cosa dice lo sgrammaticato Giovinap

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 01/03/2020 - 22:13

Per molto meno Cerciello Rega c'ha rimesso la vita e lasciato una vedova ovvero una famiglia distrutta. Ad andare con lo zoppo si impara a zoppicare.

Ritratto di niki 75

niki 75

Dom, 01/03/2020 - 22:15

Compiango il bravo Carabiniere per i guai che (immeritatamente )passerà, in un paese ove ormai commettere rapine è diventato uno scherzo……. da ragazzi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 01/03/2020 - 22:15

Se il carabiniere che ha sparato si trovava in macchina quando ha premuto il grilletto della sua arma nulla si può dire salvo che cavolo ci faceva lì vicino un minorenne che sarebbe dovuto stare in consegna dai genitori?

ST6

Dom, 01/03/2020 - 22:17

Mario Galaverna: "Chiediamoci, da dove deriva la certezza dell'inviolabilità di chi delinque?" È una cosa tutta italiana. Gli italiani sono "morbidi", in tutto.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 01/03/2020 - 22:18

hernando45 16:56 scrive : "L'ultima dichiarazione alla stampa del padre di tale DELINQUENTE e "avrebbe dovuto sparargli alle gambe"" - - - Ho letto anch'io. Strano però non abbia precisato se sull'alluce della gamba dx o sn.

Teobaldo

Dom, 01/03/2020 - 22:24

più guardo la foto del guagliò e più capisco che mi mancherà tanto

ST6

Dom, 01/03/2020 - 22:25

Reip: "Uno dei tantissimi delinquenti minorenni, armati di pistola, spesso figli di veri criminali cammoristi!" A parte che la pistola era una replica inerte. I delinquenti minorenni armati di pistola a Napoli sono una stretta minoranza - come a Milano, Londra o Parigi il grosso è armato di armi da taglio, tirapugni (anche improvvisati) etc. Di fatto nelle città europee la stragrande maggioranza dei reati viene commessa con l'ausilio di armi bianche proprie e improprie. Riguardo i figli di camorristi, mi sa che non hai capito cosa significhi quel termine: i fifli dei mafiosi in Italia, indistintamente che si trovino a Napoli Milano Roma Palermo, li trovi ai tavoli dei locali notturni con le bottiglie di champagne e i conti da centinaia e a volte migliaia di euro. Alcuni arrivano in Maserati e Ferrari - altro che rapinare rolex all'una di notte...

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 01/03/2020 - 22:30

Il padre avesse avuto la stessa energia con il figlio per educarlo, ora non lo dovrebbe andare a trovare al cimitero.

ST6

Dom, 01/03/2020 - 22:32

Solovale48: 'La "reazione" di parenti ed amici illustrano perfettamente in quale ambiente è cresciuto' Esatto. A scuola con me a Napoli c'erano persone che oggi sono in ESA, sul palco con gli astronauti italiani e stranieri a dividersi i meriti delle missioni spaziali. E c'erano pure quelli che avevano lo zio con la doppia parete in casa, denteo cui i Carabinieri ritrovarono esplosivo,piatole 7.65 e simil AK-47 dei balcani o chissà prodotti dove.

killkoms

Dom, 01/03/2020 - 22:39

@st6,ci sono (forse) anche le guardie giurate!ma quelle possono sparare meno dei carabinieri!

roberto zanella

Dom, 01/03/2020 - 23:00

un sindaco come De Magistris che dice inaccettabile...che cosa è inaccettabile bifolco ? hai preso voti pure da quelli...dimettiti pagliaccio

roberto zanella

Dom, 01/03/2020 - 23:01

VUOLE GIUSTIZIA? DENTRO ANCHE LUI...

Antenna54

Dom, 01/03/2020 - 23:02

Mi dispiace per il carabiniere che passerà guai, per il ragazzo dispiace se ne sia andato via da questo mondo ma andare a rapinare la gente è pericoloso e a lui probabilmente è mancato qualche insegnamento di vita civile.

Massimocubo53

Dom, 01/03/2020 - 23:12

La morte di un ragazzo di 15anni non è mai accettabile : la colpa è sicuramente della famiglia che non ha controllato ciò che faceva il loro figlio magari per comprarsi della droga . Spero che il Carabiniere venga prosciolto completamente dato che non ha fatto niente altro che difendersi dato che non aveva la possibilità di sapere se il "delinquente" lo stava minacciando con una pistola falsa !!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 01/03/2020 - 23:50

Brutta vicenda. I genitori dovevano faree il mea culpa, non sfasciare l'ospedale. Hanno torto due volte. Più che legittima la difesa del poliziotto.

victorRoma

Lun, 02/03/2020 - 00:03

Ho letto con sgomento questo fatto di cronaca e ho rivissuto i momenti in cui due ragazzi napoletani in missione a Roma su uno scooter mi hanno rubato il Rolex. Stavo con mia moglie nel traffico e mi sono trovato all'improvviso assalito da uno con il casco che in un momento mi ha strappato con violenza dal polso l'orologio. Ho avuto pena di questi due ragazzi che per vivere dovevano fare queste cose e ho pensato che prima o poi qualcuno armato avrebbe reagito e gliela avrebbe fatta pagare cara la bravata. Ora che e' successo continuo a provare ancora piu' pena per questi ragazzi e ribrezzo per le loro famiglie che considerano la delinquenza una virtu', prima ancora di una necessita'.

gjallahorn

Lun, 02/03/2020 - 00:12

st6 : ho visto Napoli negli anni 60, la Sanità era un quartiere problematico, ma vi erano tantissime attività artigianali, il quartiere era chiamato "dei guantai" per l' attività fiorente in essa svolta. Penso che conosca i luoghi! Nei Vergini, sa di quale luogo parlo, a parte il borseggio con destrezza e lo smercio di sigarette di contrabbando, si circolava tranquillamente senza essere importunati. Lei che esperto, sa benissimo che in questi quartieri la collusione , anche forzata, è all' ordine del giorno e a un delinquente la pistola gliela cambiano in un secondo, da beretta 92 a Colt Burago, per far passare innocente la "criatura". La risposta dello Stato non ci sarà, perché si rischia l' insurrezione di interi caseggiati (non parlo dell' intera Napoli che è in prevalenza gente onesta) e forse qualche Ufficiale dell' Arma per opportunità dovrà pure togliersi "la bulgara" in segno di rispetto (già accaduto).

ST6

Lun, 02/03/2020 - 00:17

Brutio63: "una città dove non si vive secondo canoni ordinari e ragazzini di 15 anni vanno in giro a fare rapine e delinquere in gruppi!" Dimostra che altrove non sia così.

gjallahorn

Lun, 02/03/2020 - 00:23

Cacchio! Ma avete visto l' arredamento trash, stile Gomorra in prospettiva del selfie. Al di fuori del caso in questione, tutto da accertare, ne ho visti tanti di recente, in brevissime puntate a Napoli. Le persone perbene non si distinguono più dai delinquenti e mi raccontano che "ragazzini simili" bulleggiano nei vicoli e più bulleggiano, più sono ammirati dalle coetanee. Avrà voluto far vedere in giro che anche lui era un duro? Ma di sera i genitori non mandano i bambini a letto dopo carosello? Altri tempi, ma eravamo dei fessi!

tazzo99

Lun, 02/03/2020 - 05:16

anche se ritorno in italia da turista, so che a napoli negli ospedali ci sono le guardie giurate armate, per difendere i medici e infermieri dalle aggressioni. leggendo i commenti di chi difende napoli tutta, non i comportamenti dei singoli secondo la responsabilita' personale, mi fa capire che questa gente non ha valori occidentali. il fatto che i napoletani attacchino verbalmente non i criminali(perche' di napoli) ma chi stigmatizza i cammoristi, mi ricorda le aggressioni verso le forze dell' ordine quando cercano di arrestare i criminali. molti crimini violenti in europa ed a milano, quasi tutti, sono compiuti da non europei. non e' lo stato responabile del crimine, chi vuole studia o lavora.

Reip

Lun, 02/03/2020 - 07:10

@ST6.. La mia non è antipatia verso Napoli! Ma in questo caso i commenti buonisti sono sbagliati e fuori luogo! Questa è una tragedia! Napoli versa in situazioni drammatiche, lo Stato deve reagire con forza! Di criminali come quel ragazzino c’è ne sono tanti! Minorenni che sfrecciano allucinati sui motorini la sera o di notte e sparano in aria con le pistole, la ”stesa” la conosci? Certo sono una enorme minoranza, ma sono una realta’! Poi per quanto riguarda i figli dei camorristi, posso garantirti che frequentano la strada come il night club e chi siede sul “trono” e’ solo il figlio del boss! Per “dovere” ho lavorato anni a Napoli e a Palermo e purtroppo non mi invento nulla. “Gomorra” come “La Paranza dei bambini” più che dei film sono dei documentari che rispecchiano quella realtà! Per non parlare poi dei “genitori” di questi soggetti, veri farabutti, malavitosi senza scrupoli, che meriterebbero solo la galera!

hallogram

Lun, 02/03/2020 - 07:17

Qualcuno riesce a domandare a questa gente che motivo c’era di sfasciare un Pronto Soccorso invece di doversi sorbire tutte queste dichiarazioni che fanno passare chi si è difeso come se fosse stato lui a provocare il tutto ? Questa gente si sente autorizzata a fare tutto quello che vuole nella impunità più totale interrompendo un servizio pubblico che consente di assistere e salvare tante persone. Gente che ha sempre una giustificazione a tutto anche a quella di un ragazzino di quindici anni che gira di notte con una pistola finta in tasca a fare rapine. Ma questo genitore un esame di coscienza riuscirà mai a farselo. Alla fine è il carabiniere il colpevole di tutta questa storia o chi non ha saputo educare il figlio ad una condotta diversa?

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 02/03/2020 - 07:51

La cosa e' strana , se hai una pistola puntata , non puoi certo fare la mossa di estrarre la tua pistola . Quindi se ha sparato mentre il ladro fuggiva e' omicidio.

gneo58

Lun, 02/03/2020 - 08:23

ci sono le telecamere ? individuare tutti i possibili riconoscibili, sequestrare tutti i beni per ripagare i danni provocati e se non resta niente in mutande in mezzo ad una strada, i prossimi ci penseranno tre volte.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Lun, 02/03/2020 - 08:35

Vuole giustizia? L'avra', andando in galera. E ripagando centesimo su centesimo i danni che ha fatto all'ospedale. Bestia.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 02/03/2020 - 09:00

leggo con piacere che i commenti(98%)sono equilibrati e non rovesciano su napoli insulti gratuiti, certo le mezze calzette, seawolf1, lacoccia, reip, gibulca e qualche altro, presumo d'origine dell'italia del sued, non mancano mai! loro si scagliano contro il sud e napoli in particolare a prescindere. st6 stai perdendo tempo con questi soggetti sopra scritti, il ragazzo è stato "colpito" da un "incidente sul lavoro" e il fatto che la pistola fosse finta non teglie nulla alla gravità della rapina! detto questo, voglio farvi notare che a "santa lucia" l'altra notte si sono scontrate le due "scuole di pensiero" napoletane(come nel resto del mondo)la scuola di pensiero del carabiniere nella mia città è maggioranza,più che bulgara ed ha vinto poi c'è l'altra scuola di pensiero che per fortuna del carabiniere ha perso!

dagoleo

Lun, 02/03/2020 - 09:03

quanti ne avranno già rapinati in passato e gli era andata sempre bene? prima o poi ti può andare male e questa volta gli è andata male. poi la devastazione del pronto soccorso da parte dei familiari ed i colpi d'arma da fuoco sparati contro la caserma. complimenti, davvero delle brave persone ed una famiglia sana ed onesta. se io fossi andato a fare una rapina mio padre mi avrebbe ammazzato lui. i figli sono sempre l'immagine riflessa dei padri, dei loro pregi ma anche dei loro difetti.

lfalzoni

Lun, 02/03/2020 - 09:29

Quindi se io punto un'arma (sia pure finta) contro un carabiniere il dovere del militare sarebbe di chiedere all'aggressore se l'arma è vera o finta? ("Cortesemente potrebbe dirmi se l'arma da Ella impugnata è autentica o trattasi di giocattolo, acciocché io possa reagire in maniera politicamente corretta?"). Gentile richiesta al Giornale: fate una bella ricerca sui precedenti penali dei famigliari del giovanotto, quelli che hanno civilmente devastato il pronto soccorso, così poi vediamo se la mela è caduta vicino o lontano dall'albero.

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 02/03/2020 - 09:34

I figli raccolgono quello che i padri seminano: ora questo signore si faccia un mea culpa ,a me dispiace per il carabiniere.

carlo dinelli

Lun, 02/03/2020 - 09:34

Mi spiace per la morte del ragazzino "innocente" (fino a un certo punto, vista l'educazione ricevuta) ma sicuramente lo sfascio del pronto soccorso non è dovuto solo alla furia dei genitori ma anche (e soprattutto) da chi sono spalleggiati (immaginiamo benissimo chi c'è dietro....)

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 02/03/2020 - 10:36

st6, lascia perdere reip, vomita odio su napoli e i napoletani per acclarata inferiorità "antropologica" e "culturale"(!?)è un noto patano di origine pugliese, che si trasferì a "malane" e crede di essere diventato "malaneso".

ST6

Lun, 02/03/2020 - 11:25

giovinap: 'è un noto patano di origine pugliese, che si trasferì a "malane" e crede di essere diventato "malaneso"' Ah davvero, e non che mi riesca difficile crederlo. Del resto i milanesi veri sono pochi e alcuni li ho in famiglia quindi so di cosa parlo. Povera itaglia

ST6

Lun, 02/03/2020 - 11:30

carlo dinelli: "lo sfascio del pronto soccorso non è dovuto solo alla furia dei genitori ma anche (e soprattutto) da chi sono spalleggiati". Ma che significa questo? Chi dovrebbe esserci dietro, la camorra? I no global? I neonazi? Guarda che la dinamica è chiara a tutti. Non c'è nessun movente fantasioso se non la rabbia del momento e l'inciviltà/ignoranza. Vanno identificati e perseguiti eh, non fatti oggetto di complotti intergalattici inesistenti.

ST6

Lun, 02/03/2020 - 11:45

giovinap: "malaneso". Rotfl, tipo Jamie Foxx in Miami vice quando fa il delivering con quella pronuncia "MAILANOS PIZZA..." lol

ST6

Lun, 02/03/2020 - 12:06

cicciomessere: "La cosa e' strana , se hai una pistola puntata , non puoi certo fare la mossa di estrarre la tua pistola . Quindi se ha sparato mentre il ladro fuggiva e' omicidio." Se uno pratica abitualmente tiro tattico una delle drills è esattamente quella di uscire dalla linea di tiro, estraendo e facendo fuoco da altezza cintura. Questo per il colpo al torace. Il problema come dici sorge dopo - con il colpo alla nuca possibilmente durante una fuga (e già colpito) e con i colpi seguenti all'indirizzo del complice non armato pure esso in fuga. Il fatto che una persona inizialmente si difenda legittimamente, non implica che non possa poi commettere sciocchezze pochissimi istanti dopo. Carabiniere o meno, ovviamente. Probabilmente la verità è nel mezzo

ST6

Lun, 02/03/2020 - 12:49

gjallahorn: 'anche forzata, è all' ordine del giorno e a un delinquente la pistola gliela cambiano in un secondo, da beretta 92 a Colt Burago, per far passare innocente la "criatura"' Eh??? Che cosa??? Sta dicendo che i Carabinieri intervenuti hanno prelevato l'arma vera con cui è stata commessa la rapina e l'hanno sostituita con una replica inerte uguale? Ma si rende conto delle affermazioni che sta facendo???

ST6

Lun, 02/03/2020 - 12:58

gjallahorn: 'e forse qualche Ufficiale dell' Arma per opportunità dovrà pure togliersi "la bulgara" in segno di rispetto (già accaduto).' Ma io continuo a leggervi parlare come "a cose già fatte": non ve ne rendete proprio conto, vero? Non ci provate nemmeno a dediserare di conoscere La Verità, il come sono andate davvero le cose. Siete così impegnati a scrivere di _quello che già pensate di sapere_, che non vi fate domande nè aprite alle mille ipotesi possibili che la realtà ci riserva quotidianamente. È questa la vera sconfitta della società civile tutta - altro che Napoli, Quarto Oggiaro, Kabul o che altro.

claudio63

Lun, 02/03/2020 - 14:32

Napoli specchio della nostra societa'e lo stato che non fara' NULLA per controllare gente che si permette di devastare presidi ospedalieri, sparare a caserme di forze dell ordine... e' di fatto una guerra contro una parte di tessuto sociale completamente affrancato dalle norme di convivenza civile. per dirla alla De Andre: qui lo stato si indigna e poi getta la spugna. e non si arriva a questo punto per caso, ma per mancanza di presenza ed effettiva sul territorio. lo dico da sempre.