Svastiche e scritte razziste nel parco giochi di Ercolano

Quest’area è una delle più degradate della città ed è la roccaforte della criminalità organizzata locale

Svastiche e scritte razziste nel parco giochi di Ercolano

Il parco giochi per bambini in piazza Pugliano ad Ercolano, nel Napoletano, era stato da poco riqualificato dall’amministrazione comunale. Questa notte alcuni balordi hanno imbrattato con bombolette spray i muri esterni, le panchine e le fioriere. Svastiche e scritte che inneggiano al nazismo si trovano un po’ dovunque, anche sulle nuove giostre e nel campo di calcio appena rimodernato.

I lavori erano stati effettuati dal Comune con i soldi raccolti in beneficenza dal cantante napoletano Andrea Sannino e donati agli amministratori di Ercolano per realizzare spazi ricreativi per i più piccoli. Le forze dell’ordine sono al lavoro per risalire agli autori dell’ignobile gesto. Non si esclude nessuna pista, da quella più preoccupante della camorra al gesto sconsiderato di qualche baby gang.

Quest’area di Ercolano è una delle più degradate della città ed è la roccaforte della criminalità organizzata locale. Il sindaco Ciro Bonajuto, insieme alla sua squadra di assessori, sta cercando di riportare decoro e legalità nelle periferie a rischio. “Di fronte a tanta ignoranza – ha scritto sui social il primo cittadino – non ci sono parole.

Probabilmente chi lo ha fatto non immagina neanche quanto dolore hanno provocato certi simboli. Ripuliremo tutto, lì abbiamo portato un'area giochi per bambini e dove ci sono i bambini questi segni di morte e sofferenza non devono esistere”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti