Nokia rilancia: mappe gratis sullo smartphone

Già scaricabile da Internet, il nuovo Ovi Maps copre oltre 180 Paesi e offre una serie di funzionalità per la navigazione veicolare e pedonale in 74 paesi in 46 lingue e 6 mila punti di riferimento tridimensionali per 200 città in tutto il mondo. Per ora è compatibile con 10 smartphone, tra cui l’N97 mini e il 5800 Xpress Music, mentre sarà precaricato sui dispositivi Nokia in commercio da marzo

Roma - Con una mossa che interessa almeno 20 milioni di utenti di telefonini "intelligenti" e che ha condizionato gli umori delle borse europee, Nokia ha annunciato mappe e navigazione gratis sui suoi ultimi smartphone con Gps integrato. Il colosso finlandese ha infatti messo a disposizione gratis per la prima volta da oggi la nuova versione del servizio di navigazione satellitare Ovi Maps, con una decisione che potrebbe quasi raddoppiare le attuali dimensioni del mercato della navigazione mobile e spingere gli sviluppatori a creare una serie di applicazioni che sfruttino appieno le potenzialità della geolocalizzazione.

Una novità che non rilancia solo la sfida con l’iPhone di Apple ma alza il tiro anche nei confronti dei produttori di navigatori satellitari, già presi d’assalto dalla discesa di Google sul mercato. Lo ha dimostrato la reazione delle Borse europee all’annuncio: +1,19% guadagnato da Nokia e un tonfo di circa il 10% per TomTom, società olandese che produce sistemi di navigazione satellitare.

Già scaricabile da Internet, il nuovo Ovi Maps copre oltre 180 Paesi e offre una serie di funzionalità per la navigazione veicolare e pedonale in 74 paesi in 46 lingue e 6 mila punti di riferimento tridimensionali per 200 città in tutto il mondo. Per ora è compatibile con 10 smartphone, tra cui l’N97 mini e il 5800 Xpress Music, mentre sarà precaricato sui dispositivi Nokia in commercio da marzo 2010. Altri modelli saranno aggiunti nelle prossime settimane. I servizi offerti vanno però ben oltre le indicazioni stradali e spaziano dall’accesso gratuito alle guide Lonely Planet e Michelin a un ambiente integrato sul territorio con informazioni, pubblicità, annunci e offerte legate alla posizione geografica con accordi «locali» già preannunciati. Ad esempio se si passa vicino a un cinema si può ottenere con un clic la programmazione in corso e con un altro acquistare il biglietto. Previsti anche servizi di pubblica utilità, come le farmacie aperte più vicine o gli orari dei mezzi pubblici

. Allo scopo di incrementare le applicazioni che sfruttano il Gps è stato varato il piano Ovi for Developers Beta: gli sviluppatori avranno gli strumenti necessari per creare applicazioni che verranno poi rese disponibili attraverso l’ Ovi Store di Nokia. Grazie alla combinazione fra mappe precaricate e on line, il servizio utilizza solo una frazione di banda, a differenza di Google e altri programmi basati sul web che invece hanno bisogno di un accesso continuo a Internet. L’iniziativa potrebbe quasi raddoppiare le attuali dimensioni del mercato della navigazione mobile. Secondo la società di ricerca Canalys, a fine 2009 le persone che nel mondo usavano un sistema di navigazione Gps mobile erano circa 27 milioni. Con l’iniziativa odierna, spiegano gli analisti, Nokia può incrementare la dimensione della base utenti raggiungendo i 50 milioni. Secondo le stime GfK, durante l’ultimo anno due telefoni su tre venduti con Gps integrato hanno il marchio Nokia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.