Piazza Affari chiude in rialzo con Fiat e banche, Ftse mib +1,30%

Chiusura di seduta in buon rialzo per Piazza Affari, che festeggia così i segnali positivi sul fronte macroeconomico provenienti dalle banche centrali, la Federal Reserve e la Bce. L'indice Ftse Mib chiude con un progresso dell'1,30%, mentre l'All Share sale dell'1,19%. Scambi in crescita, a 2,7 miliardi di euro di controvalore. Clima di ottimismo sui listini dunque, dopo che la Fed ieri ha parlato di un'economia Usa sulla via della stabilizzazione, mentre oggi la Bce ha affermato che la recessione è a un punto di svolta. Bene la crescita del Pil in Germania e Francia nel secondo trimestre, qualche perplessità solo per il calo delle vendite al dettaglio di luglio negli Usa. Forte rialzo per Fiat, che segna un progresso del 5,32%, sia muovendosi all'unisono con le altre case europee, sia beneficiando delle previsioni di crescita del mercato Usa nel 2010. Nessuna ripercussione invece alla notizia dell'accordo di principio tra Gm e Magna sulla vendita di Opel a quest'ultima. Il rialzo coinvolge anche Exor (+2,75%). Di riflesso si muovono inoltre Pirelli (+3%) e Camfin (+4,50%). Ancora tra gli industriali, Prysmian sale del 2,11%, bene Finmeccanica. Italcementi guadagna il 3,34% alla notizia del rinnovo di linee di credito per 550 milioni, e Italmobiliare sale del 3,20%. Salgono le banche, con Monte Paschi +3,03%, Unicredit +2,83%, Intesa +1,40%, Banco Popolare +2,36%, Mediobanca +1,88%: giocano le voci di un interesse per l'investment banking di Sal Oppenheim. Nelle assicurazioni balzo di Fonsai (+3,01%). Poco attivo oggi l'energetico, con Enel ferma, Eni +0,68%, Snam Gas +1,45% su un report favorevole. Per il gruppo De Benedetti si affermano Cofide (+3,9%), Cir (+5,59%) e L'Espresso (+3,35%). Tra i media salgono anche Rcs (+5,37%), Mondadori (+2,34%) e il gruppo Monti. Debole Telecom (-0,37%), Buzzi perde lo 0,64%.
Le Borse estere. Chiusura positiva per le Borse europee trainate dai dati incoraggianti del Pil di Francia e Germania. A Londra l'indice Ftse 100 guadagna lo 0,82%, a Francoforte il Dax sale dello 0,95% mentre a Parigi il Cac 40 cresce dello 0,49%.

Commenti