"Berlusca devi morire? Scherzavo". Le scuse del consigliere grillino

Le scuse del grillino Rajinder Singh Jimmy, consigliere M5S a Campagnola Emilia, dopo il post su Berlusconi. Ma il Movimento chiede le dimissioni

L'estrema difesa dopo la frittata arriva nel primo pomeriggio di ieri. Il grillino di Campagnola Emilia Rajinder Singh Jimmy, consigliere e capogruppo del M5S, "con grande umiltà" si è scusato peril post su Facebook in cui augurava a Berlusconi di morire.

La polemica politica, in fondo, l'aveva centrato in pieno. Non solo la richiesta di dimissioni da parte degli avversari politici locali, ma anche a livello nazionale si era arrivato a chiedere un intervento del capo politico Di Maio e dei vertici del Movimento. Tanto che sarebbero arrivate non solo le richieste di scuse dal suo partito, ma c'è anche chi sta seriamente pensando di chiedere la testa (politica) del consigliere.

È in questo contensto che s'inseriscono le scuse del grillino pubblicate su Facebook: "Con grande umiltà e sincerità è mio dovere rivolgere le mie più sentite scuse a tutti coloro i quali è stata lesa la propria sensibilità morale - ha scritto il consigliere 38enne - Dichiaro fin da subito che il mio 'post' non voleva essere assolutamente discriminatorio o offensivo nei confronti di nessuno e soprattutto riguardo al Personaggio politico cui si fa riferimento".

Lo specchio su cui Rajinder Singh Jimmy cerca di arrampicarsi è però piuttosto scivoloso. "Mi rendo conto che le mie parole, se pur copiate da altro profilo, danno un senso sbagliato del commento che era da me inteso come 'battuta sul piano professionale e non umano, del personaggio in questione'; cioè voleva essere una battuta (pesante) in riferimento a lasciare lo spazio politico che rappresenta non di certo un augurio per la sua dipartita". Insomma: tutto "uno scherzo". Macabro.

Il fatto è che il consigliere continua da ieri a sostenere la tesi del profilo pubblico diverso da quello privato (però aperto a tutti). Come se il suo ruolo da consigliere si scindesse da quello del normale cittadino. Il consigliere Rajinder Singh dice "A", ma Jimmy può pure sostenere "B". "Prima cosa, la bacheca Facebook di Rajinder Singh Jimmy è personale – aveva detto ieri –. Non c’entra nulla con il consigliere comunale. Il mio profilo è pubblico ma è personale".

Dopo la pubblicazione del post molti esponenti di Forza Italia avevano invocato le scuse (e non solo). "In politica non possono esistere nemici, solo avversarsi - diceva Galeazzo Bignami, capogruppo di Fi al consiglio regionale e neodeputato - L’odio che le sinistre riversavano su Berlusconi oggi lo riversano i 5stelle che hanno ormai surrogato il Pd a sinistra anche in questo".

Ma per il consigliere grillino si tratta di una sorta di complotto. "Tengo a ribadire - ha scritto - che probabilmente chi già aveva contro di me antipatie o sospesi Politici ovviamente ha colto l'occasione al volo per utilizzare detto post a suo uso e consumo tra l'altro pubblicandolo in maniera parziale omettendo (o forse tagliandone) alcune parti da cui si evinceva il carattere scherzoso della condivisione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

fisis

Mer, 18/04/2018 - 10:33

L'odio e la ferocia tipicamente comuniste sono mutuate perfettamente in molti grillini, che vomitano continuamente insulti a destra e a manca.

antoniopochesci

Mer, 18/04/2018 - 10:53

I frutti dell'odio. C'è sempre qualche minus habens che raccoglie e abbocca al seme sparso da quelli che una volta venivano definiti "Cattivi Maestri". Quando la new wave grillina si alimenta solo con l'odio contra personam, quando si evoca il fantasma del Male Assoluto solo per nascondere il flop dello Statista di Pomigliano e per tentare di frenare la macchina che si sta andando a schiantare contro i muri di Palazzzo Chigi, quando si scopre sempre più che, dietro la famelica caccia alle poltrone da Prima Repubblica, il reddito di cittadinanza si sta sciogliendo come neve al sole, questi sono i risultati. Mentre, come ho scritto qualche giorno fa, già sento i forconi rumoreggiare sotto le finestre di Giggino DIMAIOsaniello.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mer, 18/04/2018 - 10:56

patetici

tonipier

Mer, 18/04/2018 - 10:59

" QUESTI SCAGNOZZI POSSONO PROCURARE DANNI ENORMI ALLA SOCIETA'" L'odio sviscerato di questa squadra potrà portare altri ad imitarli...si sta facendo di tutto per arrivare allo scontro frontale.

Duka

Mer, 18/04/2018 - 11:00

Scusarsi è troppo facile. Prima occorre mettere il cervello ( averlo) in relazione con la bocca ( quella c'è ed è sempre aperta)

krgferr

Mer, 18/04/2018 - 11:00

"...danno un senso sbagliato del commento che era da me inteso come 'battuta sul piano professionale e non umano, del personaggio in questione'...": ma cosa fa questo tizio perché il suo commento fosse "professionale e non umano"? Il consigliere comunale o il necroforo? Saluti. Piero

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 18/04/2018 - 11:03

Brigatisti rossi alle prime armi. Con questi proclami carichi di odio e di livore, il passo verso azioni delittuose, è breve. Film già visto negli anni '70 e 80'. Stessi protagonisti.

giosafat

Mer, 18/04/2018 - 11:19

E' l'intero m5s che si deve dimettere in quanto responsabile, e mandante, dell'odio montante contro Berlusconi. Questi sono i risultati, unico frutto di un partito votato all'insulto, alla pochezza, al vaffa, al niente insomma. Dopo l'iniziale curiosità si passa per forza al disgusto per questi guitti.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 18/04/2018 - 12:13

E' inutile hai già fatto la tua bella figura di mer...mellata.

titina

Mer, 18/04/2018 - 12:27

Gli insultatori seriali. Che pessime persone, ma anche certi giornalisti non sono da meno.

nonnoaldo

Mer, 18/04/2018 - 12:46

"Xe pèso el tacòn del buso" è peggio la toppa del buco, detto padovano che, in questo caso, è pienamente centrato.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 18/04/2018 - 13:21

"Ammazzare un fascista non è un reato", ove chi è il "fascista" lo decide il comunistello di turno, apriva il solco al "Devi morire" 5*. Tuttavia, senza abbassarsi al livello dei marxisti, il carcere per i saccheggiatori della banche PD, mi sembra giusto invocarlo.

Aristide56

Mer, 18/04/2018 - 13:32

ai grillini non bastano gli utili idioti autoctoni ,imbarcano anche quelli forestieri

forzanoi

Mer, 18/04/2018 - 13:33

concordo in pieno con Duka. aggiungo : non ti curar di loro ma guarda e passa! Costoro , ormai famosi per il loro stile, per la loro classe e per la loro signorilità, si scioglieranno come neve al solo sia per le lotte intestine , data la loro fame di poltrone, sia perchè tanta brava gente che li ha votati in buona fede ,comincia a conoscerne la vera natura camaleontica: Essere governati poi da una piattaforma manovrata da non si sa chi è come annullare la ragione umana!

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 18/04/2018 - 13:34

Italiani, ora sapete il perché un GIUDICE nell'anno 1964 in un TRIBUNALE ESTERO, si alzò dalla SEDIA la SBATTE' contro il MURO. Uscendo dalla Stanza disse precisamente queste parole : VERDAMMTE ITALIENER VERBRECHER Questa frase era RIVOLTA ai FRATELLI di questi che ora vogliono Governare e stanno ALZANDO la BARRIERA dell'ODIO ancora di più tra NORD e SUD. Bravo MATTARELLA falli governare.

Libero 38

Mer, 18/04/2018 - 14:47

Provate a immaginare che ne sara'dell'italia se finisce nelle mani dell'infame accozzaglia 5S.

semelor

Mer, 18/04/2018 - 15:13

Alejob, concordo pienamente con la traduzione dal tedesco. Io aggiungo che ogni vota che noi italiani ci guardiamo allo specchio dovremmo sputarci in faccia, perché ognuno di noi ha qualcosa da farsi perdonare.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 18/04/2018 - 15:35

Rajinder Singh Jimmy subito espulso dall'Italia.

daniel66

Mer, 18/04/2018 - 15:38

Mi sento di fare le congratulazioni al GIORNALE per la scelta della foto che rappresenta l'articolo, che fornisce egregiamente l'idea del grado d'intelligenza dei due soggetti raffigurati.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 18/04/2018 - 15:58

A certi errori si può rimediare, per altri come questo i danni rimangono irreparabili. E' grave il fatto di avere rappresentanti di così bassa levatura. Qualcuno è pur sempre responsabile. Sembra di rivivere l'odio dei sinistroidi contro SB quando questi, dopo tangentopoli, era riuscito a non far vincere la sinistra.....

kytra1936

Mer, 18/04/2018 - 16:37

Odio in salsa vetero marxista come negli anni 70, ma anche tanta arroganza e la presunzione di essere "i migliori", i "chiamati" da non si sa quale provvidenza a redimerci tutti dai nostri errori. Dei Pol Pot in miniatura. Senonché di uomini della provvidenza ne abbiamo già avuto uno e c'é bastato.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 18/04/2018 - 17:22

Il bel soggetto della fotografia farebbe un regalo alla scienza destinando il suo cranio al Centro di Studi Lombrosiani. Sekhmet.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 18/04/2018 - 17:42

Gli antifascisti del PD parlavano di coloro che seminavano odio. Eccoli, non sono del cdx ma dei grillini. Facciano ora la manifestazione contro di loro. Coerenza zero.