Le pagelle: Pepe, corsa e qualità Cannavaro, una sola distrazione

Zambrotta sorprende in positivo. Buon esordio per Criscito e Montolivo. Iaquinta male sulla fascia e bene al centro

Le pagelle: Pepe, corsa e qualità 
Cannavaro, una sola distrazione

Città del Capo - Voti a perdere sull'esordio azzurro al Mondiale di Sudafrica 2010.

Buffon sv Infagottato nella calzamaglia soffre più il freddo e il vento degli attaccanti paraguaiani. Un primo tempo da spettatore, anche sul gol. Troppo angolato il colpo di testa di Alcaraz, niente da fare. Dal 1' st Marchetti 6 Esordio di fuoco per il ragazzo di casa Italia. Sotto 1-0 non trema quasi mai. Tiri in porta nessuno. Un paio di brividi per due conclusioni che sibilano vicino al palo. Sicuro con i piedi.

Zambrotta 6,5 Sembrava arrivato in Sudafrica con la spia della riserva lampeggiante. Addirittura fino a 24 ore prima del calcio dell'inizio pochi lo vedevano titolare. Invece corre per 90', si batte e si sbatte sulla destra e i cross migliori arrivano dai suoi piedi.

Cannavaro 5,5 Pronti via e pare quello di Germania 2006. Recuperi, volate, spaccate volanti. Un martello. Sbaglia soltanto sul gol del Paraguay. Nonostante De Rossi sia in ritardo il suo dirimpettaio Alcaraz gli ruba 20 centimetri nello stacco. Poi non perde sicurezza.

Chiellini 6 Meno preciso e determinante del solito. Qualche fallo a centrocampo, non da lui. Ma errori grossi non ne fa e non concede spazi a Barrios e Valdez. Può e deve crescere.

Criscito 6 Esordio al Mondiale con pochissime incertezze. Nel primo tempo spinge forte sulla sinistra. Nella ripresa cala, ma non vacilla mai. Promosso titolare sul campo.

De Rossi 7 Decisivo con la zampata nell'area del Paraguay. Gli mancano costanza nelle varie fasi della partita, dopo il gol avversario sparisce un po', e concentrazione sullo stacco di Alcaraz che porta al gol. Ma quando smette la timidezza è un trascinatore. E ha il merito della rete del pari.

Montolivo 6,5 Esordio in sordina, qualche pallone sciupato al centro. Ma con il passare dei minuti si scava la sua nicchia e aggiusta il piede. Sue le conclusioni più pericolose da lontano. Affrettata quella del primo tempo, bravo Villar sulla stoccata nel finale.

Marchisio 5 Trequartista non è mai stato. Inventarsi in quel ruolo all'esordio mondiale forse è ancora più difficile. Finisce ben presto a bagnomaria tra le linee del Paraguay e sparisce dalla partita. Spaesato. Dal 14' st Camoranesi 6 Recuperato dall'infortunio entra a fare da guastatore dietro le punte. E ci riesce. Qualche nervosismo di troppo. Ammonito rischia il secondo giallo.

Pepe 6,5 Parte correndo e finisce correndo. Una dinamo, un moto perpetuo. Prima a destra, poi a sinistra, poi ancora a destra. Non smette mai di spingere. Deciso e risoluto nei contrasti. Perde lucidità in area, ma è normale. Peccato per la rovesciata mancata.

Iaquinta 5,5 A sinistra non incide. Non punta mai la porta e non arriva al cross pericoloso. Spostato al centro dell'attacco sembra più lui, dà profondità. Ma al tiro non arriva mai.

Gilardino 5,5 Sul gioco di sponda nulla da dire. E' un maestro. In area lo cercano poco, pochissimo. Due palloni due. Sul primo non ci arriva lui, placcato da Da Silva, sul secondo la sua girata viene murata. Dal 23' st Di Natale sv

Lippi 6 Infonde certezze nel gruppo. Ma non basta. Senza Pirlo gli manca il faro. Ma la scelta di Marchisio non convince in pieno. Dietro, invece, non sbaglia una mossa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti