Nasce TimeOver. La passione del tempo secondo ilGiornale.it

Nasce TimeOver, il progetto de ilGiornale.it sul mondo degli orologi e sulla passione per il tempo curato da Fabrizio Rinversi

Timeover.it sarà uno spazio, un ambiente che vive di tempo, abita nel tempo, ma è anche, e soprattutto, al di sopra del tempo. E già, perché navigandolo e percorrendolo in lungo e in largo si ha l’impressione di trovarsi su di un fil rouge che tutto collega e avvolge, in cui il presente non può essere compreso appieno se non si guarda al passato, e il futuro è costruito sulle intuizioni, la tecnologia e la genialità di oggi.

L’orologio può essere ritenuto un accessorio, uno strumento, un semplice oggetto, oppure ancora un gioiello, ma qualsivoglia sia la sua definizione una cosa è assolutamente certa: è straordinario e ai suoi livelli più alti può arrivare ad essere qualificato addirittura come opera d’arte. Anche nell’epoca in cui stiamo vivendo, dove ogni congegno elettronico a portata di mano segnala l’ora, spingendo il segnatempo fuori dal contesto di bene funzionale, nessuno può fare a meno, tranne rarissime eccezioni, di quella piccola cassa legata al polso da un bracciale o cinturino. Le ragioni possono essere poche, tante, forse nessuna in particolare, ma sta di fatto che indossare l’orologio quando ci alziamo dal letto è uno di quei gesti automatici senza il quale la giornata non può cominciare e, inevitabilmente, lo è pure, anche se siamo accerchiati da display digitali, quello d’inclinare la testa e girare il polso, per consentire agli occhi d’incontrare le lancette.

Timeover.it vuole assecondare tutto questo, ammantandolo di significati e passione, fascino e bellezza, stupore e analisi, senza lasciare nulla d’intentato per blandire gli appassionati e, riguardo coloro che non lo sono, per dare un senso compiuto a quel piccolo misuratore e indicatore del tempo al loro polso del quale, forse, non conoscono tanti piccoli segreti. E poi ancora spazio alla connotazione mediatica dell’orologio con i personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura in generale, ambasciatori delle Case, o con gli eventi di grande richiamo dall’Italia o dal mondo. L’andamento del mercato, interno e internazionale, infine, costituirà un elemento sostanziale per inquadrare lo “stato di salute” del segmento orologiero.

Leonardo da Vinci, nei suoi “Pensieri”, esprime meravigliosamente il senso di questo sito e del suo protagonista, l’orologio, ossia la fuggevole, ma emozionante, palpabilità del tempo: "L’acqua che tocchi de’ fiumi è l’ultima di quelle che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente"