Beppe Grillo cede lo scettro: "È finita l'epoca dei Vaffa"

La resa del comico sul blog: "Ho speso 60 mila parole al giorno per 40 anni... ho cercato di essere curioso e capire". E ammette: "Forse è finita l'epoca del Vaffa"

"Io che ho parlato per tutta la vita...". Si intitola La percezione del nulla ed è il video di nove minuti che oggi Beppe Grillo ha postato sul blog (guarda qui). "Ho parlato tutta la vita - dice il comico genovese - ho speso 60mila parole al giorno per 40 anni... capisco che il senso delle parole, che sono inutili, a volte provocatorie, a volte deformi, a volte violente, il mio Vaffa...". È un fiume in piena, molto malinconico. "Forse - ammette - è finita l'epoca del Vaffa ma comunque ho cercato di capire, di essere curioso, di capire, Dio mio, capire...".

E Grillo, che sembra quasi stia leggendo il proprio testamento politico, se la prende prima col metodo di voto in Italia e poi con gli italiani, che definisce "analfabeti": "Adesso non ragioniamo più, secondo me non stiamo più ragionando, perché andiamo a votare, andiamo a votare con un criterio che io non ho mai visto, con le cabine... (...) Tu dai il documento, mi dia questo, mi di quell'altro poi vada lì! C'è la biro, la matita, la matita, devi mettere una roba che tra il proporzionale non proporzionale, il cumulativo, non cumulativo, devi mettere una X, una X - sottolinea - come gli analfabeti". È il solito Grillo, che ha sempre puntato sulla rivoluzione del web, facendola diventare anche una specie di totem sacro per tutto il M5s.

Nella visione del comico genovese, gli italiani sarebbero "analfabeti funzionali": "Altro che istruzione obbligatoria fino a 15 anni, 16 anni, l'istruzione obbligatoria devi farla fino a 40 anni, tre mesi all'anno, devi andare a studiare, perché la gente - spiega Grillo - deve informarsi, deve capire, se non ti informi non conti quando vai a votare, cosa voti? Voti quello che hai visto in televisione, il più simpatico, non hai minimamente un concetto anche leggermente empatico, di capire una persona falsa. L'etica, parliamo dell'etica, l'etica è la lealtà, se una persona dice e poi fa quello che fa, se lo dice e lo fa, vuol dire che eticamente è a posto, è leale".

Per Grillo tutto sarebbe ormai perduto e per gli italiani ci sarebbero poche scappatoie: "Noi non siamo più abituati a questi sentimenti, abbiamo - ribadisce - un analfabetismo funzionale, noi siamo, secondo delle statistiche, The human power index, siamo dai 16 ai 65 anni. Il 47% legge e scrive ma non capisce assolutamente il concetto, è sbadato, perde il senso critico, non distingue il vero dal falso. Stiamo arrivando al concetto di intendere e di volere, non siamo forse più capaci di intendere, di volere, mi ci metto anch'io, per l'amor di Dio".

Ma non è il solito Grillo, quello de La percezione del nulla. È un Grillo alla fine del suo percorso politico, pronto a cedere lo scettro a Luigi Di Maio, che non a caso in questi giorni ha presentato la sua lista dei ministri, e ad aprire una nuova stagione per il Movimento. Prima, il movimento più passionale, delle urla e degli schiamazzi ("Apriremo il parlamento come una scatola di tonno", ricordate?). Ora, invece, un movimento più istituzionale e pronto a dialogare.

Commenti

Duka

Gio, 01/03/2018 - 11:15

Si ora il VAFFA riguarda voi in prima persona-

Amon

Gio, 01/03/2018 - 11:20

e' appena cominciata volevate scrivere?

mazzarò

Gio, 01/03/2018 - 11:22

Grande Beppe. Ti dovrebbero fare una statua.

diesonne

Gio, 01/03/2018 - 11:28

diesonne l'arte del comico,o grillo,finisce-non fai più ridere,ti conviene coltivare i garofani lungo la riviera della liguria

Tuthankamon

Gio, 01/03/2018 - 11:40

Ha cercato di dire alle persone cosa non andava (facendo confusione tra satira e realtà). Ma come tutti i modernisti, non ha capito che prima vanno cambiate le persone, poi forse si riesce a fare qualcosa. Invito a visitare i curricula degli eletti M5S della legislatura che sta finendo, un disastro! Come si poteva e si può, mandare gente del genere in parlamento. I partiti tradizionali fanno del loro meglio per sbagliare, ma almeno un 60% dei candidati ha qualche titolo per presentarsi.

flip

Gio, 01/03/2018 - 11:45

e come fa grillo a conoscere 60mila parole al giorno per 40 anni? ripete sempre quelle o ne conosce più di un vocabolario? Più in la di "vaffa" non l'ho mai sentito pronunciare vocaboli nuovi.

ex d.c.

Gio, 01/03/2018 - 11:45

Giusto. Se gli italiani capissero qualcosa di politica il M5S non avrebbe nemmeno un voto

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 01/03/2018 - 11:48

Un furbacchione assatanato dai soldi, che si faceva pagare in nero. Pluripregiudicato e parolaio. Ha generato una schiera di incapaci, incompetenti, arroganti e falsi!

giottin

Gio, 01/03/2018 - 11:48

Le quarantamila parole al giorno vanno bene quando ti pagano per ascoltarti e farli ridere, per il resto meglio che te ne stia zitto e muto, tanto per quello che sei riuscito a fare si potrebbe solo chiamare aborto terapeutico per non partorire disgrazie maggiori di quelle che già ci sono!

paolinopierino

Gio, 01/03/2018 - 11:50

Grillo si considera un grande?? Si grandissimi chiacchierone del nulla offensivo e petulante ballista conclamato assassino omicida di tre persone irrispettoso delle leggi civili penali e fiscali grande evasore fiscale conclamato per salvare i suoi danari visto che come comico non vale più nulla si è inventato un ruolo politico di un movimento dell'intestino tenue.Se aunjmo ragiona non vi vota ne vi voterà mai .

paolinopierino

Gio, 01/03/2018 - 11:58

Beppe chi ? L'omicida di tre persone? Il filosofo da stalla ? L'evasore fiscale conclamato che fa la morale agli altri? Il furbo che visto che al sua carriera da comico è finita da tanti anni si è reinventato solo per danaro capo fazione di un movimento costipato e rumoroso dell'intestino? Questo è il soggetto che chiede il voto ? Vada a lavorare .

MEFEL68

Gio, 01/03/2018 - 11:59

@@@ diesionne & Duka - Invece di fare sciocche battute, si dovrebbe ringraziare Grillo che dal niente e senza grossi finanziamenti più o meno occulti, è riuscito a creare un movimento (partito?)che rischia di vincere le elezioni. Si può anche non votarlo, ma ringraziarlo SI. E' grazie al M5S che si è messo di traverso che i komunisti vari stanno per assaporare la sconfitta che sarà la loro fine. Diesonne, sono ben altri quelli che dovrebbero andare a coltivare i garofani. Speriamo però che non lo facciano perchè sarebbero capaci di far estinguere questo fiore. Finora hanno distrutto tutto ciò che hanno sfiorato.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 01/03/2018 - 12:08

ennesima dimostrazione di quanto vi state sbagliando.... :-)

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 01/03/2018 - 12:10

---solitamente l'italiota medio fa un'unica carriera in vita e nell'ottanta per cento dei casi essa è appena appena superiore alla mediocrità---visto che l'italiota medio lavora senza passione ma solo per mettere insieme il pane col companatico---grillo è decisamente sopra la media---ha fatto in vita due carriere ---e finirà sia negli annali dello spettacolo per un carrierone fatto a cavallo degli anni 80 e 90---sia per aver creato dal nulla --dagli inizi del 2000--un partito politico consistente come la prima forza italia--pur non avendo soldi a gogò o televisioni e giornali a disposizione come il papy---volere o nolere finirà dunque anche sui libri della storia politica italiana--swag chapeau

alessandrovi

Gio, 01/03/2018 - 12:25

Grazie di esistere Beppe. I pennivendoli e giornalisti succubi non ce la potranno mai fare a capire quanto in realtà sei stato prezioso. E grazie anche a Di Maio per aver dato la lista dei ministri prima. Almeno io so cosa voto, a differenza di quelli che votano FI o Lega per poi ritrovarsi assieme aGentiloni; poi diranno mai più, e invece dopo li rivoteranno, perchè questo è il livello di intelligenza dell'italiano. Grazie Beppe

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/03/2018 - 12:26

Ora il vaffa ve lo prendete voi. Chi la fa, l'aspetti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 01/03/2018 - 12:26

Eppure sul suo simbolo elettorale la parola "moVimento" reca la "V" del vaffa..., dunque i fatti, ciò che è scritto è scritto e la carta canta, divergono dalle parole.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 01/03/2018 - 12:27

Goditi la vita Beppe: è l'unica cosa seria che ti resta da fare.

Romolo48

Gio, 01/03/2018 - 12:34

@ elkid ... però mi sa che il vaffa se lo prende lui questa volta!!

Paolo17

Gio, 01/03/2018 - 12:35

Praticamente sta parlando ai somari che ha creato lui stesso in provetta e che saranno la prima forza del paese. Lui, come sempre, anche stavolta ha lanciato una pietra (anni fa) e adesso tira indietro la mano dopo aver intascato soldi come Paperone grazie alla sua creatura. Ignorante ma furbo, astuto, avveduto, veloce, ingannevole, ingegnoso, calcolatore. Un dilettante professionista. Quindi, nonostante tutto: chapeau!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 01/03/2018 - 12:36

Grillo deve solo dichiarare pubblicamente di essere un maomettano.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 01/03/2018 - 12:44

"Il 47% legge e scrive ma non capisce assolutamente il concetto, è sbadato, perde il senso critico, non distingue il vero dal falso" : è tutto vero , è sbagliata solo la percentuale : non è il 47% ma il 97% . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Sabino GALLO

Gio, 01/03/2018 - 12:52

Questa volta Grillo non è stato capito ! Grillo è stato uno dei più ammirati comici genovesi ! E bisogna ricordare che Genova è la migliore città d'Italia in campo teatrale! Li è stato l'unico , in Italia, ad inventare il " Vaffa" politico! Senza fare distinzioni! L'ammirazione per li non può che aumentare, perché il "Vaffa" lo usa proprio per tutti ! Come si conviene ad un "grande" ! E si tira fuori dalla "bagarre" con un ultimo "Vaffa" a "Tutti", a Tutti , a Tutti ! "senza alcuna distinzione"! Bravo ! Bravo! Rimarrai nel cuore dei genovesi!

Ritratto di emiliot

emiliot

Gio, 01/03/2018 - 12:59

Lo trovo insopportabile. Un istrione, bravo come uomo di spettacolo, ma con dei concetti tipicamente da bar.

titina

Gio, 01/03/2018 - 13:03

meglio votare sul web: ad ogni clic guadagna

ginobernard

Gio, 01/03/2018 - 13:09

Grillo ricorda un pò Masaniello ... ma essendo più scaltro eviterà la fine di Masaniello. Temo che ci siano poteri estremamente potenti che alla fine decidono le sorti delle nazioni. Questi poteri hanno le banche, i media e così tanti soldi che possono comprare eserciti interi. Mi auguro solo che chiunque andrà al potere conservi un minimo di realismo e però anche di etica. Cose che ai governanti attuali sono spesso mancate. Credo che complice una situazione di emergenza dovuta alla invasione di baluba l'ultimo governo sia stato il peggiore del dopoguerra in assoluto. In problema è che quando si tocca il fondo si può anche incominciare a scavare. Vediamo nei prossimi mesi. E comunque ci sono sempre margini di miglioramento in tutte le situazioni.

mariod6

Gio, 01/03/2018 - 13:44

Ma vai a dormire, guitto insolente. Prima tanto casino, poi viene fuori che l'unico concetto importante per voi è quello di mangiare a sbafo e farvi mantenere dallo stato. Dove avete messo le mani è un disastro epocale, avete un candidato che si sente unto dal signore ed è solo un disoccupato cronico semi analfabeta. D'altronde ci meritiamo una sciagura come la vostra, se gli elettori vi voteranno. Quelli si che sono decerebrati e incapaci di intendere, come tu vuoi farci passare, noi che cerchiamo di arginare le vostre farneticazioni, false, ipocrite, auto-referenziate e calcolate da te, Casaleggio e DiBattista. Di Maio non porta peso, è uno di quelli che tu stesso hai definito utili idioti. L'importante adesso è che gli accessi alla vostra piattaforma portano soldi in pubblicità, che vanno in tasca a te e Casaleggio.

Ritratto di elio2

elio2

Gio, 01/03/2018 - 14:02

"Percezioni del nulla" mi piace questa definizione che rispecchia in pieno la totale mancanza di un credibile programma dei grulli, l'incoerenza delle scelte che a giorni alterni cambiano radicalmente, l'immancabile ipocrisia e falsità, con i distinguo sempre marcati dalla realtà, in pratica comunisti che si vergognano di esserlo, che però rispettano tutto quanto di peggio il comunismo ha espresso nella storia del Paese, avendo votato sempre qualunque porcheria i compagni hanno voluto far passare, anche se prima e dopo la votazione facevano finta di litigare, per accaparrarsi il voto delle menti più deboli della società. Se li conosci li eviti e non li voti, dimostrando di essere intelligente, non ideologizzato e capace di ragionare con la tua testa.

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 01/03/2018 - 14:29

Questo significa che il m5s è diventato un partito...con tanti difetti.

peter46

Gio, 01/03/2018 - 15:25

Leonida55...ma non solo.Si vede che hai/avete solo 'sbirciato'...e che non hai/avete proprio capito un ca...volo,del suo 'sms'.E senza ricordarvi la 2° parte del commento di elkid che tanto non riuscireste a farvelo entrare in testa lo stesso.NB:Spiegalo anche ad ex.dc che c'è un modo migliore di prend..........

Ritratto di faman

faman

Gio, 01/03/2018 - 16:19

io non sono un estimatore nè dei 5 Stelle nè di Grillo, ma se sono arrivati ad ottenere il 30% dei consensi partendo da zero, qualcosa c'è; o merito suo, o soprattutto, demerito dei partiti tradizionali che hanno in buona parte fallito e tradito gli elettori. Se, come quualcuno dice, gli elettori sono stati ingannati, sono andati dietro ad un comico, un buffone, significa anche che non hanno trovato niente di meglio e mi sembra molto grave.

Divoll

Gio, 01/03/2018 - 16:20

E con quell'epoca e' finito anche il Movimento. Con Di Maio che dice che il referendum sull'uscita dall'UE o dall'euro "non e' piu' attuale" e con le ambiguita' sulla questione dei migranti clandestini, i 5 stelle si stanno gradualmente mutando in PD. Non sono piu' alternativi e non hanno piu' credibilita'.

Sabino GALLO

Gio, 01/03/2018 - 16:21

Dopo un ultimo "Vaffa ben diretto" , bisogna aggiungere che la politica è una cosa seria! Ora, "tutti" vogliono fare politica senza avere alcuna professione, alcuna conoscenza significativa, alcuna esperienza di lavoro impegnativo e neppure l'età per ipotizzare sufficiente saggezza! Ed è proprio questo il fenomeno che ha portato il nostro Grande Paese allo stato attuale ! Tutti "in politica"! Per fare cosa? Tutti criticano tutto e tutti! Senza mai auto-criticarsi! Lo spettacolo è indecente! Per "proporsi" bisogna "aver fatto" ! E presentare un "curriculum" veritiero ed analizzabile! Quanti sono i "politici" italiani con la possibilità di farlo con onore?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 01/03/2018 - 16:22

Confermo il mio precedente giudizio anche perchè se dice che sta impazzendo, i sintomi sono abbastanza evidenti. Forse l'unica cosa seria che ha detto è quel "Quid veritas" che ritroviamo nientepopodimenoche in un certo Ponzio Pilato quando si trovò a dover giudicare Gesù colpevole o innocente (Gesù però gli rispose: "Tu non potresti avere alcun potere su di me se ciò non fosse permesso dall'alto". Se avesse avuto di fronte Grillo anzichè Pilato, chissà come sarebbe andata a finre..). Chiudete le tende: primo premio per una recita burlesque di un guitto alla fine della sua carriera. Forse..

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 01/03/2018 - 16:43

faman - 16:19 Il concetto a mio avviso è molto semplice: stando all'esterno si possono fare tutte le critiche possibili e passare perfino per "statisti". Che la classe politica attuale sia molto deficitaria non ci piove, ma se uno vuole spendersi sul serio per il bene del paese, deve fare solo una cosa: ENTRARE nell'agone, PESTARE i piedi a 3/4 di mondo, INCAZZARSI a più non posso e PROVARE a realizzare progetti che ritiene utili per la società. Il resto sono solo chiacchiere che sanno di megalomania, di ramanzine dei miei..

Tombolo

Gio, 01/03/2018 - 16:57

Come comico ha fatto tanti soldi a nero ed ha evaso tante tasse, gli esperti dicono piu' di un miliardo di euri. Come politico gli va' riconosciuto il merito di avere dal nulla formato un movimento che oggi e' il partito piu' votato dagli italiani. Penso che tutto sommato dargli l'opportunita' di governare sia nel futuro dell'Italia.

GioZ

Gio, 01/03/2018 - 17:09

Grillo, fai buon viso a cattivo gioco e lo sai benissimo: lo scettro l'hai ceduto quando dal movimento hai creato un partito. Sei furbo e non posso credere che tu non l'abbi afatto apposta. Cosa vuoi, la nostra compassione?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/03/2018 - 17:22

@peter46 - intelligentone perchè tu hai capito tutto? Sono mesi che scrivi minchiate senza capo ne coda, dimostrando che non capisci una mazza e ragioni al contrario. Ma vattene da un'altra parte. O prenditi la badante.

Accademico

Gio, 01/03/2018 - 19:11

No, signor grillo, l'epoca del [omissis] non è finita. Anzi... comincia proprio domenica prossima. Con esplicito invito a "tanto" che sarà rivolto all'unisono - a Lei ed al suo movimento - dall'intero Popolo Italiano. Scommettiamo?

ziobeppe1951

Gio, 01/03/2018 - 19:47

Un bel vaff...all’omicida stradale, grande evasore fiscale ci sta tutto..a pane acqua e pomodori antigelo

gianni59

Gio, 01/03/2018 - 21:53

Tuthankamon...ha ragione i curricula dei 5stelle dovrebbero essere come quello di Razzi o della Minetti....

umberto nordio

Ven, 02/03/2018 - 06:21

Non è finito affatto.Adesso lo dicono a lui.

pisopepe

Ven, 02/03/2018 - 08:03

MA VADA LUI A VAFFA PROFITTAORE DELLE RETI DI BERLUSCONI IN NERO!!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 02/03/2018 - 08:18

tornate a fare il cabaret!! anche s efa piu' ridere come pulitico che comico