Paura sul volo da Miami a Milano. Atterraggio d'emergenza: sei feriti

Il velivolo della American Airlines costretto a scendere in Canada a causa della turbolenza

Era partito da Miami l'aereo della American Airlines che doveva arrivare a Milano. Ma il volo non è stato affatto tranquillo e il velivolo è stato costretto a un atterraggio di emergenza in Canada, sballottato da una forte turbolenza. Sarebbero sei, forse sette, le persone che sono rimaste ferite: tra di loro anche tre membri dell'equipaggio.

Il Boeing 767 portava 192 passeggeri e 11 uomini della crew. È stato costretto ad atterrare al St. John's di Newfoundland, sulla costa orientale canadese. Fino a qui è arrivata la tempesta che negli ultimi giorni ha imperversato sulla costa orientale statunitense.

Diverse ambulanze aspettavano l'aereo sulla pista d'atterraggio, pronte a portare i feriti immediatamente in ospedale. A bordo c'era anche Alvise Casellati, figlio di un ex senatrice di Forza Italia e direttore d'orchestra. La Farnesina ha comunque confermato che nessuno dei nostri connazionali è rimasto ferito.

Commenti
Ritratto di llull

llull

Lun, 25/01/2016 - 09:33

"[...] e 11 uomini della crew". Ma costa molto dire "11 uomini di equipaggio"?

levy

Lun, 25/01/2016 - 10:38

llull- Giusta osservazione.

UNITALIANOINUSA

Lun, 25/01/2016 - 11:36

hull - sono d'accordo anch'io... italiano in usa

morello

Lun, 25/01/2016 - 17:12

Perchè l'aereo ,nonostante le note condizioni del tempo , ha scelto di mantenere la solita rotta nord ( quella per intenderci che costeggia gli U,S fin quasi Terranova ) anziche' percorrere una rotta piu' a sud? Visto che la compagnia aerea ha messo a repentaglio la vita di molte persone sarebbe opportuno che ne desse spiegazione !