Notte di urla in mezzo alle case: quattro ragazzi nei guai

Erano quasi le tre del mattino, l’altra notte, in piazza delle Erbe. E nessuno dormiva. Ma neanche poteva. Erano svegli gli abitanti delle case affacciate sulla piazza. Erano molto svegli sei genovesi di poco più di vent’anni che nonostante l’ora tarda continuavano a gridare come fossero allo stadio, incuranti di disturbare le persone che abitano in zona.
Alla fine la gente non ce l’ha fatta più. Prima, con le buone, si sono affacciati dalla finestre per consigliare ai molestatori delle quiete notturna di andarsene da qualche altra parte. E in effetti il gruppetto è andato verso via Vernazza. Continuando gli schiamazzi come se nulla fosse. Quindi, visto che il chiedere non aveva dato alcun risultato, qualcuno ha chiamato il 113. Immediatamente gli agenti delle volanti sono intervenuti e per quattro persone è scattata la segnalazione per il reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone.
Infatti dei sei, quattro in particolare hanno continuato a intonare canti, urlare e battere le mani, noncuranti dell’orario notturno. A quel punto è scattata la segnalazione.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento