Politica

Cannabis Expo a Milano, Fdl denuncia l'evento: "Propaganda a droga"

Il deputato di Fdl contesta quindi "la propaganda della droga libera". E aggiunge: "Pensando anche al tema dei minori, dico che è una vergogna"

Cannabis Expo a Milano, Fdl denuncia l'evento: "Propaganda a droga"

Da giorno Milano è tappezzata di manifesti dell'International Cannabis Expo, la prima fiera internazionale della canapa. L'evento si svolgerà dal 3 al 5 maggio a Milano. Non tutti, però, sono d'accordo con la manifestazione. In particolare, a denunciarne il messaggio è Carlo Fidanza, deputato milanese di Fratelli d'Italia candidato alle elezioni europee. "Non si può - spiega - con la scusa di dibattiti sugli usi della canapa light, diffondere il messaggio che la cannabis non e' una droga".

Il deputato contesta quindi "la propaganda della droga libera, con relatori tra i quali ci sono un senatore del Movimento 5 Stelle, la presidente dei Radicali Italiani, l'assessore al Verde del Municipio 1 e protagonisti dell'antiproibizionismo", aggiunge.

Tra gli sponsor, inoltre, c'e' anche il 'primo delivery in Italia di Cannabis legale, ganja e marijuana light' che consegna in soli 45 minuti in maniera completamente anonima e gratuita a Milano e hinterland. "Cosi' si spiega sul sito del delivery, dove per pubblicizzare il servizio compare la foto di due mani che si passano una canna. Pensando anche al tema dei minori, dico che e' una vergogna. Andremo in Europa per cambiare anche questo", conclude Fidanza.

Commenti