Pistola in faccia a bambino per portare via lo scooter al padre

La rapina è avvenuta in via Marina poco dopo le 23. Le vittime sono Gianfranco Wurzburger, presidente di Assogioca, e suo figlio di 11 anni. Lo scooter ritrovato dai carabinieri dopo qualche ora a Volla

Pistola in faccia a bambino per portare via lo scooter al padre

Quella appena trascorsa è stata una notte di puro terrore per Gianfranco Wurzburger, presidente di Assogioca (associazione di volontariato che si occupa di minori a rischio nella zona di piazza Mercato), e per suo figlio di 11 anni. I due, mentre stavano rientrando a casa dopo aver assistito all’evento di beneficenza della "Partita del Cuore" giocata allo stadio Maradona di Napoli, sono stati bloccati e rapinati dello scooter da alcuni uomini armati.

L’azione criminale è avvenuta poco dopo le 23 in via Marina, all'altezza di Porta di Massa."Al rientro dalla partita, 5 balordi armati hanno accerchiato me e mio figlio di 11 anni x portarsi via lo scooter!", ha scritto su Facebook Wurzburger. Quest’ultimo ha evidenziato che "puntare una pistola ad un ragazzino non è solo da vigliacchi, ma molto di più".

I malviventi erano giovani, con il volto nascosto da casco e mascherine ed hanno agito in pochi secondi. Appena preso il "bottino" i criminali si sono dileguati nel traffico riuscendo a far perdere le proprie tracce.

La paura per quanto accaduto non si può cancellare. Quanto meno le vittime della rapina sono rientrate in possesso dello scooter rubato. Il mezzo, infatti, è stato trovato questa mattina dai carabinieri in via Palazziello a Volla. "Ho sempre avuto fiducia nelle forze dell'ordine, oggi più di prima! Ringrazio l'arma dei carabinieri per aver recuperato lo scooter in zona Volla! Grazie a tutti per la solidarietà", si legge in un altro post pubblicato da Wurzburger corredato dalla foto del mezzo ritrovato.

Le indagini su quanto accaduto, però, proseguono. Le forze dell’ordine sono al lavoro per individuare i responsabili della rapina. Nella zona sono presenti diversi sistemi di videosorveglianza.

Secondo quanto trapela è possibile che la stessa banda possa aver compiuto un altro colpo poco prima di rapinare Wurzburger e il figlio. In piazza Municipio cinque persone avrebbero accerchiato un uomo che si trovava bordo di uno scooter. Dopo avergli puntato contro la pistola, hanno portato via il mezzo e si sono allontanati.

Commenti