Sorpresi a scaricare rifiuti speciali: denunciate tre persone

Tre i soggetti denunciati per sversamento illecito di rifiuti speciali. Sono stati sorpresi dai carabinieri ad Afragola

Sorpresi a scaricare rifiuti speciali: denunciate tre persone

Raccolgono rifiuti speciali a domicilio per pochi euro e se ne liberano abbandonandoli in strade di periferia o in qualche angolo più isolato nei centri abitati. Un’attività illecita molto diffusa tra Napoli e i comuni della sua provincia, che contribuisce fortemente all’inquinamento ambientale di territori da tempo martoriati dagli scarichi illeciti dei rifiuti e dai roghi tossici che ne conseguono. Ad Afragola i carabinieri hanno individuato e denunciato tre soggetti che erano presumibilmente impegnati in questo tipo di operazioni.

Nei pressi delle case popolari del rione Salicelle, due fratelli sono stati beccati a sversare dei rifiuti speciali che trasportavano con un motocarro. Li stavano abbandonando in un’area già sottoposta a sequestro, in corso Meridionale, quando li hanno sorpresi i carabinieri della stazione locale, impegnati un servizio finalizzato alla repressione dei reati ambientali disposto dal comando provinciale di Napoli. A ridosso di abitazioni e attività commerciali hanno scaricato materiale di risulta, mobili rotti, elettrodomestici. I due fratelli sono stati denunciati. Non solo per l’abbandono incontrollato dei rifiuti, anche per ricettazione: dagli accertamenti eseguiti, i militari hanno scoperto che il motocarro su cui viaggiavano era stato rubato a Nola alcuni mesi prima.

Un motocarro pieno di rifiuti è stato individuato anche in un’altra zona di Afragola. Stava percorrendo via Cinquevie quando i carabinieri lo hanno notato. A bordo c’era un 30enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato bloccato ed è stato denunciato per abbandono incontrollato di rifiuti. Per il 30enne sono scattate anche delle sanzioni: era alla guida senza aver mai conseguito la patente e conduceva un mezzo che non era coperto da assicurazione.

Afragola è uno dei comuni del Napoletano vessati dall’abbandono illecito dei rifiuti e dalla loro combustione. Microdiscariche abusive di rifiuti speciali permangono in periferia e anche nel centro cittadino, dove gli incivili tendono a prendere d’assalto sempre gli stessi posti. Cumuli di sacchi e ingombranti si trovano nel cuore della città, tra le abitazioni. Una squadra di ispettori ambientali tenta di arginare il fenomeno, ma con notevoli difficoltà. Basta appostarsi negli orari serali in alcune delle zone a rischio sversamento, in pieno centro abitato, per notare come si scarichi di continuo. In periferia ci sono aree dove la situazione resta drammatica, con angoli di strada che continuano ad accogliere rifiuti speciali e pericolosi da decenni. Molte discariche – sempre le stesse – si trovano in zone attigue alla stazione tav di Afragola e a ridosso di campagne dove persone, a schiena bassa, lavorano terre circondate da montagne di rifiuti.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti