Cronaca locale

Pugni e schiaffi alla compagna, arrestato

Violenze e minacce, le urla inducono i vicini chiedono aiuto ai carabinieri: finisce in manette un 51enne a Castellammare di Stabia

Pugni e schiaffi alla compagna, arrestato

Prende a pugni la compagna, finisce in manette un 51enne. L’ennesimo episodio di violenza sulle donne s’è registrato a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, dove i carabinieri in servizio presso la locale compagnia insieme ai colleghi del reggimento Campania, hanno stretto le manette ai polsi dell'uomo, già noto alle forze dell’ordine.

L’intervento dei militari è stato provvidenziale per la donna, una 36enne del posto, che da mesi subiva violenze che non aveva trovato la forza di denunciare. Fino a quando i carabinieri, allertati dai vicini di casa che s’erano allarmati perché avevano sentito delle urla provenire da quell’appartamento, hanno fatto irruzione nell’abitazione hanno scoperto che l’uomo aveva pestato la compagna. L’aveva presa a schiaffi e colpita con i pugni indirizzati al volto. Quando ha visto i carabinieri, il 51enne ha provato a spintonarli per riuscire a sfuggire. Ma la sua veemente reazione non gli è servita ad altro che ad aggravare la sua stessa situazione.

Bloccato, l’uomo è stato arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Per lui, dopo le formalità di rito, è stato disposto il trasferimento in carcere. La donna, ai carabinieri, ha raccontato il suo calvario e ha svelato di essere stata vittima di aggressioni e di vessazioni ormai da qualche mese. Fatti che, fino a quel momento, non aveva denunciato perché era troppo intimidata dall’atteggiamento dell’uomo.

Commenti